Info e contatti

Grazie per la visita a questo sito!

Date alcune domande ricorrenti, ti chiederei gentilmente di leggere il testo seguente prima di inviare un’email all’indirizzo che trovi più in basso. Dedichiamo parte del nostro tempo libero ai restauri e allo sviluppo di Radiomuseum.org (il maggiore sito web al mondo e in Italia sulle radio d’epoca), per il quale siamo amministratori per l’Italia, quindi richiediamo un po’ di comprensione nel leggere queste poche righe prima di contattarci. In particolare, per motivi di tempo, non siamo più in grado di rispondere ad email di consulenze.

COMPRO/VENDO/SERVIZI/RESTAURI: Se puoi aiutarmi, cerco per l’acquisto alcuni componenti (manopole, ecc.) e vendo per problemi di spazio alcuni apparecchi della mia collezione, restaurati e funzionanti. A chi mi aiuta verrà inoltre offerto il massimo supporto (nelle mie possibilità) per questioni di radio. Un elenco di ciò che compro, vendo e dei servizi che si effettuano si trova qui.

Richieste SCHEMI RADIO:
Inviaci un’email con il modello richiesto, elenco valvole e foto (davanti, retro, interno) dell’apparecchio.
In passato abbiamo personalmente acquisito con scanner, con elevata qualità d’immagine, qualche migliaio di schemi di apparecchi radio. Se si ha bisogno di uno schema, si può richiederlo via email all’indirizzo in basso, inviando anticipatamente in cambio fotografie di buona qualità dell’apparecchio (esterno non smontato ed interno), adatte alla pubblicazione su radiomuseum.org. Per buona qualità intendo: non sfuocate, non controluce, non sovraesposte o sottoesposte, con una risoluzione sufficiente. Gentilmente, riduci le dimensioni degli allegati alle email a non oltre 300KB per file. Le richieste di schemi che non siano corredate di foto di buona qualità riceveranno un’email semi-automatica in cui si chiederà l’invio delle foto e non saranno evase IN ALCUN CASO sino al ricevimento delle foto. Richiedo le foto per contribuire all’ampliamento della banca dati del sito senza scopo di lucro Radiomuseum.org; ti citeremo nella fonte (se desiderato).

Richieste QUOTAZIONI: non sono in grado di indicare il valore di un apparecchio (che comunque lo determina l’andamento del mercato, in costante evoluzione, e non certi cataloghi, che pur possono costituire un aiuto), in quanto estremamente dipendente da molte variabili, anche soggettive. Pertanto, NON CONOSCO IL VALORE DEL TUO APPARECCHIO. Sono comunque disponibile a fornire stime indicative e personali in caso di collezioni complete (es., a salvaguardia di eventuali eredi che desiderino alienare una collezione ad un valore equo, per evitare truffe), unicamente dietro rimborso.

Apparecchio guasto/fermo da anni?: contattami liberamente per affidarmi una riparazione all’email in basso.
Se invece vuoi ripararlo da te, non essendo questo sito un help desk, consiglio di visitare radiomuseum.org, www.leradiodisophie.it e molti altri siti (come questo e questo) in cui reperire informazioni tecniche e teoriche per la riparazione e la ricerca di guasti. Ci sono anche diversi libri (come le vecchie edizioni dei manuali Hoepli, tra cui quelli di Ravalico e di Costa, oppure i vecchi corsi Scuola Radio Elettra) che possono aiutare, spesso si trovano gratis per la consultazione o il prestito nelle biblioteche civiche. Ricevo molte domande su come riparare un guasto, alle quali non posso più rispondere per motivi di tempo. Pertanto, non si effettua consulenza per la riparazione via email (eccetto chi mi aiuta, vedi sopra) perché non sono un indovino e purtroppo non ho la disponibilità di tempo necessaria per studiare schemi e informazioni alla ricerca di guasti senza avere l’apparecchio tra le mani. Consiglierei di utilizzare i forum presenti sui siti specializzati quando possibile, in modo che le discussioni rimangano visibili a tutti (diversamente dalle email). Se hai un apparecchio guasto o fermo da anni, puoi comunque contattarmi per affidarmi la riparazione (solo se accetti di consegnare e ritirare l’apparecchio riparato a Udine – no spedizioni).

Altre richieste informazioni: non conosco tutti i modelli di tutte le marche, quindi se avete una domanda inviate: fotografia dell’apparecchio (mantenere le dimensioni dei file allegati sotto i 300KB per file) e il nome del modello. Se avete bisogno di identificare un apparecchio, si consiglia di utilizzare la ricerca con galleria fotografica o ricerca in base alle valvole di radiomuseum.org. A chiunque si interessi di radio, consiglio l’iscrizione a tale sito, su Internet non c’è di meglio. Le foto inviate potranno essere pubblicate sul sito suddetto, e con l’invio si acconsente anticipatamente alla pubblicazione (sarai citato nella fonte, se desiderato) e all’utilizzo da parte di tale sito.

Solitamente rispondiamo a tutte le email entro qualche settimana, a seconda del tipo di domanda e del tempo libero (poco in alcuni periodi dell’anno). Se non ricevi risposta pur avendo inviato le fotografie dell’apparecchio, rileggi questa pagina (per le richieste di quotazioni la risposta è già presente in alto, pertanto non riceverai ulteriori email in cui ripeta “non conosco il valore della tua radio”), mentre non ho – davvero - più il tempo per rispondere a richieste di consigli di consulenza su riparazioni o richieste che richiedano di studiare lo schema), controlla che la tua casella email non abbia terminato lo spazio disponibile, controlla di aver trascritto correttamente il tuo indirizzo email, oppure controlla che la risposta non sia finita malauguratamente nella cartella “Posta indesiderata” o “Spam”. Non viviamo al computer, e abbiamo altre attività, quindi pazienta qualche settimana per la risposta: non serve inviare più volte la stessa email…

Se desideri un contatto telefonico, si può richiedere preventivamente via email, in modo da accordarci (pensavo fosse superfluo dirlo, visto che non abbiamo mai messo un numero di telefono, ma visto che c’è chi fa il whois del dominio e chiama in orari a noi scomodi oppure chi prende l’elenco telefonico e telefona a casa dei nostri genitori…)

Email (se non si è letto sopra non riceverai alcuna risposta)

Please refrain from asking for schematics not listed in radiomuseum.org or the value of a radio: I don’t know what your radio is worth. Thanks

View Giovanni De Poi's LinkedIn profileProfilo Linkedin Giovanni De Poi
View Alessandro De Poi's LinkedIn profileProfilo Linkedin Alessandro De Poi

Dicono di noi

Tra i più famosi collezionisti-riparatori vi sono gli animatori del sito http://www.depoi.net, dall’aspetto molto professionale

Notizie n.88, Settembre 2008, Istituto per il Marchio di Qualità

442 risposte a “Info e contatti”

antonio ha scritto un commento il 1 marzo 2006

Buon giorno,
la contatto perchè avrei la necessità di recuperare lo schema di una Magnadyne FM41, mi può aiutare ?
Grazie
Antonio

René Vos ha scritto un commento il 6 marzo 2006

Hallo,
I’m looking for the electric drawings from Geloso G260-A and Geloso G225-A amplifiers.I don’t know where I can find them and I’m hopeless.
Who can help me?
Already thankyou very much and best regards from
René Vos
Belgium

alessandro ha scritto un commento il 6 marzo 2006

René,
almost everything we have has been sent to http://www.radiomuseum.org – If what you’re looking for is not available there, I cannot help you. Instead, if the schematic is already available there, please consider the membership (free if you’re willing to help). I’ve spent a considerable amount of time sending the schematics there, so that everyone can easily access to them.

richard thomas ha scritto un commento il 16 marzo 2006

ALESSANDRO,

BEFORE YOU WERE BORN I WAS DIRECTOR OF MARKETING FOR FIAR COMMERCIAL WHICH MANUFACTURED CGE, TELEFUNKEN AND SINGER RADIOS AT VIA G B GRASSI 98, MILANO. DO YOU HAVE ANY INFO AS TO THE LATER HISTORY OF THIS FACTORY AND THE COMMERCIAL FORTUNES OF THE CGE AND TELEFUNKEN BRANDS ON ITALY. ANY SOURCES YOU COULD DIRECT ME TO WOULD BE APPRECIATED. MANY THANKS!
R S THOMAS, WOOSTER, OHIO USA

Edit: Answer here

Federico ha scritto un commento il 21 marzo 2006

Ciao, ho visitato il tuo sito (molto interessante) e vorrei farti 2 domande…
ho trovato un vecchio Geloso 226-A funzionante ed in buono stato in un mercatino
E’ possibile collegarlo a due casse e ad un giradischi senza modificarlo?
Qual è indicativamente il suo valore di mercato?
Grazie!

Federico

Giovanni Murru ha scritto un commento il 4 aprile 2006

egr. dott.
nel Comune di Arborea è stato rinvenuto un registratore a filo Geloso “G 241 M” con relative bobine “Ergon 103″. Sa darmi qualche informazione? Anticipatamente La ringrazio e porgo Distinti saluti.

Il Direttore del Museo della Bonifica di Arborea

Dott. Giovanni Murru

Ne sono in possesso di un esemplare, potrebbe gentilmente prendere il diametro della puleggia di gomma che trasmette il movimento del motore alle bobine? Avrei bisogno di farmi fare un duplicato.
E’ stato prodotto nei primi anni 50, schema simile al G240M tranne che per le valvole, equivalenti ma della serie miniatura. Non saprei la quotazione, io l’ho pagato 40€ da un robivecchi di Udine. Alessandro

giuseppe ha scritto un commento il 18 aprile 2006

Salve,
Sono in possesso della radio “ORFEON” della CGE e dello schema elettrico.
Le chiedevo se fosse in possesso di altre informazioni a riguardo, per esempio, la taratura, messa a punto, schema cordicella, insomma qualsiasi cosa riguardi questa radio del 1936.
Sicuro di una Sua rispota Le porgo distinti saluti

non ho altri dati, per la taratura si tratta di una normale supereterodina, l’unica difficoltà è trovarne i vari compensatori (aereo, oscillatore, padding). Per far ciò occorre seguire attentamente la filatura tenendo d’occhio lo schema. Alessandro

Roberto Gobbi ha scritto un commento il 18 aprile 2006

Chiedo gentilmente una informazione sulla radio Philips 651M.
Gradirei se è possibile sapere come era in originale la tela copri
altoparlante anteriore nella frontale anteriore.
Grazie per la cortese risposta.
Roberto Gobbi.
- La radio Philips 651M è stata commercializzata nel 1936.
Ho un esemplare datato e firmato del 5/6/1936.

C’è la foto su radiomuseum, è beige con le stelline Philips.
Io ho la Philips 641M e la stoffa era verde carciofo con anch’essa le stelline del logo Philips.

arpad1 ha scritto un commento il 7 maggio 2006

buongiorno, sono in possesso di una Philips 528A, non funzionante, potrebbe gentilmente indicarmi il prezzo di mercato? grazie mille.

Gianluigi Miazzi ha scritto un commento il 8 maggio 2006

Oggi ho reperito una radio di marca SIERA, modello Tamurè, siglata “SI 4301 A/00″, (SIERA era, forse, una sottomarca della PHILIPS?), relativamente recente: dovrebbe essere degli anni ‘60-’70.
Riceve OM e FM. Il circuito convertitore FM ha 1 transistor, mentre il resto della radio è composto dalle classiche 4 valvole (convertitrice OM, ampli MF, rivelatrice e finale), serie noval con filamento a tensione elevata, il tutto su circuito stampato, senza trasformatore di alimentazione, ma con cambio tensione 120 – 220 V.
La sezione OM ha l’antenna in ferrite e la sezione FM ha la presa d’antenna a dipolo da 300 ohm.
Sul web non sono riuscito a trovare notizie in merito a questo apparecchio, se non una semplice traccia su e-bay, dove era in vendita per 24,00 €.
Ne hai mai, forse, sentito parlare?
Ringraziando anticipatamente per le eventuali notizie in merito, invio i migliori saluti.
Gianluigi

Mi dispiace, non conosco questo modello di tale produttore belga.

Avi ha scritto un commento il 23 maggio 2006

hi,
i’m looking for info about military receiver made by Ducati Italy(1930s or 1940s)

can you help?

Andres ha scritto un commento il 4 giugno 2006

Hi,
I have seen that you have a MC-661 field strength meter. I have a MC-661E, but it doesn’t work at UHF. Do you have schematics for this ?
Thank you.

I haven’t any MC-661 meter, nor its schematic, sorry

Paolo Peccenini ha scritto un commento il 16 giugno 2006

Gentilissimo Sig. De Poi,
sono in possesso di un amplificatore Geloso GA4160 non funzionante e sto tentando di ripararlo ma non trovo lo schema, mi può aiutare a trovarlo ?
Grazie.
Paolo Peccenini

Ne ho riparato uno anche io (quello visibile su radiomuseum) ma non ho lo schema.

Fiorenzo ha scritto un commento il 25 luglio 2006

Posseggo una Telefunken 788, ho visto sul sito Radiomuseum che lei ha restaurato un modello, la mia è mancante di alcune valvole, a dire di un tecnico pare ci siano i trasformatori andati. Volevo qualche dritta su come procedere, mi farebbe piacere restaurarla, è l’unica nella mia piccola raccolta che non funziona. Attendo sue notizie.

Salve, effetivamente ho sistemato un modello come il suo ma non quello presente su RMOrg (le foto sono di un altro collezionista).
Quello che posso dirle è di rivolgersi a un bravo avvolgitore di trasformatori. Nel caso si fosse interrotto il trsformatore di ingresso del push-pull delle valvole finali è probabile che ciò sia dovuto a perdita del condensatore di accoppiamento con lo stadio precedente da 0,1 microfarad, per cui consiglierei di cambiarlo in ogni caso. Nel modello che ho sistemato tale trasformatore diventava bollente a causa di quel condensatore. Se avesse difficoltà a reperire le valvole originali Telefunken serie WE, su RMOrg trova le equivalenze con la più comune serie rossa della Philips: http://www.radiomuseum.org/for.....na_we.html

gaetano papa ha scritto un commento il 6 agosto 2006

Gent.mo Sig. De Poi, navigando sul sito radiomuseum cercavo info su una radiosveglia SABA Computer Clock P, che ancora posseggo ed alla quale sono molto affezionato in quanto la posseggo da 30 anni. Nel sito ho trovato che un certo Kenneth Andersson, svedese, ne possiede una uguale, e sarei disposto ad acquistarla a qualsiasi prezzo. Come fare per rintracciare il sig. Andersson? Per favore, mi potrebbe aiutare? Gliene sarei immensamente grato, in quanto quel modello di radio lo cerco da anni ed è la mia radio da sempre e mi ricorda tante cose della mia vita. Grazie anticipate per quello che potrà fare. A presto, Gaetano Papa

Richiesta inoltrata.

Lara Bruschi ha scritto un commento il 19 agosto 2006

Salve, ho una trans continents PD35, alla quale manca la parte di sintonia riferita al potenziometro della sintonia, la banderuola che indica la sintonia e il volume, nonchè il percorso della corda oer effettuare il movimento.
Le chiedo se gentilmente mi può far avere le foto di queste parti per poter sistemarla.
Grazie, Lara

Non sono in possesso di tale apparecchio, invio comunque le foto dell’interno inviate da un altro collezionista.

giorgio roma ha scritto un commento il 18 settembre 2006

posseggo da 60 anni-proprieta’ di famiglia- radio a valvole phonola castiglioni 547 in discrete condizioni ,ma non funzionante originale nei componenti.e’ possibile restaurarlo? se si come posso fare? abito nella provincia di venezia. saluti giorgio

Restauro documentato in questa pagina.

luca ha scritto un commento il 19 settembre 2006

ciao mi chiamo luca di roma , complimenti x il sito prima di tutto non so se puoi aiutarmi….. la verità è che non sò proprio a chi rivolgermi x una valutazione onesta di una radio, infatti mio padre possiede una radiomarelli chiliofono a 8 valvole 4 schermate diafr. elettrico del 1930 che vorrebbe vendere se puoi aiutarmi o indirizzarmi nella giusta direzione te ne sarei veramente grato .cmq grazie 347xxxxxxx

Danilo ha scritto un commento il 20 settembre 2006

Ciao a tutti, sono Danilo di Torino e posseggo una radio/sintonizzatore marca La Voce del Padrone modello 538. Funzionante e in buonissime condizioni. Nel caso vogliate prenderne visione o contattarmi potete farlo via e-mail oppure chiamando i numeri 348 8729016 – 329 2954404. Vi ringrazio e posso inviare anche foto.
A presto
Danilo

Pietro ha scritto un commento il 25 settembre 2006

Salve, sono un possessore di una radiomarelli modello ARIONE, avrei bisogno dello schema della meccanica del comando di sintonia o almeno di una foto di un modello identico (TAMIRI e NEPENTE montano la stessa meccanica) per poter rimontare la cordicella correttamente…grazie in anticipo!

Schema inviato; se desidera posso fotografare la stessa parte di un Tamiri.

Giorgio ha scritto un commento il 28 settembre 2006

Salve, sono in possesso da tanti anni di un registratore Geloso G242-M, purtoppo le testine di regis. sono un po consumate. Volevo provare cambiare le testine perchè registra un suono un po’ distorto (nasale), ho sostituito tutti i condensatori elettrolitici di filtro,ormai esauriti,ma non è migliorato molto.Chiedo se possibile recuperarne da qualche parte. Saluti Giorgio

Purtroppo io non ho testine di ricambio, provi a tenere d’occhio le aste o i mercatini.
Possiedo un magnetofono Geloso simile (G241/M),; in buone condizioni, che vorrei restaurare, per cui non me la sento di rottamarlo per pezzi di ricambio.
Può dirmi gentilmente il diametro della ruota in gomma, per poter effettuare un duplicato (la mia è mancante)?

Comunque, anche io anni fa ho avuto più o meno lo stesso problema; Stando fermo per diversi anni giù in garage, si è danneggiata la famosa ruota in gomma(deformata),purtroppo il punto debole dei registratori d’epoca e non solo; sono appunto le puleggie in gomma, cinghioli ecc. Io ho rimediato con un’altra ruota di un altro registratore (demolito)che come diametro andava bene,però era un po’ più sottile; però vedo che va bene. Allora ho aperto il Geloso: il diametro della mia ruota metà in alluminio e metà in gomma, è di 49,5 mm.
A me servirebbe il suo manuale, oppure lo schema elettrico (anche fotocopie) naturalmente pagando le spese. puoi fare qualcosa? PS.Volevo provare cambiare le testine perchè registra un suono un po’ distorto (nasale), ho sostituito tutti i condensatori elettrolitici di filtro,ormai esauriti,ma non è migliorato molto.

Allego via email schema e pagina del catalogo 1954. Non ho il manuale.
Per la distorsione, sebbene non abbia molta esperienza nei magnetofoni, probabilmente non dipende dalle testine, ma dalla polarizzazione sbagliata della valvola finale: provi a controllare la tensione misurata tra la griglia e il catodo della 6AQ5, ponendo il puntale positivo del tester sul piedino corrispondente alla griglia e quello negativo sul catodo. Il valore dovrebbe essere di alcuni volt negativi (intorno a -12,5 V), nel caso fosse vicina allo zero probabilmente è da cambiare il condensatore di accoppiamento tra la placca della 12AU7 e la griglia della 6AQ5. Nello schema tale condensatore è collegato alla placca della 12AU7 e misura 0,25 microfarad. Provare a sostituirlo, ed eventualmente controllare anche i due condensatori in serie da 0,1 microfarad che si trovano sulla placca della 6AQ5.
Oggi un gentilissimo collezionista mi ha inviato la ruota in alluminio e gomma di ricambio, presa da un G242/M che tiene per ricambi. Un po’ consumata (48mm circa col calibro), la farò tornire.

Ti ringrazio molto per lo schema ed i consigli per i controlli,che farò, io ho trovato una tensione di 324 V. sulla placca della 6AQ5 non è un po’ altina? Ti farò sapere.
Ps. Ho cambiato tutti i condensatori elettrolitici di alimentazione (ormai erano un po’ gonfi).

La tensione alla placca è un po’ alta (il datasheet della valvola consiglierebbe 250V). Ha misurato la tensione dopo almeno un minuto dall’accensione? Una tensione cosi’ alta vuol dire che la valvola assorbe poca corrente, ciò può essere dovuto appunto al fatto che la valvola è ancora fredda, oppure che e’ esaurita, oppure che la polarizzazione e’ sbagliata, per esempio e’ aumentata la resistenza di catodo. Controlli come le ho detto la tensione tra griglia e catodo, che non deve essere troppo bassa, altrimenti la valvola assorbe eccessiva corrente e scalda troppo producendo distorsione, ma nemmeno eccessivamente negativa, nel qual caso amplifica poco e distorce ugualmente il suono. In questo secondo caso misuri con l’ohmetro il valore della resistenza di catodo che potrebbe essere aumentato.

Salve Alessandro, allora ho provato la tensione di griglia, era – 2,25 V. ho cambiato il cond. di accop. 0,25 mF, lo provato era in dispersione (era ancora il suo originale), ora la tensione è -9,80V.: quando il commutatore è su ascolto e -109 V. quando il comm. è su registrzione. Devo dire che è migliorato molto, adesso coltrollerò altri condesatori sospetti.
La tensione di placca è misurata a caldo, ho cambiato la valvola , ma non è cambiata la tensione. Prova a misurare la tensione del tuo 242 sui condensatori elettr. da 32mF di filtro alla uscita della 6×4. Dimenticavo di dirti che ho anche il Gelosino 256, funzionante naturalmente.

Ho piacere che le cose siano migliorate. La tensione di placca potrebbe anche essere corretta, nel qual caso la negativa di griglia dovrebbe essere ancora maggiore. Comunque mi pare gia’ un valore corretto. In caso per vedere che lo stadio finale non distorca, in assenza di oscilloscopio, un metodo un po’ alla buona puo’ essere iniettare un segnale audio per esempio da un lettore CD o da una radio FM sulla griglia della finale o della preamplificatrice, naturalmente disaccopiandolo con un condensatore, e sentire a orecchio che la qualita’ sia buona. Per la prova della tensione sul mio apparecchio, ora non posso farla perche’ giace ancora in attesa di restauro, e sono pieno di radio da riparare. Dovrei prima cambiare gli elettrolitici, comunque appena lo prendo in mano ti faccio sapere.. Tienimi aggiornato. PS prova anche a mettere in parallelo un condensatore nuovo sul condensatore di catodo della finale che sarà sicuramente esaurito (22microF 63 volt), questo dovrebbe migliorare la riproduzione.

Salve alex, oggi ho scoperto che il Geloso non è che riproduce un po’ distorto, perche ho trovato una bobina di filo con su voci e suoni incisi quando era nuovo, (anni 60), ecco quelle incisioni di allora si sente bene!! Da ciò deduco che ora si sente un po nasale perchè registra male! Perciò è un problema dal microfono fino alla seconda valvola? o più.

Augusto Garofoli ha scritto un commento il 29 settembre 2006

Essendo anch’io un appassionato di apparecchi d’epoca,vorrei sapere se possiedi e puoi inviarmi lo schema elettrico della radio con giradischi CGE/Super Mira 5 Fonodionda.
grazie e cordiali saluti

Schema inviato, può inviarmi via email la fotografia per poterla pubblicare su radiomuseum?

niko ha scritto un commento il 29 settembre 2006

Salve, sono in possesso di una radio Telefunken t.81,vorrei
gentilmente sapere il prezzo di mercato, perche’ penso
di venderla. GRAZIE.

Si prega di leggere in alto, in particolare dove c’è scritto ” Non sono in grado invece di fornire quotazioni affidabili, in quanto estremamente dipendenti da diverse variabili, anche soggettive. Grazie.” Non ho i cataloghi con le quotazioni e pertanto non le conosco.

Alfredo ha scritto un commento il 30 settembre 2006

Eg. Sig. Alessandro
sono un nuovo socio di Radiomuseum.Sto cercando un triodo 2,8 Volt della Marconi inglese (DE3) per il mio Marconiphone V2. Può cortesemente darmi qualche informazione per reperirla e aiutarmi a mettere un inserzione su Radiomuseum (non ho molto dimestichezza con il computer). Grazie e saluti, Alfredo

Salve, basta cliccare su Mercatino, Valvole, Nuovo annuncio.
Dovrà quindi indicare alcune preferenze: lingua dell’annuncio, la modalità “compro”, il prezzo che si è disposti a pagare, la durata dell’annuncio, ecc.
Tenga presente che, essendo la valvola inglese, è consigliabile scrivere l’annuncio in tale lingua (ad esempio: “I’m looking for a DE3 triode tube for my Marconiphone V2.”)

Giuseppe Laganà ha scritto un commento il 6 ottobre 2006

vorrei comprare questa radio, che ne dice?
il prezzo è corretto?

http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAP.....0038813761

grazie

Non colleziono radio anni 50, ma se rimane così penso che il prezzo sia ok. Potrebbe salire, personalmente eviterei di andare molto oltre (tenga presente che allo stato attuale non è molto utilizzabile).
Il giradischi non è quello originalmente montato sulla radio (che era, secondo il catalogo, di marca Geloso anziché Lesa), inoltre sembra essere mancante il pannello posteriore.

Antonio ha scritto un commento il 15 novembre 2006

Salve la mia famiglia è in possesso di una vecchia radio e giradischi con mobile in legno mi piacerebbe saperne di più
e se fosse possibile riportarla a suonare come tanti anni fa.Grazie

Alessandro ha scritto un commento il 16 novembre 2006

Antonio, comprenderai come mi sia impossibile dirti di più senza un’immagine o senza la marca e il modello :-)
Senz’altro, comunque, è possibile farla suonare nuovamente, sia per quanto riguarda la radio che il giradischi. Se ti interessa, fammi sapere anche via email. Ciao

Matilde ha scritto un commento il 16 novembre 2006

Buongiorno Sig. Alessandro ho scoperto per caso che sul sito di radiomuseum lei menziona la Ducati RR 4250. Poichè ne posseggo una mi domandavo se lei mi può suggerire a chi mi devo rivolgere per poterla far funzionare,se ne vale la pena. Abito a Milano
Grazie e buon lavoro

Mi dispiace ma non conosco riparatori di Milano. Senz’altro ve ne sono, basta non spendere una follia. Se non ne trovasse, se desidera posso effettuare la riparazione, ma dovrebbe valutare la convenienza e la possibilità di un’eventuale spedizione mediante pacco postale (poco meno di 20€ per l’andata e il ritorno) o corriere.

Marino ha scritto un commento il 17 novembre 2006

Ciao Alessandro volevo chiederti un consiglio, sto sistemando una philips bi270a, ha due condensatori da 16 micro faraday quelli a scatolina di cartone e devo cambiarli. Mi hanno detto di sostituirli con 22 micro faraday, ma se cambio la capacità non cambia anche la frequenza di oscillazione? io ho trovato un sito dove vendono condensatori a 16 micro faraday ti mando il link
http://www.tubes.it/sprague_ita.htm protresti illuminarmi al riguardo?

Ciao Marino,
tranquillo, puoi mettere tutta la capacità che vuoi, perché quei condensatori non si trovano in un circuito oscillante in cui se vari L o C varia la frequenza di risonanza, ma sono di filtro per eliminare le componenti alternate sovrapposte a una tensione che si vorrebbe perfettamente continua. Fanno parte cioè di un filtro detto nella terminologia “passa basso”, nel senso che fa passare solo le basse frequenze e nel caso specifico la componente continua cioe’ a frequenza zero. La impedenza di un condensatore e’ infatti tanto più alta quanto più bassa è la frequenza, e viceversa. Per cui in teoria l’ideale sarebbe mettere la capacità più alta possibile per eliminare del tutto le componenti alternate; in realtà c’è un limite dovuto ai diodi dell’alimentatore, per cui di solito nei circuiti a valvole non si va oltre i 100 microfarad (in tutto, cioè 2 x 50 uF). Detto questo, i 22uF vanno più che bene, anche perché quelli da 16 sul sito costano piuttosto cari…
Dove bisogna essere precisi è invece nei circuiti RF, in cui anche il singolo pF può mandare fuori risononza il circuito.

Osti Enrico ha scritto un commento il 17 novembre 2006

Volevo complimentarmi per le foto per il materiale per la professionalità per la PASSIONE e sommessamente informare che, con grandissima soddisfazione oggi ho rimesso in vita un Koncert Trial della Telefunken a reazione (tutti i condensatori, dico tutti, anche quelli da pochi pF erano in perdita).
Ora va che e’un gioiello, con una antenna filare si sentono decine e decine di stazioni (nelle varie gamme d’onda)tutto con ottima selettività ad alta voce meglio di certe superterodine sorde.
Ho avuto pero un problema che mi ha fatto soffrire moltissimo: il RONZIO DI RETE ho provato condensatori elettrolitici da 8 poi 16 33 47 uF, ad invertire la bobina di campo, il trasformatore d’uscita, ma sono riuscito ad eliminarlo completamente volutamente, solo riducendo di molto la corrente dello stadio finale, aumentando la resistenza di catodo dai previsti 500 a 3800 Hom. Ho provato piu valvole, il condensatore di griglia l’avevo cambiato con uno nuovo, tre volte, controllato tutti i collegamenti con lo schema, c’era sempre un forte ronzio.
Ma ora, anche se mi e’ dispiaciuto modificarlo, suona in modo meraviglioso e non distorce ad alto volume.
In altri apparecchi ho avuto un problema diverso, di ronzio di rete che appariva con la stazione, in particolare in onde medie, ho sostituito il classico condensatore i rete, ma sempre ronzio,in alcuni casi erano le valvole ad avere dispersione tra filamento e catodo, ma in alcuni casi……chissa….disturbi?? a volte lo faceva ma non in tutte le stazioni.

Alessandro ha scritto un commento il 19 novembre 2006

Ciao Enrico, anche la mia ha un po’ di ronzio di rete. Probabilmente è un difetto “fisiologico”. Hai provato a controllare che la metallizzazione delle REN904 sia collegata al catodo: a volte il globo della valvola si scolla leggermente dallo zoccolo, e muovendosi l’anellino di filo di rame avvolto intorno alla base perde il contatto con la metallizzazione, col risultato che la valvola si trova senza schermo.
Per risolvere il problema io uso incollare il vetro allo zoccolo e ripristinare il contatto con vernice conduttiva all’ argento o al rame.

Giancarlo ha scritto un commento il 21 novembre 2006

Ciao Alessandro
sono Giancarlo mi avevi aiutato per l’ ingresso su RadioMuseum, ora avrei bisogno di un aiuto per una LOEWE EB100, ho ricostruito il cablaggio cambiato i condensatori e recuperato la valvola però il tutto si rifiuta di funzionare ti sarei grato se puoi fornirmi le tensioni sullo zoccolo della valvola.
Cordiali saluti Giancarlo

Ciao, all’inizio anche la mia si ostinava a non funzionare, anche se sembrava tutto a posto. Era la valvola 3nfw che non faceva bene contatto con lo zoccolo, tanto che ho dovuto inserire degli spessori di lamierino d’ottone in corrispondenza dei contatti sotto. Prova a vedere se schiacciandola leggermente verso lo zoccolo non cominci a suonare, come faceva la mia.
Come ben saprai, smontare questa radio è quasi un’impresa, per cui prima di farlo vediamo se riesco ad aiutarti in base alle informazioni e schemi presenti su radiomuseum.
Se vai sulla descrizione della 3NFW trovi la tabella con le tensioni; lì ti spiega tutto (in tedesco). Riassumendo, comunque, si può evincere che:

  • piedino 1: circa 0 Volt
  • piedino 2: circa -20 Volt
  • piedino 3: circa 200 Volt
  • piedino 4: circa 200 Volt
  • piedino 5: simile al piedino 3 ma più bassa
  • piedino 6: circa -1,5 Volt
  • piedino 7: 0 Volt

Il numero associato ai piedini è quello indicato dallo schema della radio che puoi scaricare su radiomuseum. Tieni presente che questi valori sono solo indicativi, in quanto sono i valori massimi indicati dal costruttore, per cui in realtà, per esempio, la tensione al piedino 3 sarà ovviamente più bassa di quella al piedino 4.

Fabrizio Pizzamiglio ha scritto un commento il 21 novembre 2006

Gent. mo sign. Alessandro,
ho letto sul sito radiomuseum che lei ha segnalato la radio modello INCAR LV 43. Relativamente al modello menzionato, mi sa dire che tipo di manopole monta? Per caso ha una foto delle stesse?
Il dubbio mi sorge in quanto a seguito di un restauro di un esemplare in mio possesso effettuato da un conoscente di un mio amico, mi sono state cambiate tutte le manopole presenti.
La ringrazio anticipatamente per la collaborazione.
Saluti e grazie.

Mi spiace, non ho foto, ma forse le manopole sono quelle utilizzate in modelli simili della stessa marca.

Enrico Osti ha scritto un commento il 22 novembre 2006

Grazie Alessandro per la risposta .
avevo sostituito (in prova) le REN904, ma il ronzio proveniva dallo stadio finale, ora ronzio=0 con la modifica che ho fatto, aumentando la resistenza di catodo, la valvola RENS1464d assorbe molto meno e la tensione anodica si è alzata un po’ ed il filtro a pi-greco livella molto meglio e di conseguenza il riple’ è sparito, pensavo distorgesse andando a funzionare in classe C
ma suona perfettamente anche con volume alto(ovviamente il tutto con una buona antenna).come dici tu era un ronzio fisiologico, rinnovo i complimenti e saluto tutti. Enrico

Enrico Osti ha scritto un commento il 24 novembre 2006

con riferimeto all’annuncio di Augusto Garofoli del 29 Settembre 2006

ho uno schena CGE con valvole 6A7 6D6 75 42 80 – se serve, comunicare ind.posta elettronica.

Enrico

AMBROGIO ha scritto un commento il 12 dicembre 2006

Ho recentemente trovato in soffitta un radio CGE appartenente ai miei nonni, mi dicono sia del ‘25, ma non conosco il modello.
Se invio le foto c’è qualcuno che potrebbe riconoscere il modello per recuperare schema elettrico e i componenti per poterla riparare? Grazie
Ambrogio

se è effettivamente del 1925 è probabilmente di produzione americana (Radio Corporation of America) ed importata da CGE, quindi non vi sono problemi per schema, componenti e riparazione. Può inviarmi la foto via email.

Mario ha scritto un commento il 28 dicembre 2006

Ciao scusa il disturbo ho visitato il sito e mi sono imbattuto su una Radio,Tesla Klasik ad Eu-75.00 volevo sapere come e se è possibile comperarla se gentilmente mi fai sapere ti ringrazio augurandoti un Buon Anno 2007.

ciao, è ancora disponibile ed è possibile pagare con la modalità che preferisci, mandami una email all’indirizzo indicato se interessato.

Stefano Baruffi ha scritto un commento il 2 gennaio 2007

Vorrei acquistare una radio Philips Mod.751, sai darmi una quotazione perfavore? Ti ringrazio stefano

alberto sarti ha scritto un commento il 4 gennaio 2007

salve,
posseggo un GELOSO G255 e purtropp si è crepato il cover plastico trasparente.Qualcuno sa dove potrei reperirne uno, magari da chi ossiene un registratore simile e non funzionante e che puo’ dami l coperchio?

Salve, io non intendo rottamare il mio per farne ricambi, perché ho in programma di ripararlo. Non è un modello particolarmente raro e probabilmente non farà fatica a trovare un apparecchio da rottamare (oppure uno in condizioni migliori del suo) mediante mercatini o gli altri canali. Basta avere un po’ di pazienza. Buona ricerca!

stefano ha scritto un commento il 14 gennaio 2007

Salve vorrei sapere se è possibile il valore di mercato di una radio magnadyne sv 10 perfettamente funzionante e con la scala delle frequenze in perfetto stato ,originale in tutte le sue parti, grazie e ringrazio in anticipo.

Riporto da inizio pagina:

Richieste QUOTAZIONI: non sono in grado di indicare il valore di un apparecchio, in quanto estremamente dipendente da molte variabili, anche soggettive.

Ilario Ginanni ha scritto un commento il 21 gennaio 2007

Sono in possesso di un apparecchio radio Grundig Satellit Transistor 6000 che data l’età necessita di alcune riparazioni.
Ho cercato di trovare un riparatore afiidabile, ma purtroppo quello che ho trovato ha fatto più danni che soluzioni.

Potrei avere qualche suggerimento a cui rivolgermi ?

Abito nell’intreland di Milano.

Un saluto

Ilario Ginanni

Mi dispiace, ma non conosco riparatori nel interland milanese, quelli che conosco sono per lo più in Friuli dove vivo.

Vincenzo Genovese ha scritto un commento il 25 gennaio 2007

Buongiorno, le sarei grato se potesse inviarmi lo schema della Radio Minerva 477/1 che un mio conoscente sta cercando di restaurare. Il tutto al fine di reperire le valvole di ricambio atteso che le sigle su quelle vecchie sono del tutto illeggibili.
La ringrazio e porgo cordiali saluti.
Vincenzo Genovese

Le valvole sono:  ECH4 EBF2 EF9 EL3 6C5G EL3 WE53 e occhio magico EM4. Allego lo schema all’email indicata, gradirei in cambio la foto da pubblicare su radiomuseum.org

Alessandro Barzaghi ha scritto un commento il 3 febbraio 2007

Ho una una radio Magnadyne FM41 che ha la gamma a modulazione di frequenza che non funziona (si sente in altoparlante solo un rumore di fondo). Puoi darmi qualche consiglio su dove orientarmi per capire la causa? Puoi inviarmi anche lo schema. Ti ringrazio per la cortesia.
Ciao. Alessandro.

Roberto Gobbi ha scritto un commento il 11 febbraio 2007

Gentile De Poi,
Chiedo gentilmente se avete delle foto dettagliate dell’interno e l’esterno della radio Philips 651M da inviare tramite email.
Ringrazio anticipatamente per la tua cortese risposta,
Roberto.

Foto inviate

Grazie delle foto della radio Philips mod.651M.
Il mio intento era di verificare se vi era un interruttore/deviatore per sezionare la parte del sintonizzatore alla presa TA.
Nel modello 653M del 1937/38, il deviatore era posto sul retro vicino alla presa phono.
Dato che i due modelli sono identici nella parte elettronica (Visti gli schemi), il mio scopo era quello di inserirgli un microfono “vintage” alla presa che vi è sul retro
dell’apparecchio, purtroppo anche in questo esemplare non l’ho visto.
Come potevano allora inserirgli un giradischi se poi non vi era un sezionatore?
Il microfono funziona…Ma ci sono anche le stazioni in onde OM,OC,OL che si sentono in sottofondo, ed anche se si trova una banda vuota, si sentono le scariche.
Il problema l’ho risolto, ma vorrei che la modifica fosse il più verosimile all’originale!
Cordiali saluti, Roberto.

-A titolo informativo, la radio in mio possesso è datata e firmata sullo chassis in legno il 5/06/1936, mentre in un condensatore multiplo è datato il 26 maggio del 1936.

Ciao, ti allego un altro schema della 651M, in cui la 653M è indicata come una variante della 651M in cui è presente come unica differenza l’interruttore della presa fono. Quindi la 651M non aveva alcun commutatore per selezionare la parte radio o la parte fono. D’altra parte questo accadeva in molti modelli, perchè in teoria il circuito è fatto in modo che inserendo un giradischi con rivelatore elettromagnetico, con impedenza relativamente bassa, il segnale proveniente dalla parte radio venga fortemente attenuato, in quanto il circuito del giradischi riduce l’impedenza di carico del diodo rivelatore nonché il valore del partitore di tensione tra il potenziometro e la resistenza da 0,25MOhm.. Nella mia Magnadyne questo funziona, a meno che la stazione sintonizzata non sia particolarmente forte, nel qual caso i due segnali si sovrappongono. Per evitare questo sulla Magnadyne c’è una scritta “fono” sulla scala parlante, sopra cui si consiglia di spostare l’indice delle stazioni per ascoltare senza disturbi dal giradischi: in sostanza si sposta la sintonia dalla parte in cui il condensatore variabile è completamente aperto. Può essere che il microfono che stai usando sia ad alta impedenza, e comunque evidentemente il circuito della Philips non è molto efficiente, visto che poi hanno proposto un modello col commutatore. Come rimedio direi di accettare un po’ di scariche e cercare una banda priva di emittenti, o ridurre l’antenna, o provare un altro microfono, piuttosto che fare modifiche. Una curiosità: il tuo modello è di produzione tedesca o italiana?

Grazie per la esauriente risposta!
Seguirò il tuo consiglio, dimezzerò il filo dell’antenna che è posto sul tetto.
Ho notato che sullo schema che mi hai mandato c’è un simbolo con cerchio nero con due linee verticali bianche a che componente corrisponde?
La radio è stata costruita in Italia dalla ditta Radio S.A.I. Sul retro c’è la classica etichetta con la dicitura: Prodotto Italiano n.166.

Fabio Casadei ha scritto un commento il 18 febbraio 2007

Gentile sig. De Poi, ho un dubbio riguardo una Imcaradio Nicoletta IV° serie – quella con 3 sole manopole e l’occhio magico a destra (guardando la scala) – che ho recentemente acquistato: il marchio è privo del cerchietto che nelle altre serie reca la scritta “Nicoletta IF 51″ed è incollato direttamente sul vetro della scala. Và bene così? La ringrazio per la Sua attenzione. Fabio Casadei

non saprei, provi a confrontare il suo apparecchio con la foto dell’apparecchio di un altro collezionista, presente su radiomuseum.org

Eugenio ha scritto un commento il 20 febbraio 2007

Sto riparando la vecchia radio di famiglia (Philips BI420A) che è purtroppo priva dei trasformatori d’alimentazione e d’adattamento impedenza altoparlante .
Gli schemi di cui dispongo e che allego non dettagliano i dati tecnici di questi due componenti.
Avete queste informazioni o qualche suggerimento per trovare o ricostruire i componenti mancanti?

Per quanto riguarda il trasformatore di alimentazione, possiamo risalire alle caratteristiche in base alle valvole che monta e al confronto con altri modelli analoghi, in modo che te ne puoi far avvolgere uno ex-novo. Ti serve un secondario per l’accensione dei filamenti delle valvole, la cui somma delle tensioni dà 116,6 volt 100 milliampere, un secondario per l’accensione dell’occhio magico DM71 a 1,4 volt 25 milliampere, un secondario per l’accensione delle lampadine a 6,3 volt 1 ampere. Per quanto riguarda le lampadine dovrai fare una semplice modifica rispetto allo schema e collegarle in parallelo, mentre in origine erano alimentate dagli avvolgimenti S1 e S2 del primario. Per l’anodica essa si dovrebbe essere 160 volt 100 milliampere. Riguardo al trasformatore audio, va bene un normale trasformatore avente primario 220 volt e secondario 6 volt, bastano pochi watt di potenza, più che altro sceglilo in base alle dimensioni che si adattano meglio al posto in cui devi metterlo.

roberto della maggiora ha scritto un commento il 3 marzo 2007

salve,

cerco per un vecchio phonola le valvole AK1 e AF2.

Qualcuno e’ in grado di procurarmele?

grazie e saluti

Francesco ha scritto un commento il 3 marzo 2007

Salve, sono in possesso di una tv geloso GTV 1014. Come fare per reperire gli schemi? Grazie.

Salve, lo schema della gtv1014 è sulllo “Schemario TV”, VI Serie del 1958, edito da “Il Rostro”, oppure sul “Bollettino Tecnico Geloso N. 65 – estate 1956″. Però non li ho, proverò a cercare in qualche Videolibro, Videoriparatore ecc…

antoniobarbaruolo ha scritto un commento il 23 marzo 2007

vorrei acquistare un melody autovox il proprietario non sà se registra o meno anche se io sò di si.mi puoi aiutare?infinite grazie

???

Mario ha scritto un commento il 26 marzo 2007

Ciao caro amico ho visto che hai due manopole Geloso grandi mi servirebbero 4 pezzi ma se mi mandi anche quelle due mi và bene ti ringrazio se per tè non è un problema in contrassegno ti saluto cordialmente Mario.
Ecco il mio recapito;
Torre Mario
Via Arturo Castiglioni 1
34139—Trieste.

Alessandro ha scritto un commento il 29 marzo 2007

Mario, (come è scritto) le manopole Geloso non sono in vendita separatamente: le scambio con i componenti che cerco e che altrimenti non saprei come ottenere, oppure le vendo insieme ad uno degli apparecchi che desidero cedere.

gabriele seccia ha scritto un commento il 31 marzo 2007

CIAO,ALESSANDRO SONO UN NUOVO SOCIO DI RADIOMUSEUM. MI CHIAMO GABRIELE SECCIA DI VERCELLI. HO UN PROBL. CON UNA RCA VICTOR 8R71. PREMESSO CHE HO CAMBIATO IL TRAS. D’ALIM. PERCHE’ L’INGRESSO ERA DA 110 V. NONOSTANTE CIO MI TROVO CON LA CORRENTE IN USCITA DALLA 6X5GT MANCANTE, QUINDI MANCANZA DI ANODICA SULLE VALVOLE, HO GIA SOSTITUITO TALE VALVOLA CON UNA NUOVA MA NIENTE.L’USCITA DEL TRASF. MI DA 260 V. IN ALTERN. APPLIC. ALLE 2 PLACCHE DELLA RADDRIZ. POTRESTI AIUTARMI A RISOLV. TALE QUESITO ? SENTITI RINGRAZIAMENTI . CIAO.

Claudio ha scritto un commento il 3 aprile 2007

Caro Alessandro,
Sono da anni in appassionato di elettronica e radio d’epoca,
e sto disperatamente cercando insieme a mio padre, una buona immagine della scala parlante della: Baby-Luxe (R230) Telefunken, per cercare di ricostruirla in quanto nell’apparecchio che stiamo restaurando è andata distrutta.
Non facciamo questo a scopo di lucro, la radio in questione è di mia proprietà e gradiremmo soltanto di rimetterla a nuovo.
Se lo desideri, posso inviarti le foto di qualche apparecchio che abbiamo restaurato e perfettamente funzionante.
Grazie dell’interessamento e buon lavoro.
Claudio. Roma

Ciao Claudio, ti invio le immagini che ho, forse possono esserti d’aiuto anche se forse non sufficienti. Mi erano state inviate da un venditore ebay molto gentile. Prova a chiedere nei forum a tema, come quelli di leradiodisophie.it, radiomuseum.org, aireradio.org ecc.

salvatore ha scritto un commento il 3 aprile 2007

complimenti per la collezione.
avrei bisogno di una sua valutazione indicativa su un modello SV841 in mio possesso, premetto e tutto completo come mobile ed altrettanto funzionente.
cordiali saluti

gabriele seccia ha scritto un commento il 9 aprile 2007

CIAO ALESSANDRO, IN RIFERIMENTO ALLA MIA PREC.MAIL, SONO RIUSCITO A RISOLVERE IL PROBL. SULLA MIA VICTOR.
NELLA MIA ANCORA INESPERIENZA IN MATERIA, AVEVO MAL COLLEGATO I FILI DELLA A.T. IN USCITA DAL TRASF. DI ALIMENTAZIONE….!!!! SALUTI A TUTTI.

francesco ha scritto un commento il 12 aprile 2007

posseggo una vecchia radio cge 2556 e vorrei rimetterla in sesto potreste dirmi cosa devo fare per rivolgermi a dei bravi riparatori e quanto mi costa?
grazie francesco

GABRIELE SECCIA ha scritto un commento il 17 aprile 2007

CIAO ALESSANDRO RIECCOMI A CHIEDERTI CONSIGLIO TECNICO( SCUSA SE TI STRESSO !!) SULLA MIA RCA VICTOR MI SUCCEDE CHE IN AM DALL’INIZIO BANDA SINO A META E’ MUTA DALLA META’ IN POI SI SENTE REGOLARMENTE ,E IL SUONO RISULTA ,SIA IN AM CHE FM , DISTORTO ( DEDUCO PROB. SUL BF?) HO GIA SOSTITUITO LA FINALE 6V6 E IL COND DI ACCOPPIAMENTO,LE ALTRE VALVOLE SONO BUONE AL 70/80 % (CONTROLL. CON PROVAVALVOLE) …..COME POSSO VENIRNE FUORI ????. RINGRAZIAMENTI ANTICIPATI E SALUTI A PARACADUTE A TUTTI I SOCI !!!

Per domande tecniche, ti chiederei di scrivere nel forum di radiomuseum e NON a me direttamente. Aggiungi il modello se non è presente (altrimenti vai in quella pagina), quindi clicca su “aggiungi informazioni al modello” e poi “Forum”. Grazie. PS: hai dimenticato il “blocca maiuscole” sulla tastiera :-)

Lucio Cataldo ha scritto un commento il 20 aprile 2007

Schema Elettrico Radio Savigliano Mod. 96
Dovrei restaurare una radio delle OFFICINE SAVIGLIANO MODELLO 96. Il trasformatore di alimentazione è fuori uso e la ditta che deve riavvolgerlo non nè conosce le caratteristiche, è possibile dallo schema elettrico risalire a tensione e corrente dei vari avvolgimenti?
Grazie.

Luigi Brusca ha scritto un commento il 15 maggio 2007

Salve,
chiedo un aiuto per due problemi:
-reperibilità della scala parlante dell’Allocchio Bacchini mod.216;
-reperibilità dello chassy del Philips mod 528a.Di quest’ultimo apparecchio ho il solo mobile ben conservato mentre lo chassy lo ho distrutto all’età di 8 anni (ne ho 67) quando guastatosi è diventata la mia primaria fonte di rifornimento di componenti per muovere i primi passi nel mondo della radiotecnica.
Sarei grato per avere dei suggerimenti dove cercare tale materiale poichè alla fiera di Marzaglia ed in altre manifestazioni analoghe non mi è riuscito di trovare niente ed ormai,visto che sono cinque anni che faccio questa ricerca ho perso le speranze.
Ringrazio e per quanto posso se hai bisogno di qualcosa chiedi e se in mio possesso sarò ben lieto di collaborare con te.
Cordialità de I5LBX Luigi

Non è facile reperire facilmente componenti specifici, l’importante è aver pazienza, e ti consiglierei di tener d’occhio, oltre alle consuete fiere/mercatini ad hoc, anche i siti internet specializzati e inserire annunci nei mercatini del settore.

Mario ha scritto un commento il 20 maggio 2007

Ciao caro Alessandro se per cortesia mi fai sapere se è possibile comperare quella Radio Tesla da te restaurata e le modalità di pagamento ti ringrazio ancora Mario.

Ciao, è ancora possibile, ti ho scritto una email, comunque è scritto nella sezione “Compro/vendo“. Mandami pure un’email per dirmi come preferisci pagare.(venduta)

Giancarlo ha scritto un commento il 24 maggio 2007

Ho un magnetofono Geloso mod. G241-M , non so se funziona perché non ho ancora provato ad accenderlo.
potrei sapere qual è il suo valore?Grazie

Non so il valore, uno simile l’ho pagato 40€ da un rigattiere della mia città (Udine). Prima di accendere apparecchi d’epoca non funzionanti da tempo, è preferibile revisionarli per evitare ulteriori guasti.

Edoardo ha scritto un commento il 28 maggio 2007

Ho ereditato un radiofonografo stereofonico della Geloso (mod. G384). Sto cercando qualcuno che mi possa aiutare per le operazioni di restauro necessarie…Potete suggerirmi a chi rivolgermi nella zona di Roma? grazie mille!

Gianluigi Miazzi ha scritto un commento il 31 maggio 2007

Mi è capitato di recuperare un telaio senza valvole di una radio che ho riconosciuto essere il modello 568 della Telefunken, sia dalla serie WE delle valvole impiegate che dalle foto pubblicate su Radiomuseum. Siccome il circuito mi sembra interessante data l’epoca di costruzione e poichè possiedo quasi tutte le valvole necessarie, vorrei provare a rimettere in funzione la radio. Mi sarebbero molto utili le foto disponibili, ma con una migliore definizione di quelle pubblicate su radiomuseum. Potrebbe, per cortresia, spedirmi via mail i files relativi, eventualmente in più tranche (una o due per volta)?
Ringraziando anticipatamente, invio i migliori saluti.
Gianluigi.

Le foto (e la radio) sono di un altro utente, quindi dovrebbe contattare lui: se l’ha resa visibile, trova la sua email nel profilo utente.

Salvatore Samà ha scritto un commento il 5 giugno 2007

Salve Sig. De Poi
Scrivo nella speranza di ottenere notizie (identificazione dei compensatori di taratura) di un gruppo AF a permeabilità variabile, montato su una Allocchio Bacchini 226.

Sul corpo del castelletto AF è punzonata la sigla “AF 20 (oppure AF 28)”

Forse un gruppo della NOVA Radio, sintonizza OM OC1 e OC2.
Ho già chiesto “lumi” sul sito di Leonardo, ma non ho “cavato” il ragno dal buco.

Spero che dall’alto della sua esperienza possa aiutarmi.
In attesa di sua, comunque gradita, risposta, saluto cordialmente.
Salvatore

Giuseppe ha scritto un commento il 30 giugno 2007

Buongiorno sig. De Poi, premetto che non sono un esperto di radio d’epoca, ma ho un problema. Possiedo una vecchia Phonola di cui non so dirle il modello. Si e’ rotto il vetro della scala parlante (credo si chiami cosi’). Esiste la possibilita’ di sostituirlo? Se le mando una foto via mail della radio puo’ dirmi il modello e indicarmi come fare a ripararla?

grazie

giuseppe gambarana

Provi al contatto indicato in
questa pagina nel forum di radiomuseum: http://www.radiomuseum.org/for.....lanti.html

Vincenzo ha scritto un commento il 1 luglio 2007

Salve: Non so se lei mi puo aiutare,sono in cerca di un telaio per Radio Safar Melode,anche senza valvole,oppure il suo trasformatore e le bobine, ho se mi puo indirizzare. Sicuro della sua attenzione,voglia gradire cordiali saluti. Vincenzo

Andrea ha scritto un commento il 11 luglio 2007

Ciao Giovanni, ti scrivo per avere un consiglio sulla mia radio modello Telefunken T65.
Purtroppo l’ho alimentata con la corrente 220V e non mi ero accorto che all’interno era selezionato un voltaggio + basso e nemmeno a dirlo si è bruciata.
L’ho smontata ed ho notato che la valvola con codice WE55 si è annerita; sicuramente bruciata.
Vorrei sapere dove poter reperire le valvole di quel tipo di radio tutte denominate con la sigla “WE” e se oltre alle vallvole potrebbe essere saltato qualche altro elemento.
E’possibile reperire anche lo schema di questo modello?
Grazie
Andrea

Per le valvole serie WE, trovi le equivalenze con valvole più comuni su radiomuseum.org. Potrebbero aver subito danni anche trasformatore e condensatori d’alimentazione.

orazio ha scritto un commento il 17 luglio 2007

Vedo che ha segnalato a Radiomuseum il transistor Geloso G 3331 Radio Explorer. Io lo cerco da anni perchè mi ricorda i miei primi ascolti in onde corte. Può darmi qualche indicazione ? Grazie e saluti cordiali. orazio.

Le informazioni che abbiamo sono su radiomuseum. Purtroppo non so chi possa avere un modello simile.

Nicola Rizzica ha scritto un commento il 18 luglio 2007

Sono in possesso di un radiogrammofono Radiomarelli mod.9F 36, matricola 3074. Sto provvedendo al restauro dello stesso. Cerco notizie su tale apparecchio e la scala parlante, purtroppo lesionata in due punti.
Ringrazio anticipatamente
Nicola Rizzica

Qualche notizia è sulla pagina http://www.radiomuseum.org/r/m.....9_f_3.html , non ho fotografie ma forse la scala potrebbe essere simile a modelli prodotti negli stessi anni come il 9A26.

Aldo Duca ha scritto un commento il 26 luglio 2007

Desidero avere informazioni circa la radio in mio possesso TELEFUNKEN mod. T 82, appartenuta a mio nonno.
Eventualmente reperire due manopole della parte frontale in quanto mancanti perchè andate perse, ho notato che sul lato dx un foro per l’uscita di un selettore con indicazione ( F, M, C1, C2) mancante. Ricordo che da bambino la radio era funzionante, ora si accende ma non si sente nulla, credo si sia bruciata una valvola in quanto non si illumina, il codice è 12SQ7 oppure (12S07) GT marca ATES. Le sarei davvero grato se mi vorrà aiutare con schemi ed eventualmente dove reperire le valvole. Saluti A. Duca

Giuseppe FORNITI ha scritto un commento il 7 agosto 2007

Le chiedo se può fornirmi lo schema della radio 449WS prodotta dall’Austriaca Eumig.
Nel ringraziarla infinitamente le porgo i miei più Cordiali Saluti

Alessandro ha scritto un commento il 10 agosto 2007

Ho una radio allocchio modello 226f con giradischi. Vorrei venderla, penso valga sui 100 euro, siete interessati?

Filippo ha scritto un commento il 11 agosto 2007

salve io sono in possesso di un Transcontinent pd 35 ho letto la richiesta di aiuto di un vostro utente, sarei ben lieto di aiutarlo se possibile in qunto ho dovuto riparare la cordicella per la sintonia, ho disegnato lo schema nei miei appunti, se vuole puo contattarmi tramite email: Leone.filippo @ yahoo.it

Antonio Solabe ha scritto un commento il 17 agosto 2007

Sono in possesso di un registratore a nastro Telefunken KL65KX, che riproduce ma non registra. Per ripristinare la funzione di registrazione necessiterei dello schema elettrico, che non riesco a reperire. Le chiedo, qualora lei avesse detto schema, se potrebbe inviarmelo.
Nel ringraziarla le porgo Cordiali Saluti
Antonio Solabe

adolfo ha scritto un commento il 21 agosto 2007

ciao sono risalito a te mediante radiomuseum…
ti volevo kiedere se per caso conosci o sai dove indirizzarmi x trovare 2 Elfa 201-3 Diktor magari funzionanti…
grazie
cordiali saluti
adolfo

Mi dispiace, non saprei, sono apparecchi dell’Est Europa. Forse potresti chiedere a chi ha aggiunto quell’apparecchio su radiomuseum.

Sella adriano ha scritto un commento il 26 agosto 2007

Salve
Volevo chiedere se avete lo schema elettronico e di montaggio delle valvole, della Magnadyne FM141 , sto cercando di restaurala (c’è molta da fare anche a livello di mobile). Pultroppo la radio aveva tutte le valvole che erano state tolte, ma messe in un sacchetto, l’ ho recuperata in un vecchio garage di un anziano riparatore TV, pultroppo l’ umidità ha fatto danni, al mobile (impiallacciatura staccata, per fortuna che ho mia cognata restauratrice di mobili), per il resto è abbastanzo ok, ma senza schema, non posso fare niente , mi manca anche il coperchio posteriore, se potete farmi un disegno, una potocopia, qualcosa per riprodurlo.
Grazie
Sara pagato quanto richiesto per il disturbo
Se il restauro andrà a buon fine vi manderò delle foto, ma il tempo è poco, quindi penso andrà per le lunghe.
Cordiali Saluti
Sella Adriano

Salve,
purtroppo non abbiamo lo schema, se però mi invia l’elenco delle sigle delle valvole è probabile che ve ne siano di equivalenti o simili dello stesso produttore. Abbiamo comunque richiesto lo schema su radiomuseum.org, può darsi che qualcuno iscritto ne sia in possesso. Per il cartone posteriore, provi a guardare la foto del modello equivalente ma senza giradischi, il FM41, alla pagina http://www.radiomuseum.org/r/m....._fm41.html – dovrebbe essere quasi identico, a parte (per l’appunto) lo spazio per il giradischi.

Lucio ha scritto un commento il 29 agosto 2007

Egregio Sig De Poi, sono in possesso (ricordo di famiglia) di una radio anni 50 SIEMENS Mod.SM 6033.
Sto’ cercando di restaurarla anche con l’aiuto di un’amico, ma girovagando un po’ su internet non ho trovato nulla su questo modello.
L’unica che un po’ gli assomiglia ESTETICAMENTE è la RAD 57.
Vorrei mandarti la foto, ma in questo momento non mi è possibile in quanto smontata e distribuita tra restauratore e laboratorio.
Vorrei sapere se conosci il modello e come reperire lo schema.
Puoi darmi una mano nel reperire anche qualche valvola?
Sono nella provincia di Gorizia.
Distinti saluti … Lucio

Salve, ne ho approfittato per aggiungere il modello su radiomuseum con le informazioni che ho trovato, alla pagina http://www.radiomuseum.org/r/s.....m_603.html . Le invio lo schema all’indirizzo indicato. Per le valvole non penso ci siano problemi, io sono di Udine e quindi non c’è nemmeno bisogno di spedirle.

Giuseppe Passaro ha scritto un commento il 30 agosto 2007

Egregio Sig De Poi, è passato un po’ di tempo dall’ ultima volta quando Le ho fornito l’immagine della radio CGE ORFEON.
Adesso Le scrivo in quanto sono in possesso della radio Kennedy Mod. K321 di cui non ho lo schema elettrico e a mancano alcune valvole.
Ho visto sul sito che qualcuno ha contribuito a dare l’immagine di questa radio.
Le chiedevo se era possibile avere informazioni relativi alla radio, non dico lo schema che è troppo, ma almeno le esatte sigle delle valvole che monta.

RingraziadoLa anticipatamente Le porgo distinti saluti.

Giuseppe Passaro

P.S. La kennedy K321 in mio possesso è in bachelite è non in legno come descritto sul sito.

Salve Giuseppe, purtroppo non conosco le valvole che monta, e nella solita tabella di equivalenza degli schemi Magnadyne e Kennedy non è elencata. Però, dato che sicuramente condivideva il telaio con qualche equivalente Magnadyne (e forse anche qualche altro modello Kennedy), ti consiglio di cercare col motore di ricerca di radiomuseum.org, immettendo l’elenco delle valvole che conosci. In questo modo troverai una lista di apparecchi; data la specificità delle valvole Magnadyne è probabile che i risultati siano pochi e quindi dovresti riuscire a determinare facilmente quali siano le valvole mancanti. Grazie per la precisazione del materiale del mobile, la radio è effettivamente in bachelite e non in legno, è stato un’errore ora corretto.

Adolfo ha scritto un commento il 2 settembre 2007

ciao grazie della risposta!
sempre riguardando quel tipo di makina Elfa 201-3 Diktor mi sapresti dire precisamente edt europa , dove?
cioè la città di produzione?
grazie

Secondo http://www.radiomuseum.org/r/e.....iktor.html , il produttore era di Vilnius, Lituania.

Fabio ha scritto un commento il 8 settembre 2007

Salve, cercando info su ‘old radio’ ho trovato il tuo sito …. niente male !!!!
Ora passo subito alla questio x non farti xdere tempo : ho trovato una ‘old radio’ di cui NON rioesco a trovare info in rete …. magari sono io che le cerco male ….ma comunque provo a chiedere a te :
marca : PHONOLA
modello : boh !!! ( = di fronte c’è scritto, mi sembra, ‘OSLO FD’, mentre dietro c’è scritto : RV 6376/6)
Non appena riesco, se credi, te ne mando una foto, comunque le dimensioni sono : un parallelepipedo largo circa 50 cm, profondo 15cm e alto 20, di fronte a sin c’è il tasto di accensione + volume, seguito dal tasto dei toni, circa in centro ci sono gli interruttori per scegliere tra la gamma in frequenza e l’ingresso phono, infine di fronte a dx c’è la manopola di sintonia…
Ok, non ti faccio + perdere tempo, sorry se non ho dato abbastanza info … ma non so cosa chiedere esattamente (sia a te che a Google !!!! ((::-).
p.s. nessun problema se non risponderai … io continuo a cercare in rete !!!!
By.
Fabio

ciao, non mi intendo molto di radio anni ‘60, mandami pure la foto all’email che trovi in alto.

Alessandro ha scritto un commento il 9 settembre 2007

Ciao, ho notato su radiomuseum.org la tua descrizione della fonovaligia Lesaphon Diamante. Ne possiedo una e ti volevo segnalare che la mia monta le valvole Philips miniwatt UAF42 e UL41 e non le 12AV6.
Può trattarsi di un errore o possono essere state prodotte diverse versioni?
Mi interessa perchè volevo provare a sostituirle
Grazie

massimo giangrave ha scritto un commento il 9 settembre 2007

la mia famiglia possiede una vecchia radio Radiomarelli mod. Targelio. Il tecnico che si sta occupando del restauro dice che tutto quanto dovrebbe essere in ordine tranne che l’alimentatore di rete che ha l’avvolgimento completamente sciolto.Il laboratorio cui si rivolgeva per rifare gli avvolgimenti non esiste più (stiamo a Cagliari): un altro laboratorio a cui mi sono rivolto si è dichiarato disponibile a rifare l’avvolgimento, ma vuole sapere numero di spire e caratteristiche della sezione del filo e senza assumersi responsabilità sul risultato! Potete aiutarmi, fornendomi le informazioni richieste o un eventuale indirizzo dove rivolgermi per acquistare il pezzo funzionante o farlo riparare? Grazie per tutte le informazioni che potrete fornirmi per risolvere questo problema.

Per Cagliari, consiglio di contattare il gestore del sito http://www.leradiodisophie.it .

Roberto Primavera ha scritto un commento il 21 settembre 2007

Ho letto su Radiomuseum.org che Lei ha suggerito di inserire il nominativo della ditta Cresa di Modena tra i produttori di radio.
Posseggo un bel mobile radio in legno sostenuto da 4 zampe tornite (che mia madre sostiene risalire agli anni ante 1934) con il marchio Cresa Modena nella parte interna e con il marchio Erla in una targhetta nella parte esterna, accanto a due piccole manopole tonde in legno con sopra una fessura a forma di tronco di cono ove appaiono le lunghezze d’onda (che paiono scritte su carta).
Il mobile intero è delle dimensioni di cm. 80 x 40, ed ha una grande lira traforata sul davanti.
La radio si accende e sembra in ottomo stato.
Può gentilmente fornirmi delle informazioni ? Varrebbe la pena recuperarla ? Quanto mi può costare ?
Grazie per la cortesia.

NAZZARENO MANCINI ha scritto un commento il 6 ottobre 2007

Egregio Sig. De Poi, sono un pensionato con l’hobby delle radio d’epoca.Desideravo sapere le modalità i vantaggi e il costo per iscriversi al bellisimo sito da lei meticolosamente diretto. Grazie e cordiali saluti Nazzareno.

Salve, se parla di http://www.Radiomuseum.org , si tratta di una delle maggiori banche dati mondiali e “comunità virtuale” sull’argomento (comunque non è diretto da me, sono soltanto uno dei tanti collaboratori). Costa 20€ una tantum, ed è richiesta una piccola collaborazione con fotografie, schemi o dati, in proporzione alle proprie consultazioni. Con l’accesso è possibile visualizzare e stampare schemi, immagini a risoluzione maggiore, quotazioni, partecipare al mercatino e ai forum (anche nelle sezioni accessibili ai soli iscritti).

luigi83 ha scritto un commento il 16 ottobre 2007

egr. dott.
De Poi, sono un ragazzo di 23 anni appassionato di tutto ciò che riguarda l’elettronica, un giorno curisando tra i dimenticati oggetti in mansarda ho scoperto una radio valvolare, subito è stata forte in me la voglia di metterla in funzione per vedere se l’apparecchio reagisse positivamente, ma sfortunatamente la radio non ha dato segni di vita.
Così armato di molta pazienza ma altrettanta curiosità mi sono apprestato ad aprirla, dopo una prima ispezione ho notato che una valvola termoionica non fa più il suo dovere, la valvola in questione è una miniwatt Philips ul41.
Dimenticavo l’apparecchio è una Philips BI253A. In modo frenetico e con una certa smania ho cercato di reperire quante più informazioni possibili a riguardo, e curiosando tra i meandri della rete mi sono imbattuto nel sito dove Lei è figura di riferimento per le importanti notizie e i preziosi documenti tecnici.
Sono riuscito a reperire la valvola su ebay e se riuscirò ad aggiudicarmela portò verificare il funzionamento, solo prima di fare questa operazione mi piacerebbe ispezionare l’intero circuito nel caso in cui ci fossero altri componenti incriminati. La domanda che vorrei porle è se può aiutarmi a reperire gli schemi elettrici? La ringrazio anticipatamente e spero di non averLa importunata.
con l’occasione le porgo i miei distinti saluti

LUIGI

Ciao Luigi, mi spiace ma non abbiamo lo schema, se desideri possiamo però inoltrare la richiesta su radiomuseum.org, in tal caso ti chiederei di inviarci via email la fotografia dell’apparecchio in modo da pubblicarla su tale sito.
PS Dammi del tu, siamo “ventenni” anche noi :)

andy ha scritto un commento il 16 ottobre 2007

Ciao volevo soltanto sapere,se possibile, quanto può valere una “imca radio IF121.
grazie a presto

Michele Nardecchia ha scritto un commento il 1 novembre 2007

Salve, sono Michele da Nulvi (SS) Sardegna; sono un Carabiniere con l’hobby della Radiotecnica, elettronica e in più Radioamatore; vorrei sapere se avete lo schema elettrico della Radio AM/FM -Novaradio- e sul vetro della scala di sintonia, ha la scritta “10 Transistors”, è di forma rettangolare con mobile in legno color noce scuro, e misura cm.42×28x19, in quanto un amico me lo ha dato per ripararlo. Se lo schema lo avete, cosa debbo fare per averlo, se no, potete dirmi dove trovarlo?
Grazie fin da ora.
Attendo una vostra risposta
Salutoni e Buon lavoro

Michele Nardecchia

Salve, generalmente non trattiamo radio a transistori, comunque per cercare lo schema avrei bisogno di sapere il modello e, possibilmente, di una foto.

pier ha scritto un commento il 5 novembre 2007

Gent.mo Sig. Alessandro

La ringrazio molto per la tempestivita’ della risposta. Effettivamente siamo un po’ lontani in quanto io abito in provincia di Torino e piu’ precisamente vicino ad Ivrea.
Se posso ancora disturbarLa Le chiederei se puo’ fornirmi qualche indicazione circa eventuali riparatori appassionati di radio d’epoca nella mia zona.

Cordiali saluti
Pier

Salve, per il Piemonte ti consiglio Marco Gilardetti, contattabile all’indirizzo email: postoffice chiocciola highinfidelity.net (ovviamente, togli gli spazi e sostituisci chiocciola con @)

sebastiano ha scritto un commento il 8 novembre 2007

Ho un magnetofono TELEFUNKEN 204 TS acquistato ai primi degli anni 80 che vorrei far riparare.All’epoca lo portai al servizio assistenza della Telefunken italiana di Trezzano S/Naviglio (MI) ma non hanno potuto ripararlo perchè non avevano piu’ i ricambi.Non ricordo piu’ qual’è stata la diagnosi.So solo che l’apparecchio quando si accende fa dei fruscii e non si sente l’audio.Credo che oltre a questo bisognerebbe fare una completa revisione.Mi può aiutare a rimetterlo in funzione?. Resto in attesa di una Vs.risposta.Con anticipo ringrazio e porgo cordiali saluti.

sebastiano ha scritto un commento il 10 novembre 2007

Gent.mi Signori De Poi.Anzitutto desidero ringraziarVi della sollecita risposta.Come da Vs.consiglio,ho acceso il mio Telefunken 204 TS e così’ stamattina,ho verificato quanto segue: Non si accenda il led di ON-OFF; Premento i tasti di avvolgimento e riavvolgimento del nastro le bobine girano velocemente nei due sensi.Quello che invence non funziona,è la modalità in riproduzione e Recording.Tutte queste”novità” le ho apprese oggi,dopo il Vs consiglio di provare ad accendere il magnetofono.Per completezza d’informazione,Vi comunico che circa 5 anni or sono,portai il magnetofono da un riparatore del posto e me lo ha restituito nelle condizioni più sopra descritte.Se ritenete che sia possibile ancor oggi tentare la riparazione,io sono disposto aspedirvelo con un corrire di fiducia.Attendo una Vs.cortese risposta e anticipatamente ringraziando,Vi porgo i miei migliori saluti.
Sebastiano Di Pietro.

lorenzo ha scritto un commento il 13 novembre 2007

salve, vorrei un consiglio sulla radiomarelli modello nepente tipo 20
la radio è completamente da restaurare, manca un’antina, il pannello dietro e penso i piedini.
è una radio che vale la pena restaurare?
è un modello ricercato e di valore?
se le interessa posso inviarle delle foto
grazie

Salve, senz’altro vale la pena restaurarlo, essendo una radio degli anni ‘30.

Guglielmo ha scritto un commento il 14 novembre 2007

Salve,
sono da poco entrato in possesso di una bella marelli modello tamiri.
Ho gia’ recuperato lo schema elettrico ma avrei piacere a rimontare il cordino di sintonia nella maniera corretta.
Sarebbe cosi’ gentile da aiutarmi?
Grazie anticipatamente.
Guglielmo

giuseppe ha scritto un commento il 25 novembre 2007

ciao sto restaurando una radio phonola 5579 ma non riesco a trovare gli schemi elettrici per ripararla. Sapresti aiutarmi?

Colleziono solo a scopo amatoriale e non compra/vendita

NOTO GIOVANNI ha scritto un commento il 14 dicembre 2007

DESIDERO AVERE LO SCHEMA ELETTRICO DI UN RADIO FONOLA MODELLO 731 DEL 1935. FATEMI PER FAVORE SAPER AL PIU’ PRESTO POSSIBILE. GRAZIE

Roberto Canova ha scritto un commento il 16 dicembre 2007

Ciao,
sto cercando due manopole della radio telefunken mod.T13,sono simili a quelle del mod.T82.
Ringrazio anticipatamente

ciao Roberto, mi dispiace non poterti aiutare, ma non ne abbiamo.

maurizio ha scritto un commento il 30 dicembre 2007

ho avuto in eredità una radio tipo “RADIOMARELLI IL CORIBANTE DEL 1931″ in ottimo stato. Gradirei sapere il valore di mercato.

Federica ha scritto un commento il 8 gennaio 2008

Possiedo un vecchio modello di Curliss Cr-1 della Lesa, un regalo di mio nonno a mia madre quando era piccola. Non funziona bene e purtroppo non ne capisco niente di radio d’epoca. Come e dove posso farla riparare? Abito a Napoli. Conosce qualche centro riparazioni in Campania? E solo per curiosità, sa quanto può valere? Grazie mille.

Sergio ha scritto un commento il 23 gennaio 2008

Salve, sto effettuando una “riorganizzazione” degli spazi in casa ed è riemerso un vecchio televisore, anni 50?? Radiomarelli RV90, ho cercato in rete ma non ho trovato nulla, il tv è completo, a parte una manopola che manca, e ben conservato; quello che Le chiedevo è se potrebbe darmi qualche indicazione, se lo sa, su chi opera su queste apparecchiature in zona non troppo lontano da Reggio Emilia; vorrei avere un’idea più precisa sulla possibilità di riattivarla e sui costi, oppure sulla vendita.
Grazie, Sergio.

Andrea ha scritto un commento il 30 gennaio 2008

Salve, ho appena acquistato una Fiat Dino Coupè 2400 del 1971. Sapreste consigliarmi sul/sui modelli di autoradio dell’epoca più consoni a questo tipo di vettura? Grazie anticipatamente.
Andrea

Salve,
all’epoca andavano per la maggiore autoradio di marca quali Voxson e Autovox per il made in Italy, e qualcosa di produzione tedesca (blaupunkt per esempio) e forse giapponese. Consiglierei di cercarne una dell’epoca con modulazione di frequenza, perché quelle che ricevono solo Onde medie limiteranno l’ascolto su radio 1 e qualche radio estera. In alternativa, c’erano quelle a cassette (come questa Autovox Melody, pubblicizzata nel 1971 nella plancia di una 124 spider), con cui potresti utilizzare quegli adattatori per attaccare un ingresso audio di un apparecchio portatile. Per farti un’idea, prova ad utilizzare il motore di ricerca di http://www.radiomuseum.org , selezionando nella ricerca avanzata la categoria autoradio, immettendo anche gli anni (es. 1971-1975) e lo Stato di produzione. PS Complimenti per l’auto, ne vedo una blu dalle mie parti ogni tanto.

Ti ringrazio vivamente per la tua rapidissima ed esaustiva risposta.
In effetti, pensavo proprio di lanciarmi alla ricerca di un’autoradio Italiana, Voxson o Autovox appunto, compresa nel range di produzione della vettura, Aprile 1969 – Giugno 1972.
Questo anche in funzione del fatto di doverla montare…su una vettura Italiana!
Per quanto riguarda il discorso di ricezione, certo, preferirei che ricevesse l’FM proprio in funzione dei motivi da te spiegati e da me ben conosciuti (sono un tecnico di radio private…)
Seguirò il tuo consiglio anche per quanto riguarda il Radio Museum.
Ti ringrazio ancora tantissimo per la disponibilità.
A presto.
Andrea

P.S.: Anche la mia Dino è Blu! (Per la precisione Blu Medio)

Giorgio ha scritto un commento il 11 febbraio 2008

Buongiorno, spero mi possa aiutare, ho una radio a valvole anni ‘50 della CGE mod. 1105, purtroppo non mi si sintonizza, vorrei sapere se è riparabile e più o meno con quale spesa. La ringrazio in anticipo. Giorgio

luigi ha scritto un commento il 11 febbraio 2008

gentilissimo sig.alessandro,posseggo una radio a valvole telefunken majestic,la sto mettendo un po a posto,vorrei sapere come mai si sente la voce rauca e bassa,quasi incomprensibile,mi potrebbe dire che devo controllare?ed inoltre dove posso reperire dei condensatori elettrolitici da 2uf e da 8uf 350 e 250volt,sono gli unici componenti che non ho sostituito,mi potrebbe aiutare per trovare questo difetto di audio,la ringrazio tanto,cordiali saluti.

provi a controllare il condensatore di accoppiamento tra la preamplificatrice e la finale, e le tensioni di quest’ultima. I condensatori in questione si possono trovare nei comuni negozi di materiale elettronico, sostituendo il valore di 2uf con 2.2, 3.3 o 4.7 uf, e quello da 8uf con un condensatore da 10uf.

Lechner Oswald ha scritto un commento il 17 febbraio 2008

Egregio sig.Alessandro,
ho ricevuto un ricevitore Geloso tipo G.502 non funzionante che vorrei mettere in funzione.
Ho scaricato il suo schema presente sul radiomuseum.org dove sono registrato.
Purtroppo non si riesce bene a leggere lo schema .
La chiedo se puo`mandarmi lo schema sul mio Email.
Saluti
Lechner Oswald

Salve Oswald, Lo schema non era una nostra scansione, ma era stato inviato da un ospite – pertanto non posso inviarne di migliori. In questo caso bisogna cliccare su “Ho bisogno dello schema” in Radiomuseum, troverai senz’altro qualcuno che ha uno schema più leggibile da inviarle.

Carboni Marco ha scritto un commento il 22 febbraio 2008

Saluti, le faccio prima di tutto i miei complimenti per il bellissimo sito e per la sua magnifica collezione. Le chiedo però anche un favore. Mi serve lo schema della radio Imca radio Pangamma AM/FM IF121, che lei già conosce bene, per averla restaurata. Grazie, e auguri per tutto.

Salve, per gli schemi chiediamo in cambio fotografie (di buona qualità, ma senza eccedere nelle dimensioni dei file, come abbiamo fatto per gli schemi di nostra scansione) degli apparecchi della propria collezione da pubblicare su Radiomuseum.org, o altre foto/scansioni sul tema. Può inviare le foto all’indirizzo email in alto. Altrimenti trova gli schemi su Radiomuseum, dove li abbiamo inviati in passato.

Pietro Sgattoni ha scritto un commento il 25 febbraio 2008

Salve sig. De Poi, nella vecchia casa della nonna di mia moglie, ho rinvenuto una radio-giradischi Sinudyne 1480 F.M., disastrata dall’eta’ e dai topi. In particolare i roditori hanno rovinato l’avvolgimento primario del t.u., il condensatore di livellamento c.c., l’antenna in ferrite e manca anche una valvola. Penso di non avere problemi per reperire il condensatore e il t.u., ma ho difficolta’ nel ricablare l’antenna in ferrite al telaio, in quanto i topi hanno mangiato anche i cavi che la collegavano al telaio stesso e a sapere qual è la valvola mancante. Questa e’ la sequenza delle valvole : 6AQ8-UY85-6AJ8-EL80- VALVOLA MANCANTE – UL84. Riesce a dedurre la sigla della valvola mancante e a indicarmi dove reperire lo schema elettrico (pagando, naturalmente!) ?? Ringrazio anticipatamente per la sua disponibilità.

P.s : ho letto in un precedente post, che per il t.u. va bene anche un comune trasformatore 220v-6v, me lo conferma ??? I dati che sono impressi sullo stesso sono : 7000 ohm – 4.6 ohm 3 watt

salve, nell’elenco delle valvole dovrebbero esserci la EF89 al posto della EL80, mentre la valvola mancante dovrebbe essere EABC80. Per il t.u. può andare bene anche un trasformatore da 220V a 6V, il quale – anche se privo del traferro – funziona sufficientemente bene per la qualità audio di una radio a valvole. Purtroppo per l’antenna in ferrite non posso essere d’aiuto, dovrebbe cercare di ricostruirla in base ad un apparecchio similare. Non ho lo schema, comunque non chiedo soldi per gli schemi ma solo l’invio della foto da pubblicare su radiomuseum.org – Pregherei di leggere ad inizio pagina per quanto riguarda le richieste di schemi.

Massimo Mannelli ha scritto un commento il 26 febbraio 2008

Caro Ing. De poi
sono possessore nonchè amante di due radio d’epoca , la prima una phonola con mobile alto circa 1mt. con giradischi , non conosco il modello ma ha lo stesso pannello di una phonola mod. 715/751? che ho visto sul suo sito e inoltre sul telaio c’era scritto collaudo effettuato 1934, non funziona. L’altra è una allocchio bacchini mod. 316 anni 50′ con giradischi completa di altoparlante dell’epoca, che sembra funzionare tranne che per una una valvola e per i cordini che sono rotti volevo sapere cortesemente se è possibile reperire gli schemi e i percorsi dei cordini di entrambe, nonchè informazioni sui due modelli. Nella mia città non esiste nessuna che possa restaurarle con passinoe e competenza (COSENZA).La ringrazio anticipatamente facendole i complimenti per il sito e la professionalità.
Grazie massimo

Massimo Mannelli ha scritto un commento il 28 febbraio 2008

caro Ing.
La ringrazio innanzitutto per la tempestività con la quale mi ha risposto.
cercerò di inviarle le foto delle mie radio spero in giornata, per quanto riguarda la allocchio, il mod. è come ripeto il 316 ma non è riportato se un 316/A 316/ B ecc. ha comunque un mobile piuttosto grande di circa 1 mt. di lunghezza, alto .60-.70 e largo circa .50, anche questa ha un giradischi laterale.
Comunque vedrà le foto che saranno senz’altro più esaustive di ogni descrizione.
P.S. attendo se possibile gli schemi relativi
grazie max

miorini stefano ha scritto un commento il 29 febbraio 2008

Salve possiedo una trans continents radio con nella parte superiore ha un coperchio con dentro un giradischi philips, penso anni 60. La radio funziona ma il giradischi no anche se non è mai stata restaurata. Voglio venderla ma non ho idea quale sia il suo valore. Se cortesemente può aiutarmi la ringrazio. Arrivederci Stefano.

Ivan Bionda ha scritto un commento il 1 marzo 2008

Salve, stavo cercando informazioni sulla radio che ho trovato in una soffitta di una mia zia e sono incappato nel vostro sito.
La radio è un GBC credo degli anni 50-60 a valvole. NOn ho ancora provato ad accenderla perchè ho paura che possa rovinarsi ulteriormente.
Da questo form non iresco ad aggiungere la foto ma se mi risponde glila allego volentieri. Eventualmente lei potrebbe restaurarla?
Grazie, a presto
Ivan

Salve Ivan,
può inviarmi le foto nell’email in alto, per provare ad identificarla (dovrebbe avere una sigla sul frontale o sul retro). Penso sia possibile restaurarla, se può interessare io sono di Udine (comunque senza fretta, perché lo faccio nel tempo libero durante i fine settimana).

Massimo Mannelli ha scritto un commento il 3 marzo 2008

Gent. Ing.
la ringrazio per lo schema dell’allocchio bacchini, per quanto riguarda i cordini pare che ho risolto,
purtroppo non il modulo per la modulazione di fequenza sicuramente smarrito negli anni, le invierò comunqunque una foto della radio montata anche se non ho cominciato il restauro del mobile.
Per la phonola invece non c’è nessun altro telaio temo proprio che dovrò tenerla come mobile anche se bellissima forse più dell’allochhio.
la ringrazio per la tempestività a presto risentirci
max

Alessandro Santi ha scritto un commento il 3 marzo 2008

Gentile Alessandro, ho trovato quest’oggi in un fondo una radio Kennedy 556 K l’ho accesa e sembra anche funzionare.
Mi sa indirizzare verso un sito o un libro che parli di questa radio e magari fornisca lo schema (o se lo ha lei)? Nel sito radiomuseum non ho trovato niente per questo modello.
Se può servire le posso inviare delle foto.
Grazie
Alessandro

Salve, ho aggiunto la pagina su Radiomuseum: Kennedy 556K ; le invio lo schema al ricevimento della foto come d’accordo.

Brugnoli Alberto ha scritto un commento il 12 marzo 2008

Buongiorno ,
mi è stato regalato un LESAPHONE mod. 73 con un listino prezzi , sempre lesaphon , del 1959 .
Vorrei sapere se potete darmi una indicazione sul valore attuale essendo in perfette condizioni e funzionante .
Se siete interessati vi posso mandare le foto sia del listino sia del giradischi .
GRAZIE !

luciano ha scritto un commento il 23 marzo 2008

Egr. sig. Depoi,
ho recuperato una vecchia Axum III che vorrei restaurare. Ho provveduto ad estrarre tutta la parte circuitale compreso l’altoparlante. Mi accingo a restaurare il mobile. D: Come posso fare per togliere la tela che ricopre l’altoparlante? E’ incollata e l’unica via di accesso è il foro dell’altoparlante stesso. Debbo strapparla o vi è un’altro modo per staccarla?
Grazie e cordiali saluti.

ho un axum da restaurare, ho bisogno però di alcuni giorni per andarlo a recuperare e per vedere com’è fatto…

Massimiliano ha scritto un commento il 25 marzo 2008

Gentile sig. De Poi,
sto cercando il mascherino frontale in plastica di una radio CGE mod. 2626 “Classic”. Ho cercato conferma anche su radiomuseum ma nel catalogo della CGE sembra non comparire questo modello e mi sorgono dei dubbi che stia cercando con il giusto nome. Può aiutarmi? Nel caso, le sarei anche grato se potesse indicarmi (lei e chiunque altro legga questo commento) chi può avere una tale radio ed è disposto a venderla o a venderne pezzi di ricambio.
Saluti,
Massimiliano

Salve Massimiliano, mi spiace ma non conosco questo modello e non saprei da chi ottenere la mascherina, consiglierei di tenere d’occhio mercatini tradizionali od online.

massimo ha scritto un commento il 26 marzo 2008

Gentilissimo sig.Depoi,sono in possesso di una radio con giradischi marca P.R.C RADIO MOD. MT150,non riesco a trovare nessuna notizia in merito a questo (secondo me) splendido oggetto puo’ essermi d’aiuto?Grazie.MASSIMO

Mi dispiace, ma senza una foto non so di che cosa possa trattarsi…

cristiano ha scritto un commento il 31 marzo 2008

salve alessandro possiedo una minerva del 1933 modello Super 3 3W
non essedo un riparatore e avendo pochissima esperienza nel campo vorrei sapere se tu saresti disponibile per la riparazione , non ho nemmeno idea di quanto si possa spendere per farla funzionare! grazie per la cortese attenzione a presto

Guglielmo ha scritto un commento il 2 aprile 2008

Salve Sig. Alessandro,
cosa mi puo’ dire riguardo il pannello posteriore delle piccole Savigliano modd. 101-102 ?
Non ho trovato alcuna immagine in rete e ne avrei bisogno per poterlo riprodurre.
Mi puo’ aiutare?

Grazie in anticipo.
Guglielmo

Salve, mi dispiace ma non ho foto del retro di tali modelli.

Giuseppe ha scritto un commento il 2 aprile 2008

Egr. Ing. De Poi,
ho un geloso G117 con una resistenza bruciata. Sa dirmi che valore ha la resistenza (da sostituire perchè bruciata) che è in parallelo con il
condensatore elettrolitico n. 1263 10MF 30V: Entrambi collegati sotto alla valvola 6V6GT.
Non ho lo schema purtroppo.

Salve,
guardando lo schema di un modello simile, la resistenza bruciata ha un valore di 300 ohm, 5 watt. Si ricordi di cambiare il condensatore a carta collegato alla griglia di controllo della 6V6 (il suo valore dovrebbe essere di 3000 pF), dato che probabilmente è lui la causa dell’avaria: tipicamente questi condensatori perdono l’isolamento rendendo positiva la tensione di griglia della valvola, che tende a condurre eccessiva corrente e sovraccaricando così la resistenza di catodo.

Michele Balzano ha scritto un commento il 5 aprile 2008

Egr. Ing. ho letto il commento di Massimo Mannelli e anch’io mi trovo nella necessità di consultare lo schema elettrico nonchè rimettere a posto la cordina della sintonia, spezzata, dell’apparecchio ALLOCCHIO BACCHINI 316A. Sarei ben felice se mi aiutasse inviandomi ciò di cui ho bisogno. Ho un consistente quantitativo di schemi di apparecchi a valvole che metto ben volentieri a disposizione gratuitamente di chi ne avesse bisogno, basta contattarmi tramite email (michelebalzano @ inwind.it). Convinto di essere accontentato, invio cordiali saluti. Michele Balzano

stefano geromin ha scritto un commento il 30 aprile 2008

buongiorno, sono Stefano e sono il felice acquirente della vostra Radiola 60. Innanzitutto complimenti per il vostro bel sito.Sono a chiedere un gentile favore sperando possiate esaudirlo. Sto cercando lo schema elettrico della radio Magnadyne SV 841, in particolare la valvola rettificatrice e i condensatori di filtraggio in quanto ho ricevuto la radio e le poste hanno distrutto questi componenti. Potete aiutarmi? ringraziandovi in anticipo per quello che potrete fare vi saluto cordialmente.
Stefano da treviso

FABIO ha scritto un commento il 2 maggio 2008

POSSIEDO UNA RADIO ZENITH TRANSOCEANIC E VORREI RESTAURARLA.
SI RICHIDE INFORMAZIOMI A RIGUARDO,COME POSSO CONTATTARVI TELEFONICAMENTE PER INFORMAZIONI?
DOVE SIETE UBICATI?
COME POSSO AVERE UN PREVENTIVO DELLA SPESA ?
RESTO IN ATTESA DELLE INFORMAZIONI RICHIESTE.
GRAZIE

Gianni ha scritto un commento il 5 maggio 2008

Buonasera
Ho questa radio veramente della mia povera nonna alla quale mio zio a suo tempo aveva tolto il trasformatore di alimentazione perche’ bruciato (era stata alimentata a 160v anche quando ci fu il passaggio a 220.Ho visitato molti siti ma non trovo traccia di questaSi presenta come una mignon telefunken ma ha l’occhio magico e 5 valvole le manopole sono le bianche classiche e marrone laterale cambio di banda.le allego delle foto.
http://www.hostingfiles.net/fi.....652jpg.jpg
http://www.hostingfiles.net/fi.....653jpg.jpg

http://www.hostingfiles.net/fi.....654jpg.jpg
Se la conosce potrebbe dirmi di quale modello si tratta in modo che io possa reperire uno schema per la riparazione
Grazie

Salve, dovrebbe trattarsi di questa: http://www.radiomuseum.org/r/t.....tte_c.html o di un altro modello di quella serie.

VitoValvulame ha scritto un commento il 7 maggio 2008

Ciao a tutti,
cercavo i tubi della magnadyne a27.Ho guardato sul sito ma mi sembra che i dati non corrispondano esattamente,voi riportate l ECH81,ma ho notato che il numero degli zoccoli non corrisponde in quanto l ECH81 è un noval mentre nella radio che sto restaurando; noval è solo la raddrizzatrice mentre gli altri 4 spazi per i tubi hanno solo 7 piedini e l occhio magico è un EZ80.Il mobile è in bachelite.
Se qualcuno ne sa qualcosa rispondete o mandatemi una mail.
Ringrazio anticipatamente del aiuto

Ciao,
ai non iscritti di radiomuseum è visibile solo la prima valvola dell’elenco, l’elenco completo è ECH81 12P1 12DT1 50F2 35R2, occhio magico EM80. Pertanto, la raddrizzatrice non dovrebbe essere noval.
Grazie per la segnalazione del fatto che il mobile sia in bachelite, provvederò ad inviare la modifica quanto prima. Riesci per caso ad inviare una foto da pubblicare su radiomuseum (citando la fonte e lasciandola visibile anche ai non iscritti, se lo desideri)?

Luigi ha scritto un commento il 13 maggio 2008

Salve,
ho una radio Phonola 790 con il gruppo delle medie frequenze da 470 KHz non funzionante.
Chi può indicarmi dove poter trovare questo pezzo?
Grazie

Salve,
è molto difficile trovare un gruppo di alta frequenza o di media frequenza Phonola d’anteguerra in condizioni di funzionamento, dato che i condensatori a mica utilizzati perdono, con gli anni, le loro caratteristiche. Armandosi di pazienza è possibile comunque riparare questi circuiti, sostituendo i condensatori guasti; tenga presente che è un’operazione molto difficile e richiede una certa esperienza. Dato che mi è capitato diverse volte di dover riparare queste parti in radio Phonola, se vuole posso spiegarle come fare.

VitoValvulame ha scritto un commento il 19 maggio 2008

Un ringraziamento per l ‘informazione sui tubi della Magnadyne a27,dopo qualche restauro vi ho mandato come promesso le foto via e mail.Spero la qualita sia buona,un saluto agli amici di radiomuseum.

Vito Valvulame

CALLERIO GIROLAMO ha scritto un commento il 21 maggio 2008

SALVE
SONO IN POSSESSO DI UN APPARECCHIO SATELLIT 6000 GRUNDIG . E’ IN OTTIMO STATO MA PURTROPPO SI E’ ROTTA LA CINGHIA DENTATA CHE FA RUOTARE IL CILINDRO VERTICALE DELLE STAZIONI ONDE CORTE.
DESIDEREREI SAPERE SE E’ POSSIBILE REPERIRE TALE PEZZO , POICHE’ FINO AD ORA I MIEI SFORZI SONO STATI VANI

RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE ED INVIO CORDIALI SALUTI.

GIROLAMO CALLERIO — VIA C.MEDICI 6 —27043 BRONI ( PV )
TEL 0385 / 54477

Piero GIANOLLI ha scritto un commento il 26 maggio 2008

Carissimo Alessandro,

Le scrivo per chiederLe se potevano interessarLa delle immagini relative ai Ricevitori GBC FM 88 e FM 90 che ho trovato in una vecchia rivista “Selezione di tecnica Radio TV”: sono presenti anche gli Schemi Elettrici.
Mi faccia sapere.
Piero

Grazie mille Piero, li ho pubblicati su Radiomuseum.org alle pagine http://www.radiomuseum.org/r/gbc_fm88fm8.html e http://www.radiomuseum.org/r/gbc_fm90fm9.html

Francesco Ciardiello ha scritto un commento il 8 giugno 2008

Buongiorno, vorrei sapere, se possibile, la quotazione del radioricevitore RADIOMARELLI 11A25.
La ringrazio ed in attesa di un cortese cenno di riscontro la saluto cordialmente.

Francesco Ciardiello

nicola ha scritto un commento il 10 giugno 2008

Buonasera,
ho terminato di restaurare una radio Magnadyne S845, con telaio identico a quello della Vostra Kennedy K445, di cui alle foto pubblicate in questo sito. La radio funziona perfettamente nella mia mansarda/laboratorio e capta sia in OM che in OC, oltre a funzionare con la presa Fono, ma appena a casa del cliente, un terribile ronzio blocca la ricezione in OM , OC e con la presa FONO.
Va precisato che abito nel centro storico e non ho ostacoli davanti, ad esempio grattacieli mentre il cliente abita al primo piano di un palazzo di 4 piani, moderno, con strade strette e palazzi davanti che in qualche maniera ostacolano la ricezione.
Può dipendere anche dalla presenza , in casa del cliente, di un impianto antifurto o di qualche elettrodomestico che scarica a massa?
Vi ringrazio della risposta che vorrete inviarmi e porgo cordiali saluti.

Nicola

Ciao Nicola,
potrebbe dipendere anche da un alimentatore switching (come quelli dei personal computer o di altre apparecchiature elettroniche) poste nelle vicinanze, che potresti provare a spegnere per vedere se si riesce a risolvere il problema. Un tempo vendevano appositi filtri antidisturbo, come soluzione possibile puoi provare a mettere tra la spina della radio e la presa di corrente un filtro EMC di quelli che si possono trovare di recupero, per esempio negli alimentatori dei televisori: sono delle scatolette poste in prossimità del punto in cui il cavo di alimentazione è saldato al circuito stampato.
Come consolazione, ti posso dire che lo stesso problema l’ha avuto la Kennedy K445 con stesso telaio della tua S845, in centro città (Udine) di giorno si captano quasi solo disturbi in OM (occorre aspettare la sera), mentre fuori città funziona sorprendentemente bene a qualsiasi ora.

nicola ha scritto un commento il 24 giugno 2008

Caro Alessandro,
grazie molte del suggerimento, ma dal momento che le mie ricerche sono state infruttuose, potresti inviarmi questo ricambio con le istruzioni di montaggio, in contrassegno al mio recapito?
Sistemerei la faccenda nella maniera migliore.
Ti ringrazio della risposta e porgo cordiali saluti.
Nicola

Giuseppe FORNITI ha scritto un commento il 25 giugno 2008

Mi sono cimentato in un’impresa disperata, riparazione e restauro di un radiomarelli Faltusa quasi completamente distrutto. Sono alla ricerca di un altoparlante oppure del solo cono in cartone, l’apparecchio non si presta all’utilizzo di componente diverso dall’originale, considerato che il colore chiaro del cono dovrebbe contribuire all’illuminazione della scala, inoltre necessiterei di un disegno per riposizionare correttamente la cordina di sintonia e dell’intero sistema di segnalazione della gamma d’onda selezionata, essendo quest’ultimo completamente smontato, ad esempio non so dove posizionare la piastrina mobile di metallo con tre fori ad asola.
Le sarei veramente grato se potesse dirmi dove reperire l’altoparlante oppure se potesse indicarmi qualche laboratorio di riconatura che effettua riparazioni su questi vecchi componenti e se potesse inviarmi un disegno o meglio delle foto dettagliate del sistema di sintonia e di cambio gamma.
Cordiali Saluti
G. FORNITI

Salve,
mi dispiace, ma non ho ricambi per il Faltusa (tra l’altro anche il mio aveva subito diversi tentativi di riparazione del proprietario precedente, con molti condensatori cambiati, senza però riuscire a farlo funzionare). Non saprei consigliarti laboratori di riconatura, non ne ho ancora avuto bisogno.
Trovi alcune foto dell’interno alla pagina: http://www.depoi.net/v/Radio/Italia/Marelli ; spero siano sufficienti, altrimenti lo smonto nuovamente e faccio altre foto (non è un grosso problema in quanto è una radio facile da smontare).

Mario ha scritto un commento il 25 giugno 2008

sono Mario e mi rivolgo sia a Givanni che Alessandro.
vorrei sapere se è possibile contattare o conoscere l’indirizzo di qualcuno che ricostruisce scale parlanti di sintonia radio, inviando il campione originale in vetro (anche nella Vs organizzazione) ho letto che vengono rifatte in plastica, ma vorrei sapere che grado di uguaglianza o veridicità.
Ringrazio in anticipo il mio E-mail è elvigoldelvira @ alice.it saluti e a presto

Prova a contattare la persona indicata in questa pagina, che ne ha già riprodotte diverse con risultati molto buoni: http://www.radiomuseum.org/for.....lanti.html . In alternativa dovrai rivolgerti a quelle copisterie/negozi di grafica pubblicitaria in grado di stampare su supporti quali vetro e plastica

alessio sgrevi ha scritto un commento il 27 giugno 2008

Ciao ho trovato una radio d’epoca marca siera modello SI 3034 A , credo , sai sono un po un profano di questo campo.
Mi sai dire qualcosa in merito a questo modello ?
è perfettamente funzionante.
Magari anche quanto puo valere ?
Grazie ciao

nicola ha scritto un commento il 7 luglio 2008

Caro Alessandro,
ti ho inviato una mail, ma non ho ricevuto risposta;
ho indicato il contrassegno in pagamento, per mia praticità e correttezza, ma chiaramente se mi indichi un altro metodo, posso senz’altro aderire alla tua richiesta. Gradirei una cortese e sollecita risposta.
Grazie e cordialità, Nicola.

Piero Gianolli ha scritto un commento il 8 luglio 2008

Carissimo Alessandro,
gradirei sapere se tra le Sue Radio in vendita da sistemare c’e', per caso , una GELOSO G 333 SA o G 355 SA o se è a conoscenza di qualcuno che ne possiede e vuole venderle. Grazie, e buon proseguimento.
Piero.

Salve Piero, mi dispiace ma al momento non abbiamo alcuna radio Geloso (e in generale pochissime radio successive alla seconda metà degli anni ‘50).

GizMo ha scritto un commento il 10 luglio 2008

Ciao, sto restaurando una CGE 215 datata 20 dic 1941, visto che l’ho vista recensita su radiomuseum sai dirmi qual’e’ la sua attuale quotazione (non mi va di pagare la registrazione a quel sito solo per vedere la quotazione visto che poi ho trovato gli schemi altrove…).

Inoltre volevo chiederti se disponi di un trasformatore di altoparlante compatibile con questa radio che usa una 6V6 come finale audio, quello in mio possesso ha il primario interrotto.

Poi un’altra cosa, su radiomuseum viene scritto: “Altoparlante presente ma sistema ignoto”. A me non mi sembra cosi’ strano… l’altoparlante al posto del magnete ha una bobina che viene usata contemporaneamente come generatore di campo magnetico e come bobina nel filtro di alimentazione tra i 2 condensatori.

ciao, suppongo che tu possa trovare il trasformatore sui consueti negozi online del settore.
Riguardo a tipo dell’altoparlante, avendo inviato oltre 3000 modelli di radio su radiomuseum, è probabile che al momento dell’invio non avessi informazioni a riguardo: non so se non si sia capito, ma non ho mica tutte le radio che ho “schedato” su radiomuseum.org ;-)

massimo ha scritto un commento il 11 luglio 2008

Buongiorno sono entrato in possesso di un radiofonografo kennedy mod 306 k nn volendolo restaurare e nn avendo nulla di tale modello sono andato alla ricerca di informazioni e ho trovato lo schema del magnadyne sv 15 (secondo le tabelle di equivalenza kennedy-magnadyne )ma la sigle delle valvole nn sembrano le stesse ed è privo di giradischi,ho pensato potesse essere stato manomesso, sa darmi qualche notizia in più e dove reperire lo schema?Grazie della sua disponibilità

Tiziana ha scritto un commento il 16 luglio 2008

Buongiorno,
sono in possesso di due radio d’epoca una piccolina (ultravox) l’altra più grande in legno e plastica della philips, vorrei sapere dove posso recarmi a Milano e provincia per poterle vendere.
Vorrei se possibile l’indirizzo di qualche negozio che acquista questo genere di articoli.
Cordialmente
Tiziana

sergio ha scritto un commento il 27 luglio 2008

Ciao,vorrei sapere dove posso trovare lo schema elettrico della Magnadyne FM 35.
Grazie,Saluti Sergio.

ciro ha scritto un commento il 3 agosto 2008

salve, ho una magnadyne fm12 con il trasformatore di alimentazione bruciato. sapreste indicarmi le caratteristiche del trasformatore? grazie

FULVIA ha scritto un commento il 11 agosto 2008

PREMETTENDO CHE NON CAPISCO NULLA DI QUELLO CHE MI RITROVO TRA LE MANI, MA CHE VORREI EVITARE DI DISTRUGGERLO O FARE ERRORI DI VALUTAZIONE , VI CHIEDO DI AIUTARMI, NON SONO RIUSCITA A TROVARE NESSUNA INDICAZIONE PRECISA.
SONO IN POSSESSO DI UN VECCHIO MAGNETOFONO CON CUSTODIA IN LEGNO RICOPERTA TIPO COCCODRILLO, MANIGLIA IN METALLO PER IL TRASPORTO MODELLO “RADIOFAREL” “MAGNETOFONO FARELCASTELLI” TIPO RM108
MICROFONO PIEZOFLETTRICO MOD. “M.P.S.” n° 1893 IL TUTTO IN OTTIME CONDIZIONI SE NON PER LA GUAINA DEL MICROFONO CHE RISULTA SECCA E SBRICIOLATA.
SIATE GENTILI DITEMI SE PUO’ AVERE UN VALORE E SE SI QUALE E SE EVENTUALMENTE A CHI PUO’ INTERESSARE. GRAZIE FULVIA

Antonello ha scritto un commento il 21 agosto 2008

Salve ho ritrovato in soffitta un vecchio tv Siemens modello 2228 serie supercascode esso è parecchio rovinato e mancante di valvole, vorrei sapere se vale la pena restaurarlo o no

Grazie

pierluigi ha scritto un commento il 25 agosto 2008

Salve ,ho trovato una vecchia radio marca kennedy k311,dopo una breve indagine su internet sono venuto a conoscenza della data di produzione 1955-1956 e poche altre notizie,la radio è in ottimo stato però non funzionante,le sarei grato se potesse darmi notizie o schemi riguardanti questo modello.
Grazie

Salve, trova le informazioni in questa pagina: http://www.radiomuseum.org/r/kennedy_k311k_31.html ; utilizza lo stesso telaio della Magnadyne FM11.

Giuseppe ha scritto un commento il 29 agosto 2008

Desidero acquistare lo chassis del modello RADIOMARELLI ALAUDA, posseendo il solo mobile in legno.
Grazie

Paolo Pierelli ha scritto un commento il 5 settembre 2008

Salve a tutti, conoscete chi ricostruisce parti in bakelite?Ho una Philips 651M con il frontale spaccato(non da me, per fortuna) e vorrei rimetterla a posto.Funziona bene ma, a guardarla così, mi si spezza il cuore.Potete aiutarmi?
Grazie a tutti.
Paolo

Salve Paolo,
non saprei, io ho sempre fatto da me, con vetroresina, epossidiche, stucco e vernice – ma le parti mancanti non erano particolarmente grandi.
Consiglierei di contattare chi effettua riproduzioni, come la persona indicata in questo articolo del forum di Radiomuseum:
http://www.radiomuseum.org/for.....lanti.html

Paolo Pierelli ha scritto un commento il 5 settembre 2008

A chi chiedeva le foto del 651M Philips, ne approfitti ora!!ce l’ho smontata sul banco in attesa di risolvere il problema del frontale.
Se le foto servono ancora, sono qui.
Paolo

alessandro ha scritto un commento il 25 settembre 2008

Salve , ho una radio tesla 845A senza la scala delle stazioni … e’ possibile rimediarla ? SE si dove? grazie

Alessandro ha scritto un commento il 26 settembre 2008

Ciao, vorrei gentilmente sapere se è possibile trovare lo schema di una siemens SM738. Ringrazio fin da ora.

Matteo Cotugno ha scritto un commento il 4 ottobre 2008

Salve,ho un televisore d’epoca “Prandoni Model 188″ volevo chiedere se è posibile oppure se esiste un sito che parla di questa marca,non sono riuscito a trovare nulla a riguardo navigando in internet. Grazie saluti Matteo

Ciao, trovi una parte della produzione Prandoni su Radiomuseum, distinta tra i marchi Trans Continents, Prandoni e Nuclear Radio Corporation.

Germano Perna ha scritto un commento il 13 ottobre 2008

Salve,
possiedo una radio Vega, mod. FM 108 fo.
L’apparecchio negli anni è stato sottoposto a numerose “violenze”: così – per quanto mi è evidente – mancano le manopole originali, una delle griglie laterali in bakelite è stata danneggiata, mentre l’altra è andata smarrita, il braccio del piatto giradischi Lesa è difettoso, l’occhio magico non è più funzionante, l’altoparlante è stato sostituito con un componente più moderno ed, infine, oggi è limitata la ricezione delle stazioni radio in modulazione di frequenza.
La scheda della versione priva di fonografo è disponibile sul sito http://www.radiomuseum.org ed ho recuperato altresì lo schema elettrico e una piccola nota tecnica dell’epoca di produzione (1957 / 58).
L’apparecchio è interessante ai fini di un restauro? In caso affermativo sarei disposto a spedirvelo nei tempi e con le modalità che vorreste comunicarmi.
Vi ringrazio.

marino tinelli ha scritto un commento il 15 ottobre 2008

Buon giorno
vorrei informare ,sperando di essere utile a qualcuno,che nel mio laboratorio eseguo riparazioni e nuove costruzioni di tutti i tipi di trasformatori,compresi audio per hi-fi. chi mi velesse contattare puo’ inviarmi e mail o telefonarmi.
mariino trasformatore@tele2.it
tel 0763 624 015

Luca Marano ha scritto un commento il 16 ottobre 2008

Navigando su internet sono capitato per caso sul Suo sito e ho visto un’immagine della pubblicità della vettura Fiat 1600/S Coupé 2 posti Pininfarina. Ha l’originale di quella pubblicità? E’ un volantino oppure una bruchure? Siccome posseggo l’auto in questione mi chiedevo se era intenzionato a venderlo oppure se era possibile averne una copia a colori ovviamente a pagamento. Nel ringraziare anticipatamente, in attesa di una Sua risposta in merito, invio cordiali saluti. Luca

Giovanni ha scritto un commento il 16 ottobre 2008

Salve Luca,
è soltanto una scansione di una rivista di quell’epoca. Ho tale pagina in originale da qualche parte, ovviamente dentro la rivista stessa :-)
Se può servire…

Pagano Salvatore ha scritto un commento il 17 ottobre 2008

Salve,
posseggo una radio a valvole con giradischi; sul braccetto è stampigiato il marchio “la voce del padrone”.
Sul pannello posteriore è riportato ” LA VOIX DE SON MAITRE” Combine 56I.C.
La testina montata era priva di puntina e nel vano giradischi era conservata una testina priva di punta in involucro su cui era riportato ZAFIRA Diamant stereo 6304 pour PATHE MARCONI STC 7. Questa puntina sono riuscito a reperirla da un riventitore in Francia, ma
all’atto di inserirla sulla testina questa si sgretolata.
La testina è in plastica trasparente e misura in lunghezza mm.21, mm.10 in larghezza e mm.6 di spessore.
Nella parte posteriore fuoriescono 3 piedini che vanno ad inserirsi nel vano portatestina.

umberto sciunnach ha scritto un commento il 18 ottobre 2008

Cerco schema elettrico radio a valvole sinudyne 1480FM
grazie e saluti

maurizio ha scritto un commento il 20 ottobre 2008

Gent.mo Sig. De Poi, sono in possesso di una radio d’epoca marca Samart a 4 valvole con giradischi incorporato nella parte superiore della radio, ho provato a cercare in internet schemi elettrici e pezzi di ricambio come manopole ed altro ma non ho ottenuto grandi risultati, le sarei infinitivamente grato se avesse info su questa radio.Grazie anticipate per quello che potrà fare. A presto, Maurizio Cairone.

Salve,
il produttore dovrebbe trattarsi della SAMART – Società Apparecchiature Materiali Amplificazioni Radio Televisivi; Via Vincenzo Giuffrida 212, Catania (indirizzo reperito mediante google). Ho “schedato” la sua radio su Radiomuseum.org: http://www.radiomuseum.org/r/samart_giglio.html – grazie per le fotografie.
Non penso sia facile trovare ricambi originali delle manopole; per il resto, a parte eventuale testina e/o puntina del giradischi, i ricambi dovrebbero essere quelli comunemente utilizzati in qualsiasi radio a valvole di quel periodo. Per lo schema, non penso sia semplice reperirlo; è certo che sia proprio necessario averlo?

Giorgio Croci ha scritto un commento il 20 ottobre 2008

Buona sera a tutti. Sono un neopensionato svizzero, e mi sto organizzando per le riparazioni e messa a punto di apparecchiature radio e affini, naturalmente vecchie. Un amico mi ha portato una radio
Telefunken jubilate Teak 1261 (anno di costruzione 1960 circa).
Purtroppo è stata un pochino manomessa, ed io sono alla ricerca dello schema elettrico.
Chi mi potrebbe aiutare??
ciao a tutti Giorgio

massimo mannelli ha scritto un commento il 23 ottobre 2008

caro Ing.
Sono Massimo Mannelli ci siamo sentiti qualche tempo fa per reperire alcuni schemi delle mie radio, il suo aiuto è stato prezioso, adesso le scrivo per avere un consiglio: siccome ho ritrovato alcuni altri apparecchi fra i quali una radio con giradischi la voce del padrone di grosse dimensioni, dovrei a malincuore lasciare andare qualche pezzo(problemi di spazio).In particolare vorrei, vendere la mia amata allocchio bacchini degli anni 50′ modello 316 con giradischi di grosse dimensioni perfettamente funzionante dopo una riparazione effettuata qualche mese fa, il mobile è nello stato originale è necessita di un lieve restauro per riportarlo agli antichi splendori,(le ho mandato alcune foto pre intervento in occasione dello scambio degli schemi) gradirei conoscere un sito frequentato da appassionati seri dove poter mettere l’annuncio, grazie per la collaborazione.
Massimo

Ciao Massimo, secondo me la maggior visibilità la puoi ottenere mediante eBay.

Antonello ha scritto un commento il 31 ottobre 2008

Buongiorno,
sto cercando un PANNELLO POSTERIORE di una RADIO TELEFUNKEN T13, potete mica essermi d’aiuto?
GRAZIE MILLE a risentirci

no, mi dispiace, non posso aiutarti per pannelli posteriori di apparecchi non in mio possesso.

silvana ha scritto un commento il 31 ottobre 2008

Salve, possiedo un mobile radio/giradischi/bar Siemens a valvole in ottime condizioni e funzionante presumo sia degli anni cinquanta e vorrei gentilmente conoscere, se possibile, il valore di questo oggetto per poterlo vendere.
Come posso fare per inviare le foto?
La ringrazion della gentilezza.
Cordialmente Silvana

perini luciano ha scritto un commento il 2 novembre 2008

buongiorno sig. Giovanni
ho un vecchio televisore con mobile in legno (alto circa 120 cm )della CGE mod TV5459C mi saprebbe direcirca a che anno appartiene ?
posso inviarle delle foto via e-mail ?.
grazie per la gentile attenzione Luciano

salve, può inviare le foto alla seconda email in alto. Comunque, Il televisore dovrebbe risalire alla seconda metà degli anni ‘50.

iuri ha scritto un commento il 4 novembre 2008

ho recuperato la parte dell’amplificatore di un magnetofono marca AKAI mod. 1700 come posso adattare l’impedenza d’ingresso per ascoltare un sintonizzatore ove all’origine erano collegate le testine d’ingresso ?
Premetto che il registratore è stereofonico.
grazie anticipatamente

Rosario ha scritto un commento il 5 novembre 2008

Buongiorno Sig. Alessandro

Sono in possesso di una radiofonografo Phonola mod.656 che ho da poco ristrutturato, nel cercare informazioni ho notato che su radiomuseum tale radio non è presente, pensavo quindi di poter contribuire inviandole qualche foto e lo schema elettrico comprensivo dello schema di montaggio della funicella di sintonia.

Salve,
la pubblico volentieri citando la fonte e lasciandola visibile ai non iscritti – molte grazie per la disponibilità!

Giovanni Ottolini ha scritto un commento il 10 novembre 2008

Posseggo una radio giradischi Marconi 1562 del 1940, funzionante fino agli anni 80 quando fu messa in soffitta, il mobile è bello; un amico amatore me la chiede, quanto posso chiedergli onestamente? Grazie

aniello fusco ha scritto un commento il 25 novembre 2008

gent.mo ing.,
posseggo una decina di radio, tra le quali solo un paio funzionanti, tra queste una ducati del 1948, analoga a quella della sua collezione, però ha la scala parlante danneggiatissima. le chiedo se mi può aiutare a ricostruirla.
cordiali saluti
aniello fusco
firenze

Salve,
mi dispiace, ma non possiediamo radio Ducati. Se ha visto il mio nome associato ad un modello di Radiomuseum.org, tenga presente che le radio che ho inviato non sono necessariamente in mio possesso.
L’unico modello di cui ho effettuato una riproduzione della scala (in quanto era rotta) è il mod. RR2050, che mi era stato dato in restauro diverso tempo fa. La scala in formato grafico (bitmap, non vettoriale) è scaricabile alla pagina http://www.radiomuseum.org/for.....lante.html .

paolo sacchi ha scritto un commento il 27 novembre 2008

Buon giorno, ho recuperato una radio a valvole in legno mod.Minerva 545/3 : quanto potrebbe costare aggiustarla e restaurarla ? Può indicarmi dove rivolgermi a Milano o dintorni ?
Grazie

Paolo Pierelli ha scritto un commento il 5 dicembre 2008

Salve a tutti,sto tentando di trovare notizie dell’apparecchio Tesla “Iron Regent”.L’apparecchio ha subito un corto circuito ed ha segni di bruciatura nella parte alta frequenza, sotto il telaio.Non so che cosa possa essere accaduto, dato che molti componenti sono staccati ed il cablaggio intorno al commutatore d’onda è quasi totalmente tagliato.Monta queste valvole:AZ1, AC2, AB2, AF3, AK2, AL4.Qualcuno ha lo schema o sa dove reperire notizie?Ci terrei a tentare il recupero dato che è molto bello e mi piange il cuore a vederlo così.Se qualcuno potesse aiutarmi, gliene sarei grato.
Grazie.
Paolo

Salve,
è sicuro che si tratti proprio di una Tesla? Di Tesla con quel nome non ne conosco.
Forse si tratta di questa: http://www.radiomuseum.org/r/iron_regent.html ? Iron era un produttore a sè.
Lo schema di quest’ultima è disponibile, è sufficiente inviarmi via email la foto dell’apparecchio o di altri apparecchi di cui non sia presente la foto su radiomuseum.org – con la raccomandazione di mantenere ciascuna immagine allegata sotto i 300KB, per velocizzare il trasferimento delle immagini.

Paolo Pierelli ha scritto un commento il 10 dicembre 2008

Gentile Sig. De Poi, le chiedo se è possibile avere lo schema dell’apparecchio di costruzione est europea “IRON REGENT”.Sono sicuramente disposto ad inviarne foto al sito di Radiomuseum ma l’apparecchio è totalmente smontato.Se fosse comunque interessante vederne l’interno pre-riparazione, me lo dica ed io mandarò esaustiva documentazione.
La ringrazio.
Paolo Pierelli

nessun problema, invio lo schema all’email indicata e mi manderà le foto una volta rimontato. Saluti

MARINA ha scritto un commento il 12 dicembre 2008

Ho trovato in un vecchio armadio dei nastri per magnetofoni “Geloso”. Qualcuno sa come se è possibile salvare quanto presente sui nastri su un altro supporto (CD….) ? a chi posso rivolgermi?
Su un nastro so per certo che c’è la voce registrata della nonna di mia mamma: se riuscissi a mettere la registrazione su un CD, mia mamma
sarebbe contentissima di risentire la voce di sua nonna scomparsa ormai da tempo. Le era molto affezzionata.
Pensavo inoltre che potrebbe essere un regalo carino….per Natale!
Grazie anticipatamente.
Marina

Giorgio costa ha scritto un commento il 13 dicembre 2008

Buongiorno,sto cercando una manopola per la radio telefunken little melody e precisamente la piu’ grande,potete aiutarmi.GRAZIE

massimo ha scritto un commento il 18 dicembre 2008

sono in possesso di un amplificatore audio a valvole Magneti Marelli AP.89 Qualcuno lo conosce? può dirmi le caratteristiche ? Dove posso trovate gli schemi? Grazie Massimo

Ti ho aggiunto una scheda su Radiomuseum, purtroppo non ho ulteriori informazioni: http://www.radiomuseum.org/r/marelli_ap89.html

rinaldo ha scritto un commento il 20 dicembre 2008

Cerco una testina completa RONETTE per un giradischi CARISCH mod airone.Potete aiutarmi?Grazie,Rinaldo

Per la testina, consiglierei di cercare il modello (esatto o equivalente) su siti esteri: http://www.google.com/search?q=cartridge+ronette
Può mandarmi le foto della radio per la pubblicazione su radiomuseum.org ? Gentilmente, se possibile, mantenga le dimensioni degli allegati sotto i 300 KB per file.

Marzola Luca ha scritto un commento il 23 dicembre 2008

Salve Ing. De Poi ,cerco scanerizzazione scala parlante Telefunken T 50,da lei suggerita a Radiomuseum,oppure il suo collezionista .Grazie

filippo ha scritto un commento il 10 gennaio 2009

Salve Ing. De Poi sono in possesso di una vecchia radio modello Radiomarelli 9U65M, vorrei sapere di che anno è.
cordiali Saluti

Salve, l’anno è il 1948, come riportato alla pagina: http://www.radiomuseum.org/r/m....._u_45.html

Matteo ha scritto un commento il 12 gennaio 2009

salve
sono uno studente di ingegneria all’universita’ di bologna. mi dispiace usare questo mezzo in questa maniera perche’ l’argomento esula dal tema del sito. scrivo perche’ credo di aver trovato su internet un documento che potrebbe ricollegare l’ing alessandro de poi a lei… ma non lo so veramente! io sto facendo ricerche riguardo emulatori di pannelli fotovoltaici che e’ quello di cui trattava il documento che ho trovato in internet… era il titolo della sua tesi se non sbaglio. volevo sapere se era possibile che mi mandasse le sue ricerche a riguardo, bibliografia che possono essere d’aiuto, sue premesse e conclusioni, consigli a cui chiedere… la ringrazio.. sempre che non mi sia sbagliato di persona!
grazie

ciao, ti aiuto volentieri, ma l’archivio è alquanto grande e difficoltoso da spedire via email… fammi sapere come procedere

alessandro ha scritto un commento il 6 febbraio 2009

Buongiorno, Ing. De Poi, sono in possesso della radio IRRADIO mod. B54 ma senza il mobile. potrebbe inviarmi una fotografia della radio completa di mobile, perchè vorrei acquistarlo ma non so come è fatto e non conosco nessuno che me lo possa vendere. Potrebbe aiutarmi?
grazie…
Cordiali saluti.

No problem, provvedo ad inviare quella di radiomuseum. Saluti

Luca ha scritto un commento il 7 febbraio 2009

Buongiorno, possiedo un giradischi portatitle Lesaphon Diamante, devo sostituire il trasformatore perchè bruciato.
Volevo sapere le caratteristiche di questo trasformatore?
Grazie
Distinti saluti
Luca

LUIGI ha scritto un commento il 12 febbraio 2009

SALVE SIG. DEPOI,POSSEGGO UNA RADIO IRRADIO AK-15 MANCANTE DI ALTOPARLANTE E TRASFORMATORE USCITA,HO VISTO SUL SUO SITO LA STESSA RADIO,CHE MONTA UN ALTOPARLANTE CON BOBINA DI CAMPO,VORREI SAPERE GENTILMENTE SE POSSO ADATTARNE UNO DIVERSO DA QUELLO,MA NON SO NEMMENO DA QUANTI KOM DOVREBBE ESSERE IL TRASFORM. USCITA,LA VALVOLA FINALE è UNA 6V6GT,MI POTREBBE DARE QUALCHE SOLUZIONE?OPPURE SE SI PUO’ MODIFICARE L’ALTOPARLANTE METTENDONE UN DI TIPO NORMALE?LA RINGRAZIO TANTO MI SCUSI CORDIALI SALUTI LUIGI.

Senza un indirizzo email valido non mi è possibile rispondere ai messaggi…

Diego ha scritto un commento il 14 febbraio 2009

Ciao,
sono in possesso di una Magnadyne S 175 funzionante :-)
Vorrei ricevere lo schema della mia radio, se vuoi ti posso inviare anche delle foto, a che indirizzo?
Volevo chiederti un’altra cosa. Non riesco purtroppo a ricevere in FM in quanto mi manca l’antenna, sapresti dirmi come posso costruirmene una? Oppure, sai dirmi dove potrei reperire informazioni, su internet, per realizzarla?

Grazie mille

Ciao, pregherei di leggere in alto per le richieste schemi. La radio in questione non è atta alla ricezione FM.

Denise ha scritto un commento il 17 febbraio 2009

buonasera, volevo informarmi a proposito del valore di una radio Crosley. ne vorrei conoscere il valore . posso domandare a voi in presenza di foto??? o nome modello??? grazie!

Is8ina ha scritto un commento il 6 marzo 2009

Gentile Sig. De Poi,
ho acquistato da poco una radio Allocchio Bacchini modello 326 e cerco lo schema per poterla riparare. Potrei anche inviarle delle foto se mi indica l’indirizzo.
Grazie. :)

Daniele B ha scritto un commento il 9 marzo 2009

GENTILE SIg. DE POI
IO POSSEGGO QUESTO TELEVISORE RADIOMARELLI.
E’ IN RADICA IL MODELLO E’ ST.88B E MONTA COMPONENTI GENERAL ELECTRIC-PHILCO O RCA.
ESISTE UNO SCHEMA ELETTRICO??? POSSO MANDARLE DELLE FOTO.
GRAZIE PER L’AIUTO

Ciao, ho provato a cercare su alcuni libri di schemari TV, ma sfortunatamente senza successo. Ne ho approfittato comunque per creare la scheda su Radiomuseum con le foto inviate – spero che qualche utente carichi lo schema: http://www.radiomuseum.org/r/marelli_st88b_tv.html

paolo de santis ha scritto un commento il 11 marzo 2009

Salve Sig. De Poi.
Ho recentemente ritrovato in una soffitta una altoparlante della SAFAR modello HUMANAVOX. Purtroppo non sono riuscito ad allegare le foto nella mail. La struttura metallica dell’altoparlante si presenta in ottimo stato anche se resa “verdina dall’ossidazione. Il cono di cartone manca del tutto ad eccezione di alcuni brandelli. Il filo e la spina sono presenti ed in ottime condizioni. Mi sembrano originali. Da informazioni prese prima di contattarla mi dicono che il colore originale della struttura metallica doveva essere nero o marrone scuro (lucido o opaco ?). Inoltre mi dicono che è possibile rifare il cono utilizzando del cartoncino Bristol. In quanto al colore del cono mi dicono fosse dorato con decori neri lungo il bordo. Per procedere ad un restauro sono informazioni preziose ma un pò vaghe. Avrei bisogno di informazioni ( e possibilmente foto) più dettagliate specialmente riguardo al cono di cartone (colori, tipo di decoro etc.). Può aiutarmi ?
Cordiali saluti

Paolo De Santis

Salve. Mi dispiace, ma non ho foto più dettagliate (ricordo che tutte le fotografie di apparecchi in nostro possesso vengono pubblicate su Radiomuseum).

Luca ha scritto un commento il 11 marzo 2009

Buongiorno,
mi scusi se la disturbo, ma Lei mi sembra una delle poche persone che ci capiscano in questi apparecchi.
Mi permetto di chiederLe alcuni consigli.
Mi hanno regalato una radio Nordmende Carmen 57.
La radio è in ordine e perfettamente funzionante su tutte le gamme e la voce è potente. L’equalizzatore funziona.
Per sicurezza l’ho portata da un riparatore di Ravenna che mi ha verifcato l’impianto elettronico sostituendo 2 condensatori di cui n.1 elettrolitico e 1 a carta e la valvola finale. (C84-C98-EL84 DELLO SCHEMA)
Tutto il resto mi ha detto che và bene (ponte raddrizz. elettrolitici, ecc..) e sono stati lasciati i condensatori originali
Un pochino mi intendo di elettronica e per curiosità ho voluto verificare i componeneti sostituiti perchè non mi ha molto convinto.
Aprendo la parte inferiore della radio ho potuto verificare che i componenti erano stati sostituiti dal riparatore con capacità uguali ma con voltaggi molto superiori ed il cablaggi lasciano un pò a desiderare.. ma questo non dovrebbe inficiare il risultato.
Ha comunque sostutito i condensatori con capacità uguale all’originale quindi non dovrebbe essere cambiato nulla.
La mia perplessità è nata nell’ ascolto, sopratutto nel musicale, per una leggera distorsione anche a basso volume e con toni bassi al minimo.
Tale distorsione non si nota stranamente nel parlato e si nota solo nella gamma FM (maggiormente fedele) durante la riproduzione musicale delle stazioni radio.
Sinceramente non capisco cosa possa essere ed il riparatore mi ha detto che la radio ha comunque 50 anni e più di così….non si può pretendere.
Mah….sono un pò perplesso e mi chiedo se un radio di tale classe debba distorcere (seppur minimente) anche a basso volume.
Non so se, secondo la sua esperienza può darmi un consiglio, al limite in consiglio di qualche prova o zone del circuito da cui potrebbe nascere questo problema.
Ho provato anche a sostituire la valvola oscillatrice dell’FM ma non cambia nulla.
Al limite sarei anche disposto a portarle la Radio anche se sono un pò lontano da Ravenna.
Non sò se al limite conosce qualche buon riparatore della mia zona.
Mi farebbe un gran favore a rispondere
Grazie
Luca

luca ha scritto un commento il 12 marzo 2009

Per la Normende Carmen 57.
Ho fatto un altra prova mandando il segnale di un MP3 (orrore!!) nell entrata per giradischi.
Beh la riproduzione del musicale è ottima… quindi cosa potrebbe essere?
Forse la taratura della stadio FM o la polarizzazione della valvola? Oppure il, famoso elettrolitico con il positivo a massa in perdita? Mah mi dica Lei.
Grazie

kennedy k445 ha scritto un commento il 16 marzo 2009

Buon giorno,cortesemente visto che gia avete riparato una radio d’epoca uguale alla mia,vorrei sapere cosa fare per avere un contatto con voi.La mia radio ha una valvola bruciata,sarei lieto di sapere se voi potete aiutarmi.Sicuro di un vostro solerte riscontro vogliate gradire distinti saluti

Trova i contatti email all’inizio pagina. Cordiali saluti

Giovanni De Marinis ha scritto un commento il 18 marzo 2009

Salve, a causa di un improvviso trasferimento vendo al miglior offerente una Radio con Giradischi Allocchio Bacchini mod. 226F in buono stato, grazie e saluti. Disponibili foto, contattare: gianni.demarinis@gmail.com

marino tinelli ha scritto un commento il 25 marzo 2009

Buon giorno
sono Marino Tinelli,ho un laboratorio di costruzione e riparazione di trasformatori di tutti i tipi,doves volgo anche l’attivita’ di radioriparatore,sto cercando lo schema del radioricevitore GRUNDIG CONCERT BOY LUXUS 1500. PAGANDO QUANTO DOVUTO,QUALCUNO ME LO PUO’ MANDARE??
GRAZIE
trasfo08 @ gmail.com
ps se posso essere utile a qualcuno con la mia attivita’ eccomi..

Per le richieste di schemi leggere in alto.

IVAN ha scritto un commento il 28 marzo 2009

Buon giorno
sono in possesso di un giradischi lesa diamante mt5, sto cercando di rintracciare il tipo di valvola mancante, ( quella presente è: LESA 12AV6 FIVRE ), ringrazio anticipatamente per l’ aiuto e complimenti per il sito, saluti.

Salve, dovrebbe essere 35QL6.

Rosario Dietze ha scritto un commento il 30 marzo 2009

Sono in possesso di una radio della B&O che ha la scala parlante rotta (Jet PRsesent 607).
Se ti mandassi 2 foto : una attuale (scala rotta) ed una (scala integra – recuperata dal web), mi daresti un consiglio su come recuperare il possibile ?.
Fortunatamente la parte rotta è “esterna” alle maopole, ossia sono i due terminali e la parte centrale con “le stazioni” è ancora integra.
Ciao e grazie
Rosario

Ciao, se l’immagine della scala integra è sufficientemente dettagliata per la stampa, puoi portarla a farla stampare su supporti quali plexiglass o stamparla tu direttamente su lucido. In alternativa, avendo tu l’originale, potrai armarti di pazienza, acquisirla con lo scanner a risoluzione adeguata, e utilizzare un software di grafica (bitmap o vettoriale, a tua scelta) per “aggiustarla” e quindi stamparla.

carmine giangrande ha scritto un commento il 2 aprile 2009

salve posseggo un modello 515/5 minerva fino a qualche anno fa funzionante penso riparabilissima vorrei sapere qualcosa di piu su questo modello ed anche una eventuale valutazione. e’ completa di tutto ed in buono stato ringrazio anticipatamente.

ciao, trovi ulteriori informazioni su Radiomuseum, http://www.radiomuseum.org/r/minerva_5155.html

carmine giangrande ha scritto un commento il 9 aprile 2009

vendo al miglior offerente un modello 515/5 minerva in ottimo stato per ulteriori informazioni contact me carminegiangrande @ gmail.com

Tullio Papa ha scritto un commento il 10 aprile 2009

Preg.mo Ing. De Poi
Cerco lo schema della modulazione di frequenza della radio Allocchio Bacchini modello 316. questa è una radio da tavolo con giradischi; monta le valvole: ECH42, EF41, EBC41, EL41, AZ41. più altre per la modulazione di frequenza che sono disposte in un blocco a parte,
grazie per l’attenzione,
Tullio Papa

Salve, mi dispiace ma non credo di averlo.

Valerio Santoro ha scritto un commento il 11 aprile 2009

Salve mi chiamo Valerio Santoro e vivo a Termoli,

sono entrato in possesso di una Radiomarelli Assab Fono le cui valvole si accendono all’inserimento della spina di corrente. Una volta accesa la radio emette soltanto un forte rumore di fondo ad un volume costante e piuttosto alto; e ciò indipendentemente da qualsiasi mia regolazione del volume! L’indicatore delle stazioni radio si muove lungo il “monitor” ma per il resto la radio non funziona. Che fare?

Grazie a tutti voi

Guido ha scritto un commento il 17 aprile 2009

Gentilissimo Sig De Poi,
Possiedo una Grundig Satellit 6001 che necessita di una revisione totale, compresa la sostituzione della cinghia che permette la rotazione del cilindro delle frequenze in OC.
Puo farci qualcosa?
La ringrazio anticipatamente per l’attenzione che vorra darmi e in attesa di una Sua cortese risposta colgo la gradita occasione per salutarLa.
Guido.
guido-dacqui @ tele2.it

Salve, mi dispiace di non poterla aiutare ma non effettuo riparazioni di apparecchi a transistor.

franco ha scritto un commento il 17 aprile 2009

sono il possessore di un apparecchio vega radio fm118fo e necessiterei dello schema di montaggio della funicella. ringrazio fin d ora qualunque sia il risultato

Domenico ha scritto un commento il 17 aprile 2009

Salve,posseggo una radio phonola 581 ma purtroppo e’ priva della scala parlante.puo’ riprodurla o indicarmi a chi mi posso rivolgere. Grazie!

Salve, mi spiace ma non è più tra gli apparecchi in ns possesso.

elena ha scritto un commento il 21 aprile 2009

ciao!volevo chiederti dove posso trovare le istruzioni per la fonovaligia a valvole radio nuclear corporation…non conosco il modello purtroppo…
mi è stata venduta come funzionante, in effetti si accende ma non gira il piatto….non so a cosa possa essere dovuto…
spero possa darmi un consiglio!
grazie mille

elena

Gianluigi Miazzi ha scritto un commento il 24 aprile 2009

Buongiorno Alessandro,
facendo seguito al mio messaggio del giorno 08/05/06, relativo ad una richiesta di eventuali notizie di una radio di marca SIERA, modello Tamurè che poi ho inserito in Radiomuseum, comunico che, sul secondo volume del Catalogo Antique Radio (Mosè Edizioni), ho rilevato che la radio Philips, mod. RB 381 David, ricevitore da tavolo del 1968 – ‘70, corrisponde esattamente sia come valvole, come estetica che per dimensioni alla radio Siera mod. Tamurè in mio possesso. Non ne ho, peraltro, reperito lo schema od altre notizie utili.
Hai forse qualche altro dato della radio Philips di cui sopra?
Con i migliori saluti.
Gianluigi Miazzi

Alessandro ha scritto un commento il 24 aprile 2009

Ciao Gianluigi,
mi dispiace ma non conosco molto la produzione così recente. Ti consiglio di chiedere al forum di radiomuseum.org (in lingua inglese, dato che probabilmente il modello equivalente col marchio Philips non è di produzione italiana): ci sono migliaia di iscritti ed è più probabile ottenere una risposta che contattare una sola persona…

MARIA CRISTINA CODEGA ha scritto un commento il 26 aprile 2009

ho un vecchio radiogrammofono schaub Lorenz del 1958. La radio funziona, il giradischi no. E’ possibile ripararlo? Dove siete? Come faccio a mandarvi la foto?
Grazie
MariaCristina

Ciao, siamo di UDINE. Per l’invio di foto e altre informazioni puoi scrivere all’email in alto.

Massimo Pedrina ha scritto un commento il 28 aprile 2009

Ho visto il restauro del Targelio, complimenti.
Sto eseguendo lo stesso restauro ed uno dei problemi che ho incontrato è relativo al cono di carta dell’altoparlante (distrutto), mi sai dire se è possibile trovare qualcosa? O a chi rivolgermi?
Grazie ed ancora complimenti per il sito e per gli interventi in Radiomuseum.
Saluti
Massimo Pedrina

Salve,
non ho mai avuto a che fare con riconature complete di altoparlanti, per le riparazioni piccole utilizzo un prodotto ad hoc facilmente reperibile online (si chiama radio-tv service cement). Non saprei a chi indirizzarla per coni di forme non standard come quella del Targelio.

Tullio ha scritto un commento il 6 maggio 2009

Gent.mo Ingegnere,
Sto resturando una magnadyne S33 del 1938 e ciò che ho trovato è veramente disastroso. Tutte le connessioni sono cotte e si sbriciolano per non parlare dei componenti; occorre quindi ricostruire il circuito che, però, è piuttosto elementare. La cosa più difficile è la connessione alle medie frequenze che non riesco ad aprire per sostituire il filo che va al cappuccio delle valvole; pare siano sigillate. Siccome, visitando Radiomuseum, ho visto che lei si interessato di questa radio, desidero un suggerimento per effettuare tale operazione senza combinare guai involontari.
Può suggerirmi inoltre un integrato per costruire un circuitino oscillante, tipo VFO, che unito ad un frequenzimetro, mi permetta di tarare le medie frequenze? Per la ritaratura delle medie frequenze occorre un’apparecchiatura adatta (molto costosa). Cercherò di inventarmi un oscillatore a frequenza variabile, accoppiandovi le bobine di media frequenza e con un multimetro digitale spero di risolvere il problema. Che ne dice?
La ringrazio e saluto cordialmente.

Effettivamente mi è capitato di riparare alcune Magnadyne degli anni ‘30, e purtroppo presentavano tutte il problema dei cavi sgretolati che, se costituiscono un pericolo, vanno sostituiti. Per quanto riguarda le medie frequenze, esse si smontano svitando due dadi posti nella parte sottostante il telaio, con l’ausilio di una chiave a tubo. Può accadere che si debba rimuovere qualche altro componente per accedervi. Ha già provato a fare questa operazione? Una volta smontati i cilindri di alluminio il contenuto (bobinette, trimmer, ecc) si dovrebbe semplicemente sfilare.

E’ facile trovare dei generatori di segnali/oscillatori modulati (tipo Scuola Radio Elettra) per meno di 50 euro, che per questo lavoro sono più che sufficienti. Come misuratore di uscita suggerirei di usare un multimetro analogico, reperibile per pochissimi euro: quelli digitali misurano solo segnali alternati a 50Hz, a meno che non siano del tipo True RMS che però, purché non ne possegga già uno, sono piuttosto costosi.

LUIGI ha scritto un commento il 26 maggio 2009

carissimo, sono alla ricerca quasi disperata dello schema della Magnadyne FM-41, in quanto ha due condensatori bruciati, con relativi valori illegibili… Grazzzie

emanuele ha scritto un commento il 5 giugno 2009

Gentillissimo Alessandro
Mi servirebbe lo schema del ALLOCCHIO BACCHINI 316/B,ed la foto dettagliata delle sue manopole originali per riprodurle.Ringrazio anticipatamente

francesco ha scritto un commento il 7 giugno 2009

Buon giorno a tutti in particolare al sig Alessandro che molto ci aiuta con i suoi contributi web.
sto cercando notizie di un provavalvole che posseggo, ma evidentemente senza manuale nono posso utilizzare. qualcuno tra i lettori puo’ aiutarmi.
http://www.youtube.com/watch?v=rJI5CwB9TCg
grazie in anticipo francesco

Raffaele ha scritto un commento il 8 giugno 2009

Salve,

il problema è un radiofonografop Siemens SM 6311 che natiralmente non funziona. E’ riparabile? Da chi?
Potete rispondermi magari via email?

Grazie e cordialità
raffaele

Carmelo ha scritto un commento il 9 giugno 2009

ciao Carmelo, grazie innanzitutto per la tua visita, e ben tornato nel mondo dei radiofili!!:))
Ho guardato e purtroppo non ho lo schema della S93, puoi pero’ provare a sentire Alessandro de Poi, ne ha una pubblicata su radiomuseum.
a presto, e auguri per la riparazione!
ciao
pierluigi http://www.radiopistoia.com
Gentilissimo Alessandro, questa è l’ E-mail di risposta ad una mia richiesta passata a Te. Puoi aiutarmi?
comunque grazie in ogni caso per la tua disponibilità.
TIPO DI APPARECCHIO
Marca……….: Magnadyne
Modello……..: S 93

Ciao, no problem, per ottenere gli schemi basta inviare all’indirizzo email fotografie di buona qualità dell’apparecchio.

GABRIELE ha scritto un commento il 16 giugno 2009

SALVE ING. DE POI
SONO UN ASSOCIATO DI RADIOMUSEUM ( NOVELLO DEL RESTAURO ) AVREI UN PROBLEMA SU UNA ZENIT 6-D- 628 FUNZIONA MA CON FORTE RONZIO SOLO SE METTO UNA MANO SULLO CHASSIS LUI SCOMPARE E’ PRESUMIBILMENTE UN PROBLEMA DI MASSA !? MA NON SAPREI COME RISOLVERLO.SON STATI SOSTITUITI TUTTI I COND. COMPRESI QUELLI DI FILTRO LE TENSIONI SONO REGOLARI COME DA SCHEMA MONTA LE VALVOLE : 12SA7-12J7-12SK7-12SQ7-35L6-35Z5 . POTREBBE DALL’ALTO DELLA SUA ESPERIENZA DARMI QUALCHE DRITTA ? RINGRAZIANDOLA ANTICIPATAMENTE LE PORGO DISTINTI SALUTI.

Ciao Gabriele, ti chiederei di utilizzare il forum di radiomuseum, in modo che la questione rimanga “collegata” al relativo apparecchio e in modo da poter discutere con un pubblico molto più vasto. Grazie

Federico Grandi ha scritto un commento il 20 giugno 2009

Buon giorno.
Le chiedo gentilmente se possiede lo schema di montaggio della cordicella di sintonia della telefunken mignonette 36.
grazie e cordiali sluti
Federico Grandi – Cremona

Monica ha scritto un commento il 27 giugno 2009

Salve.
Ho un mobile con giradischi e radio antico ancora funzionante… purtroppo non posso tenerlo ancora li a prendere polvere. Le chiedo, gentilente, di darmi un’idea del prezzo per poterlo vendere.
Se desidra ho delle foto. All’interno del mobile vicino ai vari ingranaggi e valvole c’è scritto ” società anonima la voce del padrone columbia marconiphone milano mod. 580.
C’era un’etichetta ma non è più leggibile. Dove c’è il vetro con le varie stazioni radio indicate c’è scritto “Cortis”. Le dimensoni del mobile sono 55×45x85.
Resto a disposizione per qualsiasi altra notizia Lei mi chieda.
Grazie infinite.

Franco ha scritto un commento il 1 luglio 2009

Salve
Sono in possesso di una Magnadyne sv15 radio giradischi, all’epoca mio padre fece la scuola radio elettra, ma ora alla veneranda età di oltre 80 anni non è più in grado di metterci mani, fisicamente la radio è perfetta ma non funzionante e mi piacerebbe rimetterla in funzione.
Siccome è un pezzo che vorrei tenere come ricordo ed avendo un ingombro per la spedizione abbastanza riguardevole, sapreste indicarmi dove potermi rivolgere sempre nel nord italia ma zona lombardia piemonte liguria o val d’aosta?
Grazie

Salve, per il Nord-Ovest le inoltro via email un contatto a Torino.

Alessandro ha scritto un commento il 7 luglio 2009

Egregio ing. De Poi, sono da poco in possesso di una radio Phonola mod. 642 non perfettamente funzionante, avrei piacere farla riparare, mi può essere d’aiuto?
Nel ringraziarla anticipatamente, distinti saluti.

GIUSEPPE ha scritto un commento il 13 luglio 2009

Sono in possesso di un televisore marca GELOSO Mod. G.T.V.1014 telaio 959 ho bisogno di reperire lo schema se potetete eventualmente inviarmelo. Nel ringraziarla anticipatamete le invio cordiali saluti

Ciao, no problem, per ottenere gli schemi (se presenti in Radiomuseum.org, dove li archivio in formato elettronico) basta inviare all’indirizzo email indicato in alto fotografie di buona qualità dell’apparecchio. Verranno pubblicate su Radiomuseum citando la fonte.

Niccolò Zanotelli ha scritto un commento il 14 luglio 2009

Salve, posseggo un televisore in bianco e nero Indesit mod: 12LI a due canali.
Con il passaggio di raidue sul satellite e con lo spostamento delle frequenze di raiuno per fare posto ad Europa7, il secondo canale si è completamente desintonizzato, mentre il primo riceve dei disturbi costanti all’audio. E’ possibile, anche solo teoricamente, ripristinare raiuno e magari sul secondo canale portare le frequenze di raitre, pur non essendo per quel modello previsto alcun tasto di sintonizzazione?
Grazie mille.
Niccolò

mirco pilastri ha scritto un commento il 18 luglio 2009

salve
sono in possesso di una radio Magnedyne a 30 originale e funzionante
con il fondale posteriore ( tipo cartone ? ) parzialmente rovinato nella parte superiore
e con difficolta a ricevere segnali in om (non più di due canali )
desideravo sapere se possibile cosa poteva costare controllare ed eventualmente riparare lo stesso
sempre che ne valga la pena
grazie

Pino Fossati ha scritto un commento il 2 agosto 2009

Buonasera,
sto cercando di far funzionare una radio Magnadyne SV39 che ho trovato in soffitta: devo sostituire i seguenti condensatori:
n°3 da 50.000pF Vn500(terminali staccati)
n°2 da 0,1uF Vn500(terminali staccati)
n°1 da 8+8uF V500(perde elettrolito dal coperchio del contenitore).
Dove posso trovarli? Possono essere sostituiti con equivalenti?
Grazie dell’attenzione e cordiali saluti,
Pino

Salve,
- i condensatori da 50.000 pF può tranquillamente sostituirli con dei 47 nF 400 volt;
- quelli da 0,1 uF possono esser sostituiti con dei 100 nF 400 volt;
- quelli da 8+8 uF possono esser sostituiti con 2 elettrolitici da 10 uF 450 volt.
Il condensatore che collega la placca della preamplificatrice audio con la griglia della finale va sostituito, altrimenti potrebbe provocare distorsione e surriscaldamento della finale.
Questo materiale può esser reperito in qualsiasi negozio di componentistica elettronica.
Con un po’ di fortuna può trovare dei condensatori cilindrici con terminali assiali che possono essere inseriti dentro la custodia di quelli vecchi, mantenendo invariata l’estetica.

Giovanni Ferone ha scritto un commento il 5 agosto 2009

Devo riparare una radio Magnadyne FM 141 è possibile reperire lo schema? come fare per comprarlo?
Grazie anticipatamente frattanto sto preparando la foto da inviare
Giovanni Ferone

Ciao, no problem, per ottenere gli schemi (se presenti in Radiomuseum.org, dove li archivio in formato elettronico) basta inviare all’indirizzo email indicato in alto fotografie di buona qualità dell’apparecchio. Verranno pubblicate su Radiomuseum citando la fonte.

matteo ha scritto un commento il 30 agosto 2009

CIAO SONO MATTEO DA VERONA, HO UNA RADIO D’EPOCA CGE 605 IN OTTIMO STATO E FUNZIONANTE DA VENDERE SARESTI INTERESSATO SE VUOI TI INVIO FOTO FAMMI SAPERE GRAZIE

roberto ha scritto un commento il 31 agosto 2009

gentilissimo sig. DE POI , ho trovato ad un mercatino una phonola castiglioni 547 nera, ma purtroppo manca la griglia rotonda che copre l’altoparlante e il secondo tasto da sinistra (nella fila composta da 5 tasti).
sarebbe in grado di aiutarmi a reperire questi pezzi?
la ringrazio per l’attenzione saluti roberto.

Ciao Roberto, prova a contattare la persona indicata in questa pagina: http://www.radiomuseum.org/for.....lanti.html

adriano scarpa ha scritto un commento il 4 settembre 2009

Gent. sig.DE POI, sono in possesso di apparecchio radio Magnadyne ed il modello da ricerche sembra sia
M 80. Monta le seguenti valvole: 56 – 57 – 57 – 58 e 80. Mancano penso le due finali e la rivelatrice.
Chiedo gentilmente se è in possesso dello schema.

Salve, mi dispiace, ma se lo schema non è su Radiomuseum, vuol dire che non ce l’abbiamo in formato digitale: tutto quello che abbiamo digitalizzato è già stato inviato su detto sito.

Fosco d vr ha scritto un commento il 7 settembre 2009

Gent. Ssig DePoi, sono alla riccerca di un’apparechio <radio SATURNO venduto a Lucca negozio SARE Via Vittorio Veneto di Del CArlo Giovanni anno 1954/56 (La ricerca penzo sia da fare solo nella città di Lucca e Provincia)
Le sarei grato se riesce a procurarmelo (Non metto limiti di prezzo)

Grazie per l'attenzione e cordiali saluti Fosco
VR 07/09/2009

Salve,
non saprei aiutarti nella ricerca, pertanto ti consiglierei di inviare la questione nei mercatini online come quello di Radiomuseum.org oppure al forum di leradiodisophie.it.

antonio ha scritto un commento il 10 settembre 2009

Salve Sig. Alessandro, il motore di ricerca google mi ha portato fino a lei. Le premetto che non sono un esperto di elettronica, ho solo una passione per per alcuni apparecchi di un tempo e se capita acquisto solo quelli funzionanti. In questo caso ho acquistato, per funzionante, una autoradio Autovox Mod. Rp431 corredato di un amplificatore sempre Autovox Mod. AM431, purtroppo però gli stessi sono privi dei collegamenti. Come fare? Ho visto che lei è nella possibilità di aiutarmi, per cui le chiedo gentilmente di dare corso alla soluzione del mio problema, inviandomi lo schema dei collegamenti.
La ringrazio anticipatamente.
Antonio

mi dispiace, ma se lo schema non è su Radiomuseum, vuol dire che non ce l’abbiamo in formato digitale: tutto quello che abbiamo digitalizzato è già stato inviato su detto sito.

cozzi patrizia ha scritto un commento il 14 settembre 2009

buongiorno sto cercando una valvola per una radio la sigla e la seguente uabc80 se ne fosse in possesso gradirei sapere il costo grazie

Ciao, dovresti trovarla su qualsiasi rivenditore online di valvole (es. BTB Elektronik) a prezzi non elevati.

Monica ha scritto un commento il 16 settembre 2009

Buongiorno Ing. Depoi, ho un giradischi Zodyna RTV-1 della Lesa perfettamente funzionante e in condizioni molto buone. Le può interessare?

MARIO ARRIAGADA BALBOA ha scritto un commento il 17 settembre 2009

hola,, necesito con urgencia el esquema (circuito) de la radio NORDMENDE PHONO SUPER 59, sOY DE cHILE Y EN MI PAIS NO HAY NINGUNA INFORMACION SOBRE ESTA RADIO, OJALA ME PUEDAN AYUDAR,
ATTE
MARIO

Silvio Iafolla ha scritto un commento il 17 settembre 2009

Buona sera sig. Alessandro ho visto su radiomuseum che lei ha restaurato una radio TELEFUNKEN 40w,io ne posseggo una uguale,pero purtroppo mancano le due bobine,quella d’antenna e di oscillazione ed inoltre il trasformatore di alimentazione.Potrebbe gentilmente fornirmi le dimenzioni delle bobine,altezza e diametro e magari le tenzioni sulle placche della rettificatrice.vorrei avere le basi per incominciare a fare qualche prova.
Distinti saluti.

Salve,
mi dispiace ma tale radio non è più in nostro possesso (venduta). Essendo la radio tedesca, consiglierei di inoltrare la questione al forum di Radiomuseum, possibilmente in lingua inglese o tedesca.

Massmiliano ha scritto un commento il 22 settembre 2009

Ciao, Alessandro.
Ho acquistato di recente due fonovaligie Lesa pensando avessero uno schema elettrico del tutto simile a quello del mio caro Lesaphon Trinidad che da tempo desidero restaurare (appartiene alla serie “isole” come il Tahiti e l’Hawaii di cui fornisci foto e informazioni in radiomuseum) e ho scoperto invece che funzionano a valvole. Si tratta del Lesaphon Giada II e del Lesa Zodyna RTV 2. Non avendo mai avuto un apparecchio a valvole (a casa della nonna c’è un’antica radio a valvole degli anni ‘30 alta più di un metro che sicuramente ti piacerebbe. Quando andrò a Ostuni la prossima volta (vivo a Milano), le farò qualche fotografia e te la farò vedere), messi in funzione i giradischi, sono subito stato colpito dall’odore che emanavano (non puzza di bruciato, sia chiaro) e soprattutto dal calore sviluppato dalle valvole. Ciò mi ha anche un po’ preoccupato perché non so se sia normale che un giradischi si riscaldi tanto dopo solo mezz’ora di funzionamento. Per precauzione non li ho tenuti accesi più a lungo. Non volevo rischiare di danneggiare le parti in plastica. Il Trinidad, che come il tuo Hawaii funziona anche a pile, può funzionare anche per ore senza riscaldarsi minimamente. Con questi altri giradischi, apparentemente, non potrei ascoltare più di 2 LP. Ti chiedo se sia normale che ciò succeda (magari i fili e le parti in plastica sono fatti per sopportare tale calore) e mi stia preoccupando inultilmente o se ciò dipenda da un malfunzionamento delle valvole. Ho inoltre notato che il motore e l’amplificatore entrano in funzione appena accendo l’apparecchio con il pomello del volume, ancor prima, quindi, che inneschi con il braccio il movimento rotatorio del piatto. Il Trinidad invece (ma anche gli altri giradischi Lesa, credo, se ho ben capito ciò che scrive Edgardo Magnaghi) invia tensione al motore e all’amplificatore solo quando il piatto gira. Mi chiedo allora se non siano stati alterati i circuiti elettrici di questi due Lesaphon. Vorrei un tuo parere. Se davvero un giradischi a valvole si potesse usare per poco tempo, sarei tentato dall’idea di eliminarne le valvole (tu che le ami penserai che se agissi in questo modo, compirei un sacrilegio :) sostituendole con circuiti moderni che svolgano la stessa funzione. Mi puoi anche spiegare, appunto, a cosa servono le valvole? Riguardano solo l’amplificazione?
Grazie
Massimiliano
ps. anche io sono un musicista. Mi sono diplomato in pianoforte qui a Milano. Ma tu sei anche un ingegnere e hai le completenze per restaurare le tue radio da solo senza ricorrere all’altrui aiuto (se non per i pezzi di ricambio). Bravissimo. Complimenti!

Cazzola Pier Paolo ha scritto un commento il 25 settembre 2009

Gent.mo Sig. DePoi, chiedo la possibilità di avere lo schema elettrico della seguente radio: Augusta Rovereto mod. AR 7260 PH.

Salve,
per le richieste di schemi chiediamo in cambio le fotografie dell’apparecchio per la pubblicazione su radiomuseum.org – se lo schema non è presente su detto sito non siamo in grado di fornirlo. Cordiali saluti

Paolo ha scritto un commento il 3 ottobre 2009

Salve gentilissimo sig. DePoi sono in possesso di alcune radio a valvole ereditate da mio suocero e vorrei venderle possibilmente a persone vicino a bergamo. Grazie.

todini roberto ha scritto un commento il 4 ottobre 2009

salve , sono possessore di un Telefunken Little Melody ma mancante di tutta la testina compresa puntina!
dove posso trovare questo ricambio ?
se puo’ darmi quache informazione.
grazie. roberto

Ciao,
Ci son diversi rivenditori online (in particolare esteri) che vendono testine e puntine. Li trovi con google, cerca ovviamente in inglese per quelli esteri. Dovresti però sapere il tipo di puntina utilizzata dalla radio in tuo possesso; se non la conosci ti consiglio di chiedere ad altre persone in possesso della tua radio o di domandare su forum specializzati come quello di radiomuseum.org o leradiodisophie.it

Franco De Giorgi ha scritto un commento il 11 ottobre 2009

Al mio gelosino G255 si è rotta la cinghia. Cosa devo fare per sostituirla? Cioè quali parti devo smontare? Grazie per l’aiuto e cordiali saliti. Franco

scala elena ha scritto un commento il 12 ottobre 2009

salve, ho ritirato 380 valvole miste x radio d “epoca,,, a 1 euro l’una le vendo tutte,,, qualcuno ne è interessato? grazie

ciao, grazie per averci contattato, se fai un inventario delle stesse e confermi le condizioni posso pubblicare un annuncio per aiutarti a trovare un acquirente.

Roberto ha scritto un commento il 13 ottobre 2009

Save Alex,
ho un vecchio amplificatore della Seeburg Stereo con transistor al germanio degli anni 68/70, vorrei rimetterlo in funzione, ma nel sostituire i vecchi condensatori a carta (Tutti unti) ho trovato dei valori insoliti di 1200uF a 35 Volt.
Li sto sostituendo con gli attuali 2200uF a 63 Volt.
I condensatori in questione sono collegati all’uscita dei finali al trasformatore di impendenza.
Chiedo se comporta qualche problema “distorsioni, o rumori di fondo” mettendoli quasi il doppio della loro capacità progettata, oppure attendo di cercarli di uguale valore in qualche mercatino Vintage di Elettronica?
Grazie per la cortese risposta, Roberto.

Salve
se sono in serie al percorso del segnale audio di uscita, ritengo che mettere dei condensatori di capacità doppia sia del tutto ininfluente sul risultato finale. Nel dubbio provi a parallelare un condensatore da 1000uF con uno da 220uF e confronti il risultato con quelli da 2200uF.

Matteo Muscettola ha scritto un commento il 17 ottobre 2009

Cerco un trasformatore d’uscita per una radio portatile Carisch Mod. Schubert.In attesa di un vostro riscontro vogliate gradire distinti saluti.

Gian Paolo ha scritto un commento il 19 ottobre 2009

Salve Alessandro,
sono alla ricerca dello schema del televisore di cui hai inserito foto su Radiomuseum (ma, ovviamente, senza schema); si tratta del Telefunken mod. Fe9Mi-A .
Attendo tua gradita risposta, sperando che possa essermi d’aiuto

Ciao. Mi dispiace, ma non sono in possesso dello schema in formato digitale di questo apparecchio. Gli schemi in formato digitale in nostro possesso sono già stati inviati su Radiomuseum.
Per richiedere lo schema tramite radiomuseum, clicca su “ho bisogno dello schema” in fondo alla pagina: inoltrerai la richiesta agli altri iscritti. In questo modo potrai estendere la richiesta a migliaia di persone anziché ad una sola, con probabilità di successo molto maggiori…

giancarlo cogno ha scritto un commento il 21 ottobre 2009

Buongiorno Ing. De Poi, ho visto la sua segnalazione su Radiomuseum della radio Ansaldo-Lorenz tipo A.L.55 .Potrebbe per cortesia darmi indicazioni per trovare lo schema elettrico? Io posseggo solo il mobile e sui soliti siti (le radio di sophie, pispola ,radiomuseum, nostalgia.air,ecc.ecc.)esiste a malapena traccia della ditta.Ho esaurito le risorse e spero nel suo aiuto.
Ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti
Giancarlo Cogno

Ciao, complimenti per l’apparecchio e grazie per la visita; purtroppo gli schemi che abbiamo in formato digitale sono già stati inviati su Radiomuseum.org: se non li trovi su tal sito non sono in grado di aiutarti. Avrei comunque piacere di pubblicare le foto dell’apparecchio su tale sito, in quanto non ve ne sono ancora. Puoi gentilmente inviarmele all’indirizzo email che trovi nella sezione “info e contatti”? Grazie!

alfonso ha scritto un commento il 29 ottobre 2009

cerco due finali audio di un riproduttore di canti di uccelli con signa 2N 613 – AC 187 in attesa di un a vostra risposta porgo distinti saluti.

remo dorati ha scritto un commento il 4 novembre 2009

Buon giorno,
Sono in possesso di una C.G.E. radiogioiellino in bachelite col. avorio; è un oggetto che appartiene da sempre alla mia famiglia. Giace però qui abbandonata, c’è qualcuno a cui farebbe piacere possederla ?
Sarei disponibile a cederla è funzionante! e non ha difetti.
Grazie per l’interessamento.
Remo

Aldo Guerriero ha scritto un commento il 7 novembre 2009

Buona sera ,Ing. De Poi
Complimenti per il suo impegno e per la sua grande passione per le radio.
Sono un radioamatore “IZ8MFO”, appassionato di apparati moderni ma ho trovato una RADIOLA 312V
e mi sono innamorato, ora è a casa mia ,dove ha un posto d’onore trà le mie radio trasmittenti.
Il mobile è da un restauratore , per il telaio ,visti i miei precedenti da autocostruttore, vorrei tentare di
sistemarla. Ma prima di qualunque manovra , sono alla ricerca dello schema elettrico e di qualunque altra informazione
riguardante la radio, o addirittura di una copia in formato elettronico del libretto che era allegato.
Le ho inviato alcune foto della radio al suo indirizzo.
Nella speranza che possa aiutarmi, anticipatamente la rigrazio.
Saluti
Aldo

Buongiorno, le allego lo schema come richiesto.
Il libricino da noi scannerizzato è già stato pubblicato alcuni anni fa su radiomuseum insieme a molta altra documentazione su questa radio; se desidera posso farne aver una copia cartacea. La nostra radio proviene da un piccolo rigattiere di Uppsala, Svezia, il cui onesto proprietario simpaticamente ribattè al nostro tentativo di contrattazione: should you buy this in Italy, you would pay 3 or 4 times more than what I’m asking… come dargli torto :-)

Pier Giorgio Simonetta ha scritto un commento il 18 novembre 2009

Gentilissimo Ing. De Poi,
dopo ore di tentativi in una disperata ricerca di uno schema elettrico di una radio molto vecchia sono giunto ad una conclusione…. o ne è in possesso lei o non ce l’ha nessuno.
Le spiego.
Rovistando in soffitta della mia nonna materna ho trovato una Radio Ansaldo Lorenz.
Immagino che sia degli inizi anni ‘30 poichè mia mamma si ricorda che era l’unica fonte di informazione durante la guerra…sentiva le notizie di Radio Tirana.
Il problema non si porrebbe se fossero presenti tutte le valvole originali.
Purtroppo non ci sono più, c’è solamente la raddrizzatrice (una 80).
Sulla targhetta posteriore c’è scritto solo Super Tipo 5.
Mi può aiutare?
La ringrazio, a presto.
Cordialmente.

Pier Giorgio

Salve,
per le richieste di schemi chiediamo in cambio le fotografie dell’apparecchio per la pubblicazione su radiomuseum.org – se lo schema non è presente su detto sito non siamo in grado di fornirlo. Cordiali saluti

GIOVANNI FAPERDUE ha scritto un commento il 19 novembre 2009

Possiedo una radio Grundig Satellit 6001. E’ quasi perfetta ma ha l’antenna telescopica spezzata. Cerco il ricambio dell’antenna. Mi può aiutare?. Grazie in anticipo. Saluti
Giovanni Faperdue

Ciao,
grazie per la visita, sfortunatamente non abbiamo la necessaria competenza sui ricambi di apparecchi a transistor (come ricordato nelle note in alto alla pagina, che chiederei di leggere prima di inoltrare una questione alla quale non so rispondere).
Consiglierei pertanto di inoltrare una richiesta in lingua inglese e tedesca al mercatino di radiomuseum.org, dove migliaia di iscritti potranno consigliarti sul da farsi.

Leonardo ha scritto un commento il 23 novembre 2009

Possiedo una radio giradischi Carisch credo sia degli anni 50, e monta un giradisci Philips AG 2001. Il Giradischi mancano dei pezzi che non conosco, se volessi ricomprarlo dove potrei vedere? Lei ne possiede uno da vendere?
Cordiali saluti Leonardo

Giampaolo Vitasana ha scritto un commento il 24 novembre 2009

Sig. Alessandro
da un po di tempo seguo il suo hobby sulle radio d’epoca e sinceramente mi ha invogliato a rivedere
e curare un poco il mio piccolo numero di radio d’epoca.
Mi sono iscritto in questi giorni a Radiomuseum e ho rivisto in una lettera il Vostro nome.
Questa è anche la ragione del mio contatto che data la vicinanza delle nostre residenze nulla ci vieta
che un giorno a Lei disponibile ci possiamo incontrare di persona.
Il mio indirizzo è : Lignano Sabbiadoro, Villaggio Tarvisio 35/F tel. 3271832618 oppure fax 0431428812.
Ringrazio e porgo i più distinti saluti Paolo

ralph giesa ha scritto un commento il 28 novembre 2009

sono in possesso di una Radio a Valvole Vega mod. 532 e in condizioni eccellenti
(niente ruggine e tutto ancora originale e perfetto). ç’ho trovata nei anni 80 e messa via per conservarla.
Però trovo frustrante che faccia solo da sopramobile…

Mi pare che 2- 3 valvole devono essere sostituite

L’ultima volta non ho spento quasi subito e sto cercando info di ogni genere per dare nuova vita a questa radio molto bella.

Una volta avevamo magazzini come GBC che avevano tutto, ma adesso vendono solo elettrodomestici ……

sapete darmi qualche dritta ?

grazie per l’attenzione e saluti da verona , ralph

p.s.: ho provato a mandare e-mail con foto del mio Vega Mod. 532 per il museo ma non so se è andato a buon fine; se non vi e arrivato niente potete contattarmi con un’e-mail e farmi sapere?

Ciao,
non conosco il modello specifico ma dato che hai inviato delle fotografie di buona qualità abbiamo potuto creare una recensione su radiomuseum.org: Radio Vega 532.
Forse l’invio delle fotografie non era andato a buon fine in quanto le email hanno dei limiti massimi della dimensione degli allegati; ti consiglierei pertanto di “ritagliare” e “ridimensionare” le immagini con un qualsiasi software di fotoritocco (abbiamo scritto una guida su come fare in questa pagina).

Andrea ha scritto un commento il 2 dicembre 2009

Salve sono Andrea di Arezzo e sto cercando disperatamente lo schema e la foto della scala parlante della seguente radio Minerva Spluga 556/10 o Minerva Brennero 556/10F che dovrebbe essere uguale.
Saluti

Daniele ha scritto un commento il 8 dicembre 2009

Save, possiedo una radio savigliano 96 mancante di quadrante e della manopola più esterna. Qualquno mi può aiutare? Inoltre ho una Watt radio modello Eolica mancante di scala parlante e di manopole ( tutte e 2). Grazie a tutti quelli che mi daranno notizie.Daniele

Germano ha scritto un commento il 12 dicembre 2009

Salve,
possiedo un apparecchio Safar mod. 542. Il mobile è stato danneggiato a seguito di trasporto con imballaggio inadeguato, è impossibile fissare la manopola di sintonia, la ruota di avvolgimento del cavo di sintonia è spezzata a metà, la valvola 80 è stata sostituita con diversa valvola non prevista nel circuito elettrico.
Sarebbe disponibile a restaurare l’apparecchio?

Maurizio ha scritto un commento il 12 dicembre 2009

Ciao vorrei riparare un aradio anni 50, non so a chi rivolgermi. Mi trovo a Roma . Potreste aiutarmi per favore ?!.

PIERO PAGNINI ha scritto un commento il 14 dicembre 2009

Salve, sto cercando la scala parlante per un apparecchio radio Geloso mod.G57R-Andrebbe bene anche una scannerizzazione-Grato per quanto può fare, la saluto cordialmente.Piero Pagnini

Salve,
essendo iscritto a radiomuseum, perché non chiede direttamente sul sito con un’inserzione al mercatino? Ha una visibilità senz’altro maggiore.
Basta andare alla pag. http://www.radiomuseum.org/r/geloso_g57r.html , cliccare in fondo alla pagina “aggiungi informazioni al modello/forum” e quindi “annuncio per componenti”.
Come ho scritto in altra pagina, io posso essere d’aiuto UNICAMENTE per gli apparecchi della mia collezione.

Luigi Miserotti ha scritto un commento il 5 gennaio 2010

Buonasera. Ho acquistato un giradischi della Lesa, per l’esattezza, un LESAPHON DIAMANTE LF 52 B del 1957. Funziona, ma dovrei cambiare le puntine. Può indicarmi dove reperirle. Grazie e cordiali saluti.

Giancarlo Proietti ha scritto un commento il 6 febbraio 2010

Buongiorno, possiedo un giradischi mono “ultravox explorer” ma non riesco a trovare le puntine.Può idicarmi per favore dove posso trovarle.Grazie SALUTI

calogero gaetano paci ha scritto un commento il 14 febbraio 2010

Buonasera. Sono in possesso di un radiogrammofono Siemens Elettra mod. RTF 143. Funziona, ma dovrei cambiare le puntine. e cerco lo schema. Può aiutrmi a reperirle. Grazie e cordiali salutI.
GRADIREI UNA RISPOSTA ANCHE NEGATIVA NELLA MIA EMAIL.

sandro ha scritto un commento il 1 marzo 2010

Buona sera ,Ing. De Poi
Complimenti per il suo impegno e per la sua grande passione per le radio.
Sono un radioamatore appassionato di apparati a valvole. Sono venuto in possesso di una bellissima radio marca OFFICINE RADIONDA MOD. R.55.L, lavorrei metterla in funzione. Mi rivolgo a lei per lo schema elettrico, le sarei molto riconoscente se lei mi potrà aiutare inviandomi anche altre informazioni riguardante la radio.

Nella speranza che possa aiutarmi, anticipatamente la rigrazio.
Saluti
Sandro

giovanni ha scritto un commento il 6 marzo 2010

Buongiorno, avrei un mobile di una radiomarelli chiliofono e mi manca tutta la parte elettrica (telaio) e il piatto. Le chiedevo se e lei o altri potessero aiutarmi. Il mio indirizzo email e andreozzi-gio@libero.it. Grazie 1000

Ben ha scritto un commento il 8 marzo 2010

buongiorno ho ereditato da mio nonno un mobile radio con giradischi magnadyne e facendo alcuni calcoli l’oggetto dovrebbe essere dei primi anni del 1900. chi avesse conoscenza del valore e dell’anno preciso può contattarmi al bengior @ libero.it. ho anche delle foto e posso inviarle a chi faccia richiesta. tante grazie

Pietro ha scritto un commento il 9 marzo 2010

ciao
io sono in possesso di un vecchio giradischi risalente agl’anni ‘60. il mio giradischi è “Minerva Garden” al quale non funziona una valvola il cui codice è EZ80. vorrei sapere se lei ha una valvola del genere e se nel caso a quanto costerebbe; oppure se mi puo dare qualche contatto dove posso trovare la valvola.
saluti
Pietro

favaretto daniele ha scritto un commento il 31 marzo 2010

buon giorno ,vorrei vendere una radio.
telefunken giubileo 1903 1953 favorit beby.
funzionante e in ottimo stato.
vi potrebbe interessare.
in attesa di una risposta cordiali saluti
favaretto

Manuele ha scritto un commento il 3 aprile 2010

Buongiorno,
avrei bisogno di sapere la datazione di un mobile radio in radica “allocchio bacchini”.L’etichetta rilasciata dal rivenditore riporta “modello 316″ e numero di serie 1796.
L’apparecchio è funzionante ma non so nè la data (sembra scritto 1935 ma il dato è poco leggibile) nè il valore attuale in caso di vendita.
La ringrazio per la cortesia.
Manuele
Venezia

L’anno di produzione è il 1955.

Mirco ha scritto un commento il 9 aprile 2010

Salve :
possiedo una telefunken KID mf , alla quale funziona solo la sessione AM , e quando la commuto in FM la radio e’ muta!
Controllato condensatori di filtro, le tensioni sulla convertitrice ECC85 mi sembrano ok o almeno deduco visto che non possiedo lo schema. Il resto del gruppo FM è improbabile che sia guasto è ben protetto e pulito ….. oltre l sospetto di avere la ECC85 forse esaurita , c’è qualche altro controllo che posso fare perima di comprarne una nuova?

Il problema più grave pero’ lo ho con un Magnadyne mod. S93 al quale in modo assolutamente accidentale, e mi ucciderei per questo!!!! Ho mandato in mille pezzi la scala parlante . Mi chiedevo se esiste qualcuno che le riproduce oppure che mi dia un consiglio su come risolvere il problema dal momento che l’apparecchio è di un mio parente????

Valentina Mauro ha scritto un commento il 16 aprile 2010

Buongiorno,
Inanzitutto complimenti vivissimi per la sua passione.
Io ho in casa una Imca Radio Esagamma IF 71 (III Serie) perfettamente funzionante e in buono stato di conservazione.
L’unica pecca (gravissima) è che il proprietario precedente, nello smontarla per restaurarla si è perso le scale (tutte e 6 !!!)
Lei sà dove posso reperire un disegno (o una foto) delle 6 scale per poterle riprodurre?

Grazie anticipatamente
Valentina Mauro

Salve, le consiglio di rivolgersi al contatto indicato in questa pagina

Alessandro Bruni ha scritto un commento il 20 aprile 2010

Buongiorno,
un amico mi ha chiesto di aiutarlo nel ripristino di un’autoradio della sua Lancia Aurelia B20, esattamente come quella che avete gà ripristinato.
Potete farlo anche per noi?
Saluti.
Alessandro

Alessandro ha scritto un commento il 22 aprile 2010

Salve,
volentieri per il ripristino. Ci contatti pure tramite email per discuterne. Cordiali saluti

Guglielmo Follador ha scritto un commento il 3 maggio 2010

Innanzitutto la saluto sig. De Poi e la ringrazio anticipatamente qualora riuscisse a trovare il tempo per rispondere anche a me, visto la mole di domande richieste e quant’altro riceve. Sul sito di Radio Museum ho visto le foto da lei inserite del Magnadyne mod. S177 (quello con giradischi del 52 per capirci). Ora io penso di aver rotto le scatole a mezza europa per riuscire a trovare la scala parlante (anche scannerizzazione mi accontento se non si riesce a recuperare originale) le 4 manopole e il pannello posteriore. Le chiedo cortesemente se puo’ indicarmi dove posso trovare questi pezzi. Le garantisco che ho girato tutti i mercatini del nord-italia ma nulla !!! Grazie di eventuale risposta e cordiali saluti. Guglielmo

Mi dispiace, ma le foto pubblicate su radiomuseum sono state gentilmente concesse da un gentilissimo venditore di ebay (com’e` anche scritto nella didascalia sottostante la foto), quindi non ho altre fotografie. Per le manopole, basta avere pazienza, magari chiedendo nei mercatini online o forum del settore.

gatti luciano ha scritto un commento il 4 maggio 2010

Possiedo una Imca radio IF164 IV Serie ( dati desunti dalla targhetta identificativa) in buone condizioni e fino a poco tempo fa funzionante.
Se possibile vorrei avere qualche notizia in merito all’apparecchio ed eventualmente il nominativo di qualche riparatore in provincia di Alessandria.
Ringrazio anticipatamente.

luca fiore ha scritto un commento il 4 maggio 2010

buongiorno mi hanno appena regalato una voxson totalvideo una radio bellissima ma non riesco a trovarla su internet come posso fare

val ha scritto un commento il 6 maggio 2010

Buonasera sig. Alessandro,
sono possessore (per eredità) di una radio Vega ( Brionvega) modello 623 che purtroppo non funziona.
Ho un amico di una certa età che si sta prodigando per metterla a posto ma gli manca lo schema.
In una ricerca sulla rete internet ho trovato questo link ( http://www.radiomuseum.org/r/vega_623.html ) che mi ha fatto arrivare a Lei.
Chissà se gentilmente può aiutarmi inviandomi lo stesso di cui sopra ?
Tenga presente che possiedo solo quella radio che è anche un caro ricordo di mio papà.
Colgo l’ occasione per ringraziarla anticipatamente per l’ interessamento e porgerLe distinti saluti
val

carlo ha scritto un commento il 21 giugno 2010

egreg. sig.r de poi, possego una radio geloso anni 30, e precisamente la super g 67. ho difficolta x farla partire,manca l’anodica sulle valvole,lei x caso ha lo schema? mi puo aiutare x risolvere questo problema? ringraziandola la saluto. CARLO

Di Stefano Concetta ha scritto un commento il 30 luglio 2010

egr. signor De Poi, ho una vecchia radio con mobile, alta circa 1 mt, credo inizio 900 perfettamente funzionante con annesso giradischi, ha due ante ai lati dove in una si trova il raccoglitore per i dischi e nell’altra il giradischi.
la radio e’ al centro, insieme agli altoparlanti, e’ da restaurare, vorrei sapere se fosse interessato ad acquistarla cosi’ com’ e’, perche’ io non sono un’amante della categoria, e dove e’ adesso perde tutto il suo fascino che, una volta restaurata e nell’ ambiente giusto potrebbe tornare ad avere. mi puo’ inviare una mail di risposta qualora volesse avere maggiori informazioni, nell’ attesa porgo distinti saluti.
( p. s. ) non ho modo di pubblicare una foto, pur avendola nel telefonino

davide ha scritto un commento il 19 agosto 2010

Buongiorno, vorrei sapere se aquistate radio d’epoca, ho una telefunken mod. T13, la radio è in buone condizioni generali, l’unico difetto è il vetro anteriore crepato. in attesa di una sua cordiale risposta colgo l’occasione per porre cordiali saluti.

BRUNO ha scritto un commento il 15 settembre 2010

VOCE DEL PADRONE MODEL.458 1940/41 IN BUONE CONDIZIONI SAREBBE GENTILE A DIRMI IL SUO VALORE, GRAZIE

Luca ha scritto un commento il 17 settembre 2010

Salve, ho una quadri unda 538, simile alla Vs. 539 messa in foto su radiomuseum, nella sintonia mi ritrovo la mancanza del disco indicatore, volevo ricostruirlo ma non riesco a trovare foto in primo piano dove poterlo vedere, sarebbe così gentile da farmi sapere cosa riporta e se ha una scala come viene suddivisa??? La ringrazio in anticipo, saluti Luca.

Salve,
sfortunatamente (o per fortuna) non tutti i modelli da noi recensiti (attualmente circa 3.000) su Radiomuseum sono in nostro possesso. Consiglio pertanto di rivolgersi all’effettivo proprietario dell’apparecchio, che potrà contattare tramite il sito stesso. Cordiali saluti

rino ha scritto un commento il 23 settembre 2010

salve, sono possessore di una radiomarelli che avevo messo in vendita, in poco tempo sono stato bombardato di telefonate ed email per il dubbio è stato ritirato, quindi la mia domanda è,
come posso inviare foto ed eventualmente sapere la sua reale quotazione?
a chi mi posso rivolgere?

giorgia boni ha scritto un commento il 2 ottobre 2010

mi piacerebbe sapere se la mia radio modello minerva 515/6 primi anni 50,a un valore economico e se si,di quanto. grazie

Augusto ha scritto un commento il 5 ottobre 2010

Ciao Alessandro, sono in possesso di un mobile radiofonografo Radiomarelli.In buono stato completo di parti originali non più funzionante. Non riesco a sapere di che modello si tratti , tranne il fatto di aver capito che è un 5 valvole , presumo perodo 1935 / 1938 tramite il sito radiomuseum. Spero lei mi possa aiutare

Ciao Augusto, puoi mandarmi al mio indirizzo email qualche fotografia in modo da poterne sapere di più? Cordialità

SIGFRIDO GRESSANI ha scritto un commento il 6 ottobre 2010

Buona sera,
vorrei contattarvi perchè sono in possesso di una radio con giradischi, il mio desiderio è di poter far funzionare il tutto.
Vi prego inviarmi il vs. indirizzo e n. telefono.
Grazie

antonio pastore ha scritto un commento il 11 ottobre 2010

desidero ricevere la sua email per contatti e informazioni su radio d’epoca vega anni 50′.

La trova indicata in alto alla pagina. Cordiali saluti

Giuseppe FORNITI ha scritto un commento il 17 ottobre 2010

Le scrivo per chiederle consiglio riguardo un restauro di un Irradio Lictorial. In particolare l’apparecchio in questione ha subito la sostituzione della valvola finale 2A5 con una 6V6, il filamento della quale è stato alimentato da un avvolgimento secondario del trasformatore di alimentazione che presenta una tensione a vuoto di 5,5 v e sezione di 0,7 mm. I filamenti delle altre valvole 2A7, 58 e 2A6 sono alimentate in parallelo da altro avvolgimento secondario, della sezione di 1 mm c.a., con tensione di 2,5 v. Considerato che il trasformatore di alimentazione è originale e mai riavvolto, non capisco a cosa poteva servire in origine un avvolgimento secondario con tensione di 5,5 v; nello schema elettrico detto avvolgimento non è riportato e l’alimentazione dei filamenti, di tutte le valvole compresa la finale 2A5, è in parallelo tramite l’apposito avvolgimento secondario, anche se, a mio giudizio, la sezione di 1 mm è un po’ piccola per l’assorbimento previsto. È mia intenzione ripristinare l’apparecchio allo stato di origine, sostituendo la 6V6 con la 2A5, ma non so proprio cosa fare del secondario da 5,5 v. Così ho pensato di chiederle consiglio su cosa fare, ma soprattutto per capire quale fosse la funzione di detto avvolgimento.
Inoltre approfitto per chiederle se ha volte disponesse di uno zoccolo Marelli per una valvola 75, di quelli utilizzati su apparecchi Tamiri, Vertumno, Faltusa ecc., lo cerco completo di supporto metallico per lo schermo. Dispongo di un Radiomarelli Vertumno che ha subito la sostituzione di una valvola come il Lictorial.
Nel ringraziarla per cortesia e disponibilità le invio i miei più Cordiali Saluti
Giuseppe FORNITI

Salve,la valvola ‘80 ha una tensione di accensione proprio di 5V, non è che hanno prelevato la tensione del filamento di tale valvola? Se davvero fosse così però si avrebbe la tensione anodica tra il filamento e il catodo della 6V6, che sarebbe a serio rischio…
In caso mi può mandare delle foto, in modo da poterla aiutare meglio. Le chiedo delle foto anche del telaio e dell’apparecchio completo, in modo da poterle caricare sul sito http://www.radiomuseum.org.
Per quanto riguarda lo zoccolo purtroppo non ne dispongo al momento.

Mi perdoni ma non avevo specificato che il filamento dell’80 è alimentato da un avvolgimento dedicato, in particolare trasformatore di alimentazione è costituito da i seguenti avvolgimenti:

- Primario con varie prese intermedio per essere adattato a varie tensioni di alimentazione;

- Secondario 360V + 360V alimentazione anodica;

- Secondario 5 V alimentazione filamento 80;

- Secondario 2,5 V alimentazione filamenti 2A7, 58, 2A6, 2A5;

- Secondario 5,5 V sezione 0,7 mm

Chiaramente tutti i secondari sono elettricamente isolati fra loro.

Le invio alcune foto del Lictorial, nello stato in cui si trovava nel momento dell’acquisto, ora è in fase di restauro sia la parte elettrica, di cui mi occupo personalmente, sia il mobile che ho affidato ad un ebanista.

Grazie per le foto, che sono sempre piuttosto interessanti nel caso di radio del genere.. Circa l’origine e la funzione di quell’avvolgimento da 5,5V non riesco ad essere d’aiuto, magari con una ulteriore foto della parte sottostante lo chassis potremmo farci qualche idea in piu’.
Posso solo dirle che ho un philips 641M in cui la AL4 e’ stata sostituita con la 6V6, ed e’ stato aggiunto un avvolgimento a 6,3V sulla parte esterna del trasformatore, e il lavoro era cosi’ ben fatto che sembrava originale. Lo stesso mi e’ capitato per la Phonola 630, dotata della valvola R7200 (che sono riuscito fortunosamente a recuperare) funzionante a 7V, e sostituita da una 80: il riparatore aveva sostituito il secondario a 7V con una a 5V ripristinando il tutto in maniera perfetta…

Giorgio ha scritto un commento il 2 novembre 2010

Buongiorno,

Oltra a ringraziarla di nuovo per la spedizione dello schema elettrico della radio in oggetto come
richiesto le invio le foto dell’apparecchio al termine della “parziale riparazione”

La radio accendeva, con notevole rumore di fondo senza sintonizzare:

Ho trovato i due grossi condensatorio di livellamento in corto e la valvola radrizzatrice inefficiente.

Effettuate le sostituzione la radio ha iniziato a funzionare sempre con rumore di fondo: ho quindi
sostituito di condensatpro elettrolitici e la radio ha inizioto a funzionare discretamente.

In AM dopo un primo inizio ha smesso di sintonizzare creando solo un ronzio a fine scala “alta”

In OC tutto OK.

Ho smanettato parecchio, ho verificato la valvola rilevatrice/miscelatrice ho misurato tensioni ma nulla
non ne vengo fuori.

E’ al momento fuori portatata.

La radio la restituisco al proprietario .

Ho recuperarto le valvola radrizzatrive su ebay (5 euro) i vari condensatori da Kalika 13 euro e la
cordicella e molla di sintonia da Radio Trieste (2 euro)

Ho ripulito il case in legno con la cera d’api, lavato le manopole e una pulizia generica.

Grazie ancora per gli schemi.

Giorgio, Trieste.

Salve,
mi dispiace che la riparazione non sia andata a buon fine. Dai sintomi sembrerebbe che l’oscillatore non faccia il suo mestiere (oscillare), per cui la radio capti solo disturbi che si aggirano attorno alla frequenza intermedia. Se ha un oscilloscopio verifichi se c’è segnale sull’anodo dell’oscillatore, altrimenti controlli bobine (a volte si interrompono), condensatori, resistenze facenti capo a tale circuito.

Potrebbe essere, per esempio, il condensatore 35, da 140pF, che potrebbe aver ridotto la propria capacità, facendo passare il segnale OC e bloccando quello a Onda Media (di frequenza più bassa).
Verifichi anche le varie bobine di OM (sono quelle più grosse, avvolte a nido d’ape).

Sergio ha scritto un commento il 3 novembre 2010

Hola soy de Argentina , y tengo una radio fabricada por General Electric de argentina modelo KM-57 y es igual a la CGE Audiola que tienes publicada.Quisiera saber si me puedes enviar el circuito esquematico para poder repararla. Desde ya muchas gracias. sergio

carmela ha scritto un commento il 21 novembre 2010

salve, vendo radio d’epoca a valvole con giradischi modello londra della stylmark. chi e interessato mi contatti a questo numero 3333074xxx

ing. Bruno Zappaterra ha scritto un commento il 21 novembre 2010

oggetto: richiesta da parte di un signore francese dello schema elettrico del giradischi Lesa modello Zodyna RVB-1 (una sola valvola PCL 82)
Egr….collega, potresti cortesemente dirmi se ti risulta questo modello?
Io ho già provato sul web ma non c’è.
Gli ho anche scritto di nuovo chiedendo possibilmente almeno una foto e la conferma che il modello che cerca è proprio questo.
Grazie della tua gentile risposta.
Bruno
Ferrara

pietro ciaccio ha scritto un commento il 24 novembre 2010

oggetto: desidero gentilmente conoscere la quotazione di una radio d’epoca “allocchio bacchini mod.961/mf”. colgo l’occasione di ringraziarvi per una vs. risposta e complimentarvi del vs. sito.
pietro
santa margherita di belice (ag)

Silvia Vittorio ha scritto un commento il 26 novembre 2010

Salve sarei interessata a comprare al più presto il telefunken domino 36RFS mod R534 AM/FM anni 60 che ho visto in questo sito nella pagina di ciò che vende. Come devo procedere. grazie

Gaetano ha scritto un commento il 29 novembre 2010

Buongiorno e complimenti per la collezione. Vendo o scambio, con priorità al proprietario del sito una radio CGE anni 50′ modello 5577 Pentafonic, peraltro in possesso di Depoi. La radio ha uno dei suoni piu caldi ed equalizzati dell’epoca che si potessero ascoltare. L’apparecchio è privo di pannello posteriore e la cordicella della sintonia sganciata e da rimettere nuova, per il resto perfettamente funzionante. Scambio con altri modelli sempre perfettamente funzionanti. Spedizione assicurata e garantita da corriere espresso nazionale. Se interessati contattatemi gaetanobarbarino@hotmail.com

Grazie e complimento per il sito. Un vero punto di riferimento per chi ama il suono del filamento.

silvia ha scritto un commento il 5 dicembre 2010

buonasera..sono in possesso di una RADIO MAGNADYNE d’epoca,vorrei sapere dov’è possibile farla valutare per poi venderla.non ho la passione delle radio d’epoca quindi sarei felice se qualcuno potesse godersela invece di lasciarla impolverare in soffitta!non so dirle di che anno sia o il nome del modello,ho provato a guardare un pò sul web ma non ne ho trovata una identica!LA RINGRAZIO IN ANTICIPO

Nereo ha scritto un commento il 10 dicembre 2010

Buonasera,
ho recuperato in soffitta, una radio S.A.R.C.A. serie 551 mod. S.70.
Purtroppo manca di alcune valvole e dell’altoparlante.
Potrebbe darmi qualche notizia relativa al periodo di costruzione ed eventualmente dove potrei trovare lo schema ?
Grazie della cortesia e complimenti per il sito.

Buongiorno,
ho recensito il modello in questa pagina su Radiomuseum; sfortunatamente non sono in possesso dello schema.

Diego Pusceddu ha scritto un commento il 11 dicembre 2010

Ciao,
mi chiamo Diego e ti scrivo per sapere se puoi farmi avere, se ne sei in possesso, la scala parlante della radio Magnadyne SV 3 in formato jpg.
Grazie in anticipo

Marrone Nicolò ha scritto un commento il 1 gennaio 2011

Desidererei sapere la quotazione di un registratore Assmann Tourette con dischi magnetici in ottime condizioni.
Grazie.

Giorgio ha scritto un commento il 1 gennaio 2011

Buona sera, vorrei far riparare una radio Phonola mod. 693-694 A-G. Su che prezzo si aggira un restauro completo dell’elettronica?

La ringrazio

Giorgio

giuseppe ha scritto un commento il 2 gennaio 2011

Buongiorno ,

Sto’ cercando
lo schema di montaggio del cavo di sintonia
della radio CGE SUPERTRIONDA 461 DEL 1938
se avesse questo schema o anche un disegno
se mi puo’contattare.

resto in attesa di notizie

Grazie.

Trentin Cristiano ha scritto un commento il 9 gennaio 2011

Buongiorno,

posseggo un radio “Watt WR777FD” con radio e giradischi degli anni 50 perfettamente funzionante. La radio è sempre stata tenuta in casa (mai garage o ripostigli) e quindi in zituazioni non gravose per quanto riguarda polvere e umidità. L’unico problema che riscontro (da almeno 20 anni) riguarda le rotelline (toni alti e bassi, volume e sintonia) che sono abbastanza dure da girare.

La radio ha sempre avuto un utilizzo saltuario, la accendevo solo per controllare se funzionava, ma ora vorrei utilizzarla un pò più spesso. Le chiedo consiglio se c’è qualche manutenzione/pulizia da fare o se la posso utilizzare tranquillamente.

Chiedo scusa se mi sono divulgato ma visto la sua esperienza penso sia la persona più adatta.

Grazie.

Cristiano

Giorgio TS ha scritto un commento il 14 gennaio 2011

Egregio dott. De Poi,
intanto Le esprimo -sia pur da profano della materia- il mio apprezzamento per un sito che tradisce chiaramente le radici di una grande passione. Sto cercando riferimenti per valutare, al fine di una cessione, un mobile, con un televisore in posizione centrale (sicuramente va fatta una revisione) e protetta da due ante scorrevoli, una radio collocata in un’apertura superiore centrale e due vani laterali, uno con funzioni di deposito dischi e l’altro contenente un giradischi 33-45-78 giri: gli apparecchi sono tutti Grundig e gli ultimi due sono funzionanti.
Da numerose scritte in tedesco sul pannello posteriore e con l’aiuto di radiomuseum.org, ho capito che si tratta del Grundig Zauberspiele 59K5 mit UHF, sigla GW11, del 1962.
Lei sa indicarmi un possible interessato, anche considerando le impegnative dimensioni “da mobile”?
Grazie e cordiali saluti.

marco burattini ha scritto un commento il 20 gennaio 2011

Salve,
possiedo una Minerva dei primi anni Sessanta,dato che è in ottime condizioni ma non funzionante (circa 40 anni di inattività)
vorrei sapere se e quanto potrebbe costare (approssimativamente) una riparazione,con eventuali modalità.
Grazie

francesco ha scritto un commento il 27 gennaio 2011

buon giorno Sig de Poi.
Veramente grazie per il servizio che offrite a tutti gli amanti di radio d’epoca, per mezzo di questo sito e di quelli che lei gestisce .
la contatto per sapere se puo’ aiutarmi in tal senso:WATT RADIO modello super stella 42 cerco la scala parlante o una scansione per poter completare la mia radio.La ringrazio in anticipo per la cortesia ed il tempo dedicatomi.
francesco

MASSIMO ha scritto un commento il 31 gennaio 2011

buonasera
HO UNA RADIO PHONOLA MOD. 603 CON GIRADISCHI
PERFETTA FUNZIONANTE VORREI SAPERE QUANTO
PUO VALERE LA RINGRAZIO ANTICIPAMENTE

Salvatore ha scritto un commento il 3 aprile 2011

Salve,

sto cercando da tempo la radio la voce del padrone mod.513, mi può aiutare?

in attesa di una sua risposta le porgo i miei saluti.Grazie

Salve, il mio consiglio per la ricerca di apparecchi radio e relativi componenti è di utilizzare il mercatino e/o il forum di radiomuseum.org, o di contattare chi è già in possesso di tali apparecchi.

Marco ha scritto un commento il 3 aprile 2011

Buongiorno,

sono in possesso di una radio di marca RadioMarelli, che ho identificato come Nepente, prima versione.
La radio è intatta, in ottime condizioni, ho perfino trovato la chiavetta originale per aprire lo sportello del giradischi ed una scatola di puntine dell’epoca, di marca Walkure. So da fonte certa che l’apparecchio funzionava perfettamente fino agli anni Ottanta.

Vorrei, se possibile, avere informazioni circa il suo potenziale valore di mercato. Ho letto il suo disclaimer, mi accontenterei anche solo di un valore puramente indicativo, a prescindere dall’andamento del mercato.
Grazie,

Marco

Enzo ha scritto un commento il 5 aprile 2011

Gentilmente ho questa radio da vendere qualcuno potrebbe dire il valore di mercato ? : http://www.radiomuseum.org/r/national_rf_895l.html Grazie

antonio ha scritto un commento il 19 giugno 2011

salve mi servirebbe una foto dettagliata del trasformatore d’uscita del nordmende rigoletto 58 3d dove si possono vedere per bene tutti i vavetti degli altoparlanti che arrivano ai piedini del trasformatore ,grazie

Loris Damiani ik6lsd ha scritto un commento il 20 giugno 2011

Salve a tutti , vi scrivo in quanto avrei bisogno dello schema del misuratore di campo tv TES MC775s che e’ archiviato in Radiomuseum.org. Premetto che non e’ per le 20 euro da spendere per l’ iscrizione , ma non ho possibilita di eseguire il bonifico in quanto non possessore di carta di credito , e soprattutto non ho l’ apparato in questione da riparare per fornire loro le fotografie da pubblicare , dato che lo schema mi occorrerebbe solamente per consultazione tecnica . Ringrazio in anticipo chi puo’ aiutarmi.

Nessun problema, può inviare in cambio foto di altri apparecchi che contribuiranno allo sviluppo di Radiomuseum. Non è comunque necessaria la carta di credito per l’iscrizione (consiglio la lettura attenta delle modalità).

antonio ha scritto un commento il 26 giugno 2011

salve ho un problema con il potenziometro dei bassi di una nordmende parsifal 59 3d,in pratica quando giro la manopola per aumentare i bassi si abbassa il volume e si sente gracchiare poi riporto la manopola dei bassi a minimo e tutto ritorna a funzionare perfettamente con il volume chiaro forte e senza distorsioni. dici che il problema e del potenziometro (logaritmico da 10mohm),dovrei aprirlo per vedere in che condizioni e la pista di carbonio? ho il problema proviene da qualcos’altro?

Romano ha scritto un commento il 2 luglio 2011

Gentilissimi, mi rivolgo alla vostra competenza per risolvere il problema di una radio Consolle Safar Super melode . Si accende ma non si sente niente. Volete che la porti a Voi in visione per un preventivo? Cordiali saluti

Giosue Marsicano ha scritto un commento il 3 luglio 2011

Gent.mi signori Alessandro e Giovanni, da sempre coltivo la passione delle radio a vavole, ho fatto a suo tempo anche il corso Radio Elettra, ora che sono in pensione mi diverto a riparare questi gioielli anche se non sempre ci riesco, un mio amico mi ha chiesto di riparare un Vega 632 del quale invio le foto ( Se non sono Vostro gradimento me lo dite che le rifaccio) ma no ho lo schema, ho visto che Voi lo avete, sono disposto anche a pagarlo, quindi ve ne faccio gentile richiesta, aspetto una Vostra risposta nel frattempo porgo distinti saluti Giosuè Marsicano

Per la ricerca degli schemi, è sufficiente inviarci le foto dell’apparecchio come indicato nelle informazioni sul sito. Grazie e cordialità

Garzi Pier Giorgio ha scritto un commento il 6 luglio 2011

Gent.mo
Sono venuto casualmente in possesso di una Radio IMER -Mod Verbano- (quella illustrata sul marchio IMER) bella ed imponente, apparentemente in buone condizioni pochissimo arrugginita, tutto gira, scorre e scatta come parte radio, molto tarlata la carrozzeria ma non rovinata o spaccata ovviamente da restaurare, mancante solo del pannello posteriore.
Non sono collezionista di radio e sono solo a livello di principiante per la parte radiotecnica. Posso avere qualche consiglio prima di provare e se provare ad accenderla onde non danneggiare qualche componente. Attualmente il legno è sotto antitarlo professionale.
Posso sapere se si tratta di una radio rara ed eventualmente che valore può avere? premetto che al momento non è mia intenzione venderla.
Se le fa piacere potrei mandarle alcune foto visto che su Radiomuseum non ho trovato foto.
Grazie in anticipo—–Garzi Pier Giorgio – Perugia

Raffaele ha scritto un commento il 12 luglio 2011

Vi sarei grato se mi potreste fornire la quotazione di una vecchia radio che mi regalò un mio zio tanti anni fa:
ditta costruttrice “LESA” modello “sumatra”. Ho anche trovato delle foto sulla rete:

http://www.radiomuseum.org/r/l.....matra.html.

Vi ringrazio anticipatamente per la collaborazione.

Franco ha scritto un commento il 28 luglio 2011

Desidero sapere, se è possibile, come sostituire la cinghietta al registratore Geloso g255s Un a volta aperto non so più continuare per sostituire la suddetta cinghietta e dove posso trovarla Grazie franca da roma

maria voza ha scritto un commento il 2 agosto 2011

gentile signore,buongiorno,spero non importunarla,desideravo sottoporle un mio problema,purtroppo nella mia zona è impossibile trovare un compEtente in materia,ed essendo disabile mi affido ad internet,come faccio con quasi tutte le mie cose,sperando di poterlo risolvere.Le spiego possiedo una radio a valvole PHONOLA MOD RFV 7537 maxim,pochi giorni fa con l’intento di togliere la polvere,internamente,il piccolo mio aspirapolvere ha tirato il cavetto che dal giradischi va alla radio e gira solo e non si sente la musica dei dischi.Puo’ essere così cortese da potermi dire,se le è possibile,dove devo ricollocare tale cavetto.le sarei immensamente grata e complimenti per il suo sito…MARIA VOZA in CAMPIONE.attendo sue eventuali notizie graditissme e colgo l’occasione per salutarla

Gentile sig.ra Maria
la ringrazio per il commento sul sito, spero volentieri di poterle dare una mano a risolvere il problema senza la necessità di dover usare uno stagnatore: il cavetto dovrebbe uscire in corrispondenza del braccetto del giradischi, e collegarsi a due boccole poste sul telaio della radio in posizione leggermente spostata sulla destra rispetto al centro. Se il cavetto si è semplicemente sfilato dalle boccole dovrebbe essere sufficiente reinserirlo. Se dovesse fare ronzio in altoparlante sarà sufficiente scambiare tra loro le due boccole.

Se invece il cavetto fosse strappato, dalla parte sel giradischi, esso dovrebbe essere ricollegato sul giradischi, in particolare in corrispondenza di due capicorda su cui arriva un cavetto analogo proveniente dall’interno del braccetto (anche se non sempre i capicorda sono presenti, in quanto il cavetto potrebbe provenire direttamente dal braccetto). In assenza di stagnatore e di pratica in materia diventa però complicato ripristinare i collegamenti.

In caso le sarebbe possibile mandarmi una foto?

Alessandro De Poi

Morgana ha scritto un commento il 20 agosto 2011

Salve, sono in possesso di un Televisore in bianco e nero Geloso GTV 12122 funzionante, potrebbe gentilmente indicarmi il prezzo di mercato.
grazie mille.
Morgana

leonardo ha scritto un commento il 24 agosto 2011

possiedo alcune radio d’ epoca che ho bisogno di vendere

Sabatino ha scritto un commento il 4 settembre 2011

Salve, sono un appassionato di Radio d’epoca ed sono possesso di alcune Radio d’epoca, una lo gia mandata in visione su Radiomuseum, ” Radiofonografo Geloso G. 344″;
queste Radio vorrei ripararle, e qualcuna revisionarla.
C’è possibilità di tutto ciò?, ti elenco qui di seguito le Radio in mio possesso ;

1) Radiofonografo Geloso G.344 = funzionante- contrasto con il volume del fonografo e la radio.
2) Radio Geloso G.331-R = non funzione ha alcune resistenze bruciate.
3) Radio Geloso G.385-R = non funzione ed è molto mal ridotto, lo recuperato in discarica, quel cretino che la buttata le a rotto la scala parlata ed la mascherina, in più manca l’occhio maggico.
4) Radio Phonola Svezia RFV6556 = funzionantema da revisionare, lampadine spente scala parlata
5) Radio Nordmende elektra – 58 = si accendono le valvole ma non funziona
6) Radio Magnadyne MD6002 = funzionante, solo da revisionare.
Ovviamente se è possibile sarannosistemate una allla volta, dietro preventivo ovviamente.
aspetto vostre notizie,ciao Sabatino

Antonio ha scritto un commento il 8 settembre 2011

Salve, sono un ex riparatore radio tv in pensione da molti anni; continuo nella riparazione (solo per le radio che acquisto per la mia piccola collezione). Nel periodo lavorativo di oltre 40 anni per la prima volta mi sono dovuto arrendere di fronte ad un apparecchio radio Telefunken mod. T5 per una cordina di sintonia. Per questo le scrivo per sapere se può in qualche modo aiutarmi a risolvere questo problema. Sono socio a Radiomuseum.
Ringrazio e saluto
Antonio

carlo ha scritto un commento il 9 settembre 2011

salve, io possiedo un grammofono di marca – his master’s voice, vorrei sapere come e dove trovare pezzi usati e come vedere se e’ un pezzo veramente vecchio o una ricostruzione…grazie ciao

Gianfausto ha scritto un commento il 14 settembre 2011

Sono un neofita affascinato dalle vecchie radio a valvole e sto cercando (invano) di far funzionare una vecchia Grunder G96 TV Lipsia che mio padre aveva conservato in cantina. Ho fatto le semplici sostituzioni di condensatori ecc ma la radio fa solo un frastuono incredibile lasciandomi nel panico e nella depressione. Ho notato che questo modello è stato da te proposto a Radiomuseum e spero che tu abbia lo schema e possa farmelo avere.
Resto in attesa di una cortese risposta e con l’occasione invio cordiali saluti.
Gianfausto Palange

nicola ha scritto un commento il 22 settembre 2011

salve
dispongo di una radiomobile durium del 1947 modello d1625 in sufficiente stato per un ottimo restauro con tutta la componentistica originale.
secondo lei che valore puo avere dopo il restauro? saprebbe indicarmi chi potrebbe fare un buonlavoro?
grazie

Pier ha scritto un commento il 25 settembre 2011

Salve, cerco manopola volume per radio Magnadyne del 1943. Può aiutarmi??

Grazie e arrivederci

Stefano ha scritto un commento il 30 settembre 2011

Possiedo uno Zenith Trans Oceanic 7000 che in realtà quando fu acquistato nel 1972 aveva all’interno della confezione un minuscolo opuscolo che specificava 7000Y. La radio sempre di proprietà ed in buone condizioni generali ma rimasta inutilizzata negli ultimi 6 7 anni è stata “restaurata” ma il tamburo centrale nel tempo si è aperto ed andrebbe sostituito-
Dove potrei trovare un tale pezzo ?
Nel ringraziarla mi complimento per il sito
Cordialmente,
Stefano

Giuseppe ha scritto un commento il 6 ottobre 2011

Sono in possesso di una radio marca MAGNADYNE mod S 126 (con giradischi), parzialmente funzionante,ovvero si accende, ma non sintonizza, e vorrei venderla poichè non sono un collezzionista. Se qualcuno fosse interessato può contattarmi alla mail – crycryvr@gmail.com

bruno ha scritto un commento il 6 ottobre 2011

salve,ho ereditato da mio suocero che ora nn c’è più ,una radio della Marelli il tipo è (Fido MF RD 190) è praticamente funzionante ,ma nn ha la cordicella della sintonia .Faccio sapere che questa radio è un ricordo molto affettivo del quale nn potrei farne a meno ,però allo stesso tempo vorrei che funzionasse bene.Sapreste indicarmi o segnalarmi se c’è qualche disegno del giro che fa la cordicella per la sintonia.Vi ringrazio anticipatamente,ciao a tutti coloro che mi volessero aiutare. Se qualcuno avesse dei disegni in proposito può contattarmi alla mail bru_lell@yahoo.it

federico grandi ha scritto un commento il 8 ottobre 2011

inizio col farle i complimenti per il sito e per la professionalità con cui tratta gli argomenti. Le scrivo perchè sto cercando una valvola EM34 per ultimare la” rimessa in funzione” della mia Magnadyne S202. Appena mi è possibile Le invio le foto di 2 radio che non ho trovato neppure su radiomuseum (al momento non ricordo i modelli).
La ringrazio sin d’ora e attendo speranzoso un suo riscontro. Federico – Cremona

Pietro Zanutto ha scritto un commento il 14 ottobre 2011

Buongiorno,
ho un giradischi WATT RADIO modello WR460, il disco in gomma è usurato e perde giri. E’ possibile avere il ricambio? se possibile avrei il piacere di essere contattato al cellulare n. 349 4642435 MOLTE GRAZIE Pietro

flavio ha scritto un commento il 14 ottobre 2011

Salve
Mi sono da poco appasionato al mondo delle radie d’epoca e sto sistemando una radio Telefunken mod.799, ma ho un problema con la gamma delle frequenze medie, in quanto non riceve alcuna frequenza.
Premetto che sulla gamma delle onde lunghe si ricevono tutte le frequenze e se applico il segnale delle medie, sull’antenna, tramite il generatore di segnali, il segnale si sente su tutte le frequenze.
Mi potrebbe cortesemente dare alcuni suggerimenti a questo problema.

Ringrazio anticipatamente.

emilio ha scritto un commento il 15 ottobre 2011

Scusi,la banalità sono in possesso di un registratore geloso g 242 m funzionante con microfono in bachelite marrone credo,ci sono molti furbi in giro,chiedo gentilmente a voi,ditta seria,la quotazione orientativa.Grazie

Roberto Pintus ha scritto un commento il 30 ottobre 2011

Salve,mi e’ stata regalata una fonoradio della GBC mod. FM 56 RF.
La radio non e’ funzionante anche se controllandola all’interno non manca nessun componente,c’e’ solamente il filo del condensatore variabile rotto,ma quaesto non dovrebbe precludere l’accensione.
La mia domanda e’ questa : vale la pena ripararla ? Se si , a quanto ammonterebbe la spesa se dovessi “oltretutto” trovare i componenti da sostituire perche’guasti ?
La ringrazio anticipatamente per la risposta.

Lucio ha scritto un commento il 31 ottobre 2011

ho una radiofonografo degli anni 40′ am e gruppo fm separato completo di piatto di registrazioe (non funzionante).
Il problema è che non riesco a sintonizzare molte stazioni in fm mentre per lì’am sento solo frusio puoi darmi qualche consiglio per ripristinare il funzionamento.
Inoltre avre necessità di sostituire l’occhio magico EM4 puoi fornimela anche se equivalente.
Grazie

Daniele ha scritto un commento il 6 novembre 2011

Salve come le aveva già scitto il signor Pietro il 25 settembre 2006, anche io possiedio una radiomarelli modello ARIONE, e avrei bisogno, anche io, dello schema della meccanica del comando di sintonia, o almeno di una foto di un modello identico (TAMIRI e NEPENTE montano la stessa meccanica) per poter rimontare la cordicella correttamente.
Grazie.

Simona ha scritto un commento il 7 novembre 2011

sto cercando un televisore Magnadyne 664, Anno 1957. Sono seriamente interessata. Può aiutarmi a trovarlo? Oppure lei ne possiede uno da vendermi. Rispetto al modello, credo mi possano interessare anche modelli simili della stessa marca.
La ringrazio in anticipo per tutto quello che potrà fare.
Cordialmente

LUIGI BRUSCA ha scritto un commento il 7 novembre 2011

SALVE ,
IL MIO PRIMO APPROCCIO ALLA RADIO LO SUBI UN GLORIOSO PHILIPS 528A CHE MESSO DA PARTE PER LA BRUCIATURA DEL TRASFORMATORE DI ALIMENTAZIONE SERVI QUANDO AVEVO 10 ANNI ,NEL LONTANO 1950 A FORNIRMI IL MATERIALI PER I PRIMI PASSI NEL MONDO DELLA RADIO.
OVVIAMENTE TOGLI UN CONDEBSATORE OGGI,UNA VALVOLA DOMANI ECC. ECC. DI TALE RICEVITORE NEL TEMPO è RIMASTO SOLO IL MOBILE.
ORA VORREI RESTAURARLO E STò CERCANDO,AL MOMENTO SENZA SUCCESSO,UNO CHASSIS COMPLETO,ANCHE DA RIPRISTINARE,POSSIBILMENTE COMPLETO DI VALVOLE E AD UN PREZZO RAGIONEVOLE.
LA NOSTALGIA DELLE SERATE PASSATE DA BAMBINO AD ASCOLTARE QUELLA SCATOLA MAGICA MI HA PRESO E VORREI RIDARLE VITA.
GRAZIE PER LA COLLABORAZIONE PER LE INFO DEL CASO.
(TRA L’ALTRO LA MALATTIA DELLA RADIO NON MI HA ANCORA ABBANDONATO IL MIO CALL SIGN è I5LBX)
CORDIALITA’

LUIGI BRUSCA

Pablo Villegas ha scritto un commento il 9 novembre 2011

Buongiorno,

Ho visto su radiomuseum che la voce realtiva a Sarca è stata inserita da lei. Mi chiedevo se per caso avesse a disposizione delle informazioni sulla storia del marchio e del materiale da poter studiare. L’apparecchio in mio possesso sicuramente si può datare prima di quelli archiviati su radiomuseum. Posso fornire qualsiasi foto e provvederò una volta ultimato il restauro ad inserire l’apparecchio su radiomuseum.

Grazie.
cordialmente
Villegas Pablo

Buongiorno,
sfortunatamente non ho molte informazioni su questo produttore, a parte i modelli e le poche note che trova recensiti sul sito di Radiomuseum. Avrei comunque piacere se potesse inviare le foto e i dati del modello in suo possesso, al fine di aggiungere la relativa scheda.

Mario Giorgio ha scritto un commento il 10 novembre 2011

Scusate, ho una fonovaligia della Philips MOD. AG 2026/90 ( VECCHIO RICORDO) che purtroppo il motorino mi ha abbandonato, ho trovato chi potrebbe sostituirlo ma purtroppo non riesce trovare il motorino che funziona a 9 volt
per caso non sapete mica indicarmi dove posso trovarlo,Ve ne sarei molto grati.

GRAZIE da MARIO

Enzo ha scritto un commento il 14 novembre 2011

Buongiorno Sig. De Poi, avrei bisogno di una Sua consulenza e aiuto.
Premetto che non ho esperienza in riparazioni radio (anche se a suo tempo diplomato in Radio e Telecomunicazioni) ma mi diverto nel cercare di
ripararle. Veniamo al punto: un amico ha trovato in discarica la radio di cui allego alcune foto e me l’ha portata nella speranza che la sistemi. Il
mobile l’ ho già restaurato ed ora sono alla radio (poi penserò al giradischi).
La radio è una Trans Continents Radio (Prandoni) Modello PD 19, ma non ho trovato da nessuna parte lo schema elettrico e senza quello non sò cosa
fare, anche perchè qualcuno deve già averci messo le mani, e sospetto che abbia anche fatto delle modifiche. Le valvole utilizzate sono: ECH42, EF41,
EBC41, EL41, EZ40 e Occhio Magico Philips EM4 e tre Condensatori Elettrolitici da 32,12 e 10 microF.
Il guasto è che in OM si sente ” in lontananza” la rai, ma sovrastata da forti ronzii, fruscii, e quant’altro. Ho sostituito le valvole (non la EZ40
e EM4 perchè non trovate) e i tre condensatori elettrolitici, ma senza successo.
In OC (3 gamme) non si sente nulla.
Ho anche notato una cosa: che con spina collegata alla rete, ma radio spenta, trovo un differenziale di 70 o 140 V (a secondo della posizione
delle spina nella presa) tra massa rete e telaio radio. Ma è normale?.
Eppure mi sembra che non utilizzi un autotrasformatore.
In conclusione se avesse qualche suggerimento e lo schema elettrico forse potrei risolvere. Altrimenti mi sa che mi arrendo, e a malincuore riporto
tutto in discarica. Se potesse aiutarmi Le sarei molto grato.
In attesa di una Sua risposta porgo i più sinceri saluti.
Enzo

Buongiorno Enzo

la radio è un bellisimo esemplare e a giudicare dalle foto sembra ben conservata, per cui se non è una battuta direi che sarebbe un delitto riportarla in discarica.

Per quanto riguarda i ronzii e i rumori di fondo, se ha già sostituito gli elettrolitici bisogna sincerarsi che non si tratti di disturbi provenienienti dalla rete elettrica generati per esempio da alimentatori di PC o lampade al neon. A Udine per esempio il segnale RAI è debolissimo e sovrastato da rumore di fondo. Le consiglio di fare le prove di sera e spegnendo le apparecchiature elettroniche e le altri eventuali fonti di disturbo. Il confronto con la ricezione di una radio portatile in AM non è tanto significativo in quanto le radio moderne hanno un’antenna in ferrite che ha un rapporto segnale/rumore e una direttività molto maggiore di una normale antenna filare (NB: almeno 3 metri) usata per le radio di questo tipo.

Il fatto che già riceva qualcosa significa comunque che già una buona parte del ricevitore funziona (oscillatore, MF, rivelatore, stadio audio).
Per quanto riguarda le onde corte, non so che esperienza abbia con questo genere di ricevitori, comunque è da tenere presente che esse occupano un tratto molto limitato e che è necessario ruotare la manopola molto lentamente. Poichè le bobine OC sono avvolte con filo molto grosso è difficile che vadano in avaria. Cercherei l’eventuale aniomalia nella valvola ECH42 (provi a rimettere la vecchia) o nel commutatore (provare a spruzzarlo con del disossidante SPECIFICO PER ELETTRONICA).

Suggerisco, oltre agli elettrolitici, di sostituire anche il condensatore che va dalla placca della EBC41 alla griglia della EL41 in quanto va sempre in perdita e sovraccarica la finale.Sostituire le valvole a tappeto senza averle provate non è mai consigliabile, in quanto i guasti sono solitamente localizzati altrove.

La tensione tra rete e telaio è dovuta alla perdita del condensatore posto tra un capo della rete e massa. Può sostituirlo oppure lasciarlo coì, ricordandosi di non collegare la terra, e di non collegare l’antenna ad oggetti metallici.

Purtroppo al momento non dispongo dello schema di questo modello, potrebbe essere simile alla PD17 con altre valvole.

Mi faccia sapere a che punto arriva e ci risentiamo.

nicola ha scritto un commento il 19 novembre 2011

salve la contatto per chiederle una cosa .sono in possesso di una tv ultravox tipo quella che ha pubblicato sulla pagina del sito della condor e tutta funzionante si sente l’audio cambia canali ma ha un problema non si vede l’immagine potresti aiutarmi a venderla o non so se acquisti tu direttamente .in ogni caso potresti farmi sapere qualcosa . ti ringrazio saluti da bari in puglia

Giovanni ha scritto un commento il 22 novembre 2011

Sono alla ricerca di una scannerizzazione della t13. Potete aiutarmi?

Vittorio Azzarini ha scritto un commento il 25 novembre 2011

Buongiorno !
Non sono un collezionista ma sto disperatamente cercando la radio Allocchio Bacchini modello Junior (quella portatile in bachelite) che possedevo quando ero un ragazzino. Mi è sfuggita per un pelo da un negozio di modernariato a Milano che l’aveva appena venduta. Sono a pregarla di volermi cortesemente aiutare a trovarla presso qualcuno che sia disposto a privarsene anche a prezzo di affezione. Vi prego, mi risponda ! Ci terrei moltissimo !

Vittorio Azzarini – Piazza Leonardo da Vinci 3/3 – 16146 – GENOVA
Tel. 347/0535309

isidoro ha scritto un commento il 3 dicembre 2011

Ho una radio CGE 1341. Su radiomuseum non è disponibile alcuna foto. Posso tranquillamente fornirne.
La radio attualmente non funziona (mancano una valvola ed una manopola e chissà cos’altro), ma è molto bella e mi piacerebbe farla riparare.
Mi può aiutare? Abito a Roma e mi serve un tecnico non improvvisato e intendo utilizzare ricambi originali

Grazie,
Isidoro

vigevani enzo ha scritto un commento il 10 dicembre 2011

buongiorno,
volevo chiederle se cortesemente sa se nella zona tra Milano e Pavia c’è un rivenditore di valvole per la radio Allocchio Bacchini mod. 502 la valvola che si è rotta è la UCH42.
Attendo sue risposte
cordiali saluti
Vigevani Enzo

Salve
non saprei in zona ma può rivolgersi a http://www.btb-elektronik.de
Cordiali saluti

Massimo ha scritto un commento il 10 dicembre 2011

Buonasera, sig. De Poi, posseggo un giradischi Saggittario Secondo della Lesa. Credo ci sia la testina da sostituire. Lei esegue questo tipo di riparazione? Io sono di tv. Attendo riscontro. Saluti

antonio ha scritto un commento il 13 dicembre 2011

Buonasera Ing. Alessandro,
le dico brevemente il mio problema :
TELEFUNKEN HARMONY sui piedini 4 e 5 della UABC 80 ho circa 58 V (a vuoto).
Se inserisco la valvola si brucia il filamento.
Ho paura che qualcuno abbia manomesso qualcosa.
Lo schema messo da Lei su RADIOMUSEUM è differente e per quanto riguarda sia il circuito di alimentazione dei filamenti (riscontro fatto seguendo i fili) e per la valvola finale audio e raddrizzatrice.
La mia radio ha rispettivamente la UL 41 e la UY 41.
Se gentilmente mi può essere di aiuto dandomi anche lo schema esatto.
Ringraziandola anticipatamente.
Antonio

norberto ha scritto un commento il 3 gennaio 2012

Buonasera, sig. De Poi, posseggo una radio vega mod 528 Credo si debba sostituire qualche valvola, perchè si sente un ruscio ma non la voce. Lei esegue questo tipo di riparazione? Io sono di roma.
attendo cortesemente sua risposta.
cordiali saluti
norberto

Salve,
poiché sconsiglio vivamente le spedizioni di apparecchi di questo genere, le suggerisco di contattare per Roma il gestore del sito vecchiaradio.com

davide ha scritto un commento il 7 gennaio 2012

salve vorrei vendere la mia radio d epoca magnadyne versione fm 44 mancante di coperchio posteriore , si accende si illumina lo schermo ha ancora intatto il filo per cambio frequenza ma non si senye la musica ma cambiando stazione a volte si sente le casse che scricchiolano, vendo a 80euro tratt. ciao e grazie 3355666297

michele ha scritto un commento il 11 gennaio 2012

buongiorno e scusa se la disturbo vorei sapere il valore approssimativo di una radio allocchio bacchini mod 1084 perfetta grazie

Berto ha scritto un commento il 25 gennaio 2012

Buon giorno,
vorrei vendere un Telefunken 40W con abbinato altoparlante Arcophn 5. Sono in perfetto stato fisico, ovviamente valvole da sostituire. Dove posso reperire i ricambi? Quanto è valutato l’insieme?
Grazie 1000
Berto

Salve, per eventuali ricambi suggerisco di confrontare i listini pubblicati su radiomuseum e di leggere questo link.

Umberto ha scritto un commento il 27 gennaio 2012

Buonasera, sig. De Poi, ho ritirato una bella Safar 542 soprammobile. L’ho già riparata e da lei (dato che so che la possiede)ho bisogno solo di sapere come diamine funziona il sistema di sintonia.Ho già lo schema del Ravalico inerente al passaggio della funicella tra le carrucole ma volevo sapere di quale materiale era costituito la fascia traforata che passa attraverso i rulli per creare l’effetto sintonia magica,dove ad ogni stazione si illumina la relativa posizione.Credo sia o del cartoncino nero o dell’acetato nero.Come è fissato agli estremi? Li ci dovrebbe essere poi attaccata l’asticciola per la sintonia.Ma come e dove io non so.E’ andato tutto perso nella mia.Mi faccia sapere qualcosa.Grazie.
Umberto

Buonasera,
ci dispiace ma la radio non è più in nostro possesso. Le suggerisco di utilizzare il forum di radiomuseum o leradiodisophie.it, dove trova altri possessori.
Cordiali saluti

Alessandro Molinari ha scritto un commento il 1 febbraio 2012

Ho una vecchia radio a valvole Telefunken modello T5 a cui sono molto affezionato. Vorrei farla riparare e renderla funzionante, che cosa devo fare e che informazioni servono per un preventivo? Abito a Lodi e dovrò inviarla a mezzo corriere.
Grazie e cordiali saluti
Ing. Alessandro Molinari

hans arch muller ha scritto un commento il 2 febbraio 2012

sono in possesso si un radioricevitore ducati rr2150 potrei gentilmente sapere il suo valore di mercato
la ringrazio molto

Fabrizio ha scritto un commento il 15 febbraio 2012

Ho una vecchia radio La Voce del Padrone anni 50 a cui sono molto affezionato. ho restaurato la parte lignea “sono un restauratore” ma vorrei riparare la parte elettrica e renderla funzionante, che cosa devo fare e che informazioni servono per un preventivo?
Abito a Roma.
Grazie e cordiali saluti

Salve,
poiché sconsiglio vivamente le spedizioni di apparecchi di questo genere, le suggerisco di contattare per Roma il gestore del sito vecchiaradio.com

Leonardo Cabano ha scritto un commento il 16 febbraio 2012

Ing. Alessandro,
Complimenti per la sua iniziativa di divulgare le informazioni sulle radio d’ epoca.
Sono Leonardo Cabano, socio AIRE, iscritto a Radiomuseum, abito a Roma.
Sono collezionista di radio da 30 anni.

Ho visto che su Radiomuseum ha caricato la sua SIEMENS S 562.
Ne ho una uguale, senza le scale in vetro.
Il mio amico Pietro Ferante e’ in grado di riprodurle.
Se ha tempo, gentilmente ci mandi delle foto per permettere una serigrafia su vetro.
Le saremmo veramente grati.
Si ratta di una radio con gruppo AF a tamburo rotante, piuttosto insolita, secondo me vale la pena di restaurarla.

Siamo a disposizione per qualsiasi tipo di collaborazione (riproduzione scale, manopole,prestito di campioni, foto ed informazioni varie).
Ho circa 250 radio anni 20-30 principalmente italiane, in condizioni originali, o che hanno avuto un restauro estremamente conservativo (non sono un venditore).

Grazie per la sua attenzione

Leonardo Cabano

Salve,
Sfortunatamente ca radio in oggetto non fa parte della mia collezione, quindi non ho modo di aiutarla nella sua richiesta.

Pertanto, per cercare componenti su radiomuseum dovrebbe
- andare alla pagina del modello
- cliccare su Il mio esemplare, e quindi su “Annuncio di componenti”

La sua richiesta apparirà nel mercatino del sito; qualora qualcuno fosse in possesso dell’apparecchio potrebbe con ogni probabilità aiutarla.

Oppure, come ha già fatto il sig Ferrante, scrivere nel forum. Essendo già presente la richiesta (anche se è stata impostata una lingua sbagliata) direi che non sia necessario farla nuovamente.

Può anche provare a cercare nel forum il testo “scale parlanti” o verificare sulla banca dati del sito “Le radio di Sophie”.

Germano Perina ha scritto un commento il 24 febbraio 2012

Qualcuno sa, per piacere, come erano fatti i piedini di una radio Ducati ?. Mi è stata regalata una radio Ducati però non conosco il modello. Ho cercato le immagini di radio prodotte dalla Ducati, ma quella che ho non l’ho mai vista.
Ha doppia banda OM e OC attraverso una leva sul frontale. Se serve una foto, qualcuno mi dica come si fà a postarla. Grazie a tutti.

emanuele ha scritto un commento il 6 marzo 2012

gentilissimi,
negli anni 70 mio padre eredito’ da suo zio che lavorava come direttore all’agusta costruzioni elicotteri ,una radio di provenienza giapponese regalatagli direttamente dagli agusta che all’epoca viaggiavano in giappone.è di marca hitachi stereo 17 transistor (cosi’ cè scritto sul frontale) vi sono 2 altoparlanti che si possono distanziare.mi piacerebbe sapere quanto potrebbe valere sul mercato dei collezionisti..in quanto qualcuno accorgendosi che all’interno vi erano tutte le garanzie tecniche e di provenienza japponese mi disse che poteva valere abbastanza.attendo risposta grazie.emanuele

Andrea ha scritto un commento il 6 marzo 2012

Salve,
sono in possesso di un radiofonografo MAGNADYNE FM141. E’ perfettamente funzionante e in ottimo stato e volevo venderlo. Ho letto che non sa quanto può valere una radio ma se indicativamente mi può dire quanto posso chiedere mi farebbe una vera gentilezza. RingraziandoVi anticipatamente attendo Vostra gentile risposta.

clozza giacomo ha scritto un commento il 6 marzo 2012

cerco lo schema di un radio grammofono a valvole stereo metz tedesca con giradischi philips

rossi riccardo ha scritto un commento il 12 marzo 2012

Buongiorno
Sono da poco entrato in possesso di una radio lambda modello E245-m ,vorrei restaurarla ma ho un problema sulla scala parlante che è per più della metà illeggibile,potrebbe aiutarmi a trovare una soluzione?
Ringraziandola anticipatamente attendo Vostra gentile risposta. saluti Riccardo

Buona giornata,
Suggerisco di cercare “scale parlanti” su radiomuseum, di verificare nell’apposita sezione del sito ‘Le Radio di Sophie’ o di verificare con questa pagina

Raffaele Trotta ha scritto un commento il 31 marzo 2012

Posseggo un radiogiradischi Magnadyne modello FM 141. Il motorino del giradischi ha subito un suriscaldamento e quindi non permette di raggiungere il corretto numero di giri. Come posso risolere il problema? Raffaele Trotta

nico ha scritto un commento il 4 aprile 2012

Salve,
possiedo una radio-giradischi RADIOMARELLI RD 201 in ottimo stato.
vorrei conoscerne una valutazione al fine di venderla.
grazie.
nicola Califano
nicola.califano@inwind.it – 331 3352341

carlo ha scritto un commento il 8 aprile 2012

avrei bisogno di qualche foto del modello 733 CGE del 1938-1939

Ciao, ho caricato un’immagine su questa pagina di Radiomuseum.

luigi ha scritto un commento il 12 aprile 2012

Buona giornata.
Sono un appassasionato di Radio D’Epoca.
Vorrei ridare vita ad una DUCATI RR3405—Botticella—
purtroppo ho il trasformatore d’alimentazione arruginito e fumante.
Puo’ aiutarmi dandomi un indirizzo a cui rivolgermi per acquistarlo o farlo riavvolgere?
in attesa la saluto e la ringrazio.
Complimenti per il sito
Luigi

Ciao, ti consiglio di contattare il gestore di questo sito

giuseppe ha scritto un commento il 12 aprile 2012

Desideravo conoscere approssimativamente, il valore di una radio d’epoca, precisamente RADIO VEGA MOD. 632 funzionante ed in ottime condizioni. grazie
giuseppe

Franco ha scritto un commento il 19 aprile 2012

Buondì !
Scusa ma, un pò imbranato, non trovo il tuo indirizzo.
Vorrei portarti una radio per rimetterla in sesto ma …
Grazie per aiutarmi.
Franco

Ciao, trovi le informazioni su come contattarci nella pagina “Info e contatti”.

Laura Vigato ha scritto un commento il 25 aprile 2012

Buongiorno Alessandro,
innanzitutto complimente per il sito!
Sto restaurando una Minerva 495/2 identica a quella che compare nel sito con la scritta http://www.radiomuseum.org. Purtroppo la scala è molto rovinata e avrei bisogno una foto in alta definizione per ricrearla, trasportarla su una pellicola adesiva trasparente ed applicarla alla mascherina. Ho provato ad ingrandire quella che si vede nel sito ma viene troppo sgranata.
Se gentilmente le fosse possibile inviarmi la foto se la sarei veramente molto grata.
Ci tengo particolarmente a rimettere in sesto questa radio perchè apparteneva ad una mia vecchia zia alla quale ero molto affezionata.
Cordialmente.
Laura Vigato

Buona giornata,
mi dispiace ma non dispongo della radio in oggetto e quindi non posso fare foto a risoluzione superiore. Suggerisco di cercare “scale parlanti” su radiomuseum, di verificare nell’apposita sezione del sito ‘Le Radio di Sophie’ o di verificare con questa pagina

Tullio Papa ha scritto un commento il 4 maggio 2012

Gent.mo dott. De Poi
Desidero sapere se ha la possibilità di riprodurre il dorso di una radio MARCONI mod. 1551. In caso affermativo ho bisogno di un suo indirizzo e-mail per potere inviare in allegato foto con dimensioni, aspetto e varie incisioni. Cordialmente, Tullio Papa (socio Radiomuseum) Grazie

gianni pira ha scritto un commento il 4 maggio 2012

posseggo radio telefunken t31 se ti e’ possibile potresti inviarmi lo schema elettrico grazie per la tua gentilezza e complimenti per il tuo sito utilissimo grazie

Buongiorno, come scritto nelle info le chiederei in cambio le foto dell’apparecchio prima di cercare lo schema, al fine della pubblicazione sul sito Radiomuseum.org. Cordialità

pino ha scritto un commento il 10 maggio 2012

buona sera ,possiedo un radiofonografo philips e non riesco a individuare il modello, sulla targhetta della radio è solo riportato il numero 2331.
il giradischi è un lesa, le valvole individuate sono:uy14 ul 41 dm71 piu altre tre delle quali la prima noval e le altre due rimlook.
posso inviare foto e altre info utili.
Con i migliori ringraziamenti
pino

In assenza delle foto, le segnalo che la valvola UY14 non esiste, qualora intendesse UY41 si tratta probabilmente dei modelli hi450a, hi434a, hi434a bis. Raccomando l’utilizzo di radiomuseum.org per l’identificazione delle radio.
Cordialità

paola ha scritto un commento il 15 maggio 2012

Ho ereditato una vecchie radio di mio nonno con gira dischi e una vecchia macchina da cucire della singer in ottime condizioni e vorrei metterli in vendita non so se voi mi potete aiutare…Grazie dell’attenzione per qualsiasi informazioni i numeri sono 3470803450 simone,3662431989

Alessandro ha scritto un commento il 31 maggio 2012

Buongiorno Alessandro,
Le anticipo che in ambito “radio” sono un emerito profano.
Ho una radio Blaupunkt serie V.
All’acquisto mi hanno detto che questa radio ( 6 e 12V ) ha problemi di “audio debolissimo” in FM mentre in AM si sente bene.
Pensa sia riparabile?
Lei sarebbe disponibile ad effettuare la riparazione?
Grazie

Cordiallmente
Alessandro

carlo fazio ha scritto un commento il 4 giugno 2012

potresti se ce lo hai inviarmi lo schema del g175r geloso
sto cercando di ripararlo e un vecchio ricordo di famiglia ti ringrazio andicipatamente

Buongiorno, come scritto nelle info le chiederei in cambio le foto dell’apparecchio prima di cercare lo schema, al fine della pubblicazione sul sito Radiomuseum.org. Cordialità

alfredo ha scritto un commento il 12 giugno 2012

buonasera cortesemente sto cercando un coribante……se trovo quanto lo posso pagare se è ben restaurato? grazie

Bortolotto Marco ha scritto un commento il 1 luglio 2012

salve,sono alla ricerca dello schema di una philips BI550A che stò rimettendo apposto dopo essere stata per una trentina d’anni in una soffitta,lei mi può aiutare???

la ringrazio anticipatamente.

Buongiorno, come scritto nelle info le chiederei in cambio le foto dell’apparecchio prima di cercare lo schema, al fine della pubblicazione sul sito Radiomuseum.org. Cordialità

Riccardo Morris ha scritto un commento il 20 luglio 2012

Salve, vorrei chiederle un favore. Dovrei comprare 2 radio da ebay, la prima una Marconi del 1935 modello 264 l’altra una Minerva del 1947 modello 475 4. Vorrei semplicemente sapere se come modelli sono buoni, rari e se col tempo alzeranno di valore. Grazie

leonardo ha scritto un commento il 2 agosto 2012

ho ritrovato un radio incar vz 527,(sul sito radiomuseum non c’è) ha il pannello posteriore ben fatto ma non originale lei potrebbe averlo anche in foto ?
saluti e alle prossime
leonardo

Filippo ha scritto un commento il 5 agosto 2012

Salve,
Sono in possesso di una radio Unda, modello Tri Unda 56/3 completa anche di ricevuta fiscale e certificato di garanzia. Fino agli anni ottanta funzionava , ma poi non l’ho più accesa. Si presenta con molta polvere e vorrei sapere due cose:
- come posso pulirla senza rovinarna l’aspetto storico;
- che valore di mercato potrebbe avere.
Grazie mille

Riccardo Morris ha scritto un commento il 14 agosto 2012

Salve, senta vorrei gentilmente chiederle se lei è in possesso della scala parlante minerva MOD 475/4. Ne sarei davvero felice. Grazie

Bruno ha scritto un commento il 26 agosto 2012

Chiedo se qualcuno di vOI è in grado di riparare una autoradio MEXICO in quanto ha il problema di non sintonizzarsi con le stazioni radio…..si accende ma non risco a captare le stazioni radio.

Io sono diTreviso, se qualcuno mi aiuta mi scriva a brunodalfabbro@alice.it

Grazie

Luca ha scritto un commento il 5 settembre 2012

Salve,sono venuto in possesso da mio nonno di una phonola mod 741. la radio è stata comprata FUNZIONANTE da mio nonno negli anni 80 per veramente 4 lire in seguito a uno sgomberamento di un appartamento…la radio ha funzionato per anni per poi,a detta di mio nonno, morire da sola senza essere maltrattata.
premesso che non me ne intenda assolutamente di meccanica delle radio e dopo una sommativa analisi principalmente ho notato che il selettore di frequenza gira a vuoto e i fili,essendo quelli di una volta avvolti nel tessuto, sono malconci.
forse non porta benissimo i suoi 77 anni ma la radio ,apparte la polvere, nel complesso non mi sembra così irrimediabilmente guasta…vorrei qualche consiglio da qualcuno di voi….cosa dovrei fare?

grazie

MARIO BITONTI ha scritto un commento il 7 settembre 2012

HO UNA KAISER W 1180/3D, LA NUMERO 60382, funzionante
Quanto vale….supponiamo una conservazione massima,l’originalità della radio etc etc….quanto vale?
grazie.

Giorgio ha scritto un commento il 13 settembre 2012

Avrei da ripristinare il cavetto relativo al tasto “AUS” del ricevitore Grundig Modello Como d/st.
L’interruttore di accensione lontano dalla tastiera dopo la rottura del tirante a cavo rimane in posizione ON.
Non ho trovato indicazioni relative al paesaggio che il filo deve fare per arrivare all’interruttore dopo il rinvio sulla puleggia guida.
Grazie.

giuseppe ha scritto un commento il 18 settembre 2012

save avrei bisogno dello schema della radio savigliano modello 96 presente sul sito di radio museum da lei pubblicata come posso fare per averlo lo puo mandare via mail o in altro modo….. resto in attesa di una sua cortese e sollecita risposta…. grazie della disponibilità giuseppe se fosse possibile gradirei anche un suo recapito il mio è: 3381099371

Giorgio ha scritto un commento il 18 settembre 2012

Giuseppe, anch’io non ho letto la pagina di INFO E CONTATTI di questo sito, “ -non siamo più in grado di rispondere ad email di consulenze-”, altrimenti non avrei postato il mio problema, il file in questione ripreso dal site radiomuseum.org è in formato pdf, se non trovi la mail che ti ho inviato prova vedere nello spazio spam del tuo provider, potrebbe aver visto la mail come minaccia, a volte succede anche a me e la puoi riprendere da là.
Un saluto a De Poi, e mi scuso se mi son permesso di usare questo spazio.

DARIO ha scritto un commento il 6 ottobre 2012

Buongiorno …ho da vendere una Radiola mod. RADIOLA RA 4213 A in perfette condizioni e pezzi di altre radio d epoca. se interessati contattarmi tramite mail.

Fabio ha scritto un commento il 7 ottobre 2012

Salve, posseggo una Kennedy 406K, una quattro bande che lei vedo possiede e che ha inserito su radiomueum. Non ho la scala parlante e non riesco a rintracciare nessuna immagine per poterla ricostruire. Potrebbe invairmi una foto (magari dettagliata) della scala ? provvedo io a ricostruirla.
La ringrazio, se vuole le spedisco alcune foto dell’apparecchio.
PS: grazie per aver inserito nel Blogroll l’AIRE Toscana di cui faccio parte.
Fabio

franco ha scritto un commento il 8 ottobre 2012

ho ritrovato una vecchia radio onde corte e medie, marca Faradai mod. Zodiac, forse anni ‘60. non funziona perfettamente.vorrei sapere se conviene farla riparare o non vale la pena trattandosi di modello senza valore. grazie

Alessandro ha scritto un commento il 11 ottobre 2012

Buongiorno Sig. De Poi, sono in possesso di una Radio Lambda 325B – M, uguale identica a quella in Vostro possesso e fotografata nel sito (con un numero di serie poco differente). Sarebbe mia intenzione cominciarne il restauro, ma prima di fare delle cavolate volevo chiederle come posso pulire la scala parlante, che sembra essere metallica, senza fare danno alle scritte e se c’era un vetro a protezione della stessa.

La rigrazio anticipatamente e le porgo cordiali saluti

Buongiorno,

la radio non aveva un vetro di protezione. Le lettere sembrano essere in qualche maniera in leggero rilievo, ma sono comunque stampate e credo che qualsiasi tentativo di pulizia le cancelli. La rimozione dell’ossido dell’ottone richiederebbe un intervento molto energico, incompatibile con la fragilità della vernice. Oltretutto ritengo che l’ottone fosse laccato per prevenire l’ossidazione.

Pertanto suggerirei di lasciare il più possibile le cose come stanno, a meno di non lavorare di fino tra le scritte con un cotton fioc o un pennello inumidito con acqua, giusto per rimuovere la polvere e la sporcizia, senza pretendere di ottenere una scala “nuova”. La radio sarà comunque un oggetto prezioso, vista la rarità.

Luciano Cristellotti ha scritto un commento il 2 novembre 2012

Radio Braun Station 1000 CD
vorrei chiedere valutazione per eventuale vendita.La radio funziona bene ed è ancora in ottime condizioni

Giovanni Di Dato ha scritto un commento il 7 novembre 2012

Buonasera Sig. De Poi, sono in possesso di un giradischi Lesaphon modello Diamante MT5.
Purtroppo mi è stato recapitato privo di testina e puntina.
Le chiedo gentilmente se è possibile avere il tipo e il modello della testina originale o equivalente.
Grazie anticipatamente da un vecchio radiotecnico.

Alessandro ha scritto un commento il 21 novembre 2012

Ciao io ho una vecchia radio da far mettere a posto vorrei sapere se hai un negozio e dove

Marcello Marchini ha scritto un commento il 11 dicembre 2012

Salve Sig. De Poi.
Anche io sono un collezionsta e riparatore di radio.
Mi è capitata tra le mani una Damaiter M1841.
Ho visto che Lei ha pubblicato una pagina su Radiomuseum, senza però allegare foto o schemi.

Per le foto, logicamente, posso provvedere ad inviarle in modo da completare l’articolo. Però non riesco a trovare lo schema, Lei mi può aiutare?

Grazie,
Marcello

Marinko jerkunica ha scritto un commento il 16 dicembre 2012

Buongionro Sig. Alessandro De Poi,
La ringrazio per avermi recentemente aiutato per l’iscrizione sul sito di radiomuseum. Vorrei restituire al suo antico splendore una Saba Freiburg vollautomatic 125: La radio è nel complesso in buone condizioni, se si pensa che è rimasta più di trentanni in cantina.
Io abito a Milano, poichè passerò il periodo delle feste (dal 22 dicembre) da mia madre in Oderzo (TV), che non è lontano da dove Lei risede, vorrei sapere circa una eventuale Sua disponibilità per un incontro di persona.
Il mio cell: 339 749 05 68
Grazie e cordiali saluti
Marinko Jerkunica

BRUNO CASALE ha scritto un commento il 22 dicembre 2012

buongiorno Alessandro

Ho inteso all’inizio del sito che posso inviarti foto di radio
Qualcosa ho che non è ancora presente su Radiomuseum (avrai certamente visto qualcosa di mio sul gruppo Radio d’epoca e valvole di Facebook)
Siccome avrei bisogno dello schema del modello Aosta della CARISCH e la sua foto c’è già, come posso fare?
ciao e BUON NATALE

enrico vanuzzo ha scritto un commento il 25 dicembre 2012

buonasera a tutti amanti e ricercatori dell’antiquariato. Mi presento il mio nome è Enrico e sono venuto in possesso, tramite mio padre di un modello di televisore di marca magnadyne. Non lavorando entrambi nel vostro settore e non intendendocene del valore effettivo di questo televisore volevamo saperne di più a proposito. Il modello in questione è una magnadyne modello 642 del 1953, il primo modello della stessa immesso nel mercato italiano in quegli anni, almeno questo posso dirlo di esserne sicuro visto una lunga e attenta ricerca del marchio stesso. Il modello tutt’ora non funziona ma a tutti coloro fossero interessati, prego vivamente di farvi sentire. un saluto

Marco Cardinali ha scritto un commento il 1 gennaio 2013

Gentilissimi, sono alla disperata ricerca di un set di tre manopole per la Radiomarelli RD 120 Fido. Qualora qualcuno potesse aiutarmi può contattarmi al seguente indirizzo e-mail: marccard1956@libero.it
Ringraziandovi anticipatamente, vi invio i miei più cordiali saluti.
Marco Cardinali

fabrizio palmieri ha scritto un commento il 15 gennaio 2013

buon giorno signor de poi,sono in possesso da molti anni di una radio :impianto stereofonico geloso volevo se é possibile una quotazione. ringrazio anticipatamente

Colombo Fausto ha scritto un commento il 16 gennaio 2013

Gentile signor De Poi sono un elettricista in pensione , membro di Radiomuseum e volevo riparare una vecchia radio Phonola mod 581 (monta le valvole ECH4-EF9-EBC3-EL3-6X5 ) ma mancano i due condensatori elettrolitici c22 e c23 da 8uF.
Visitando il sito Radiomuseum ho visto che Lei possiede lo stesso mio esemplare( Phonola SA, FIMI;: 581 [Radio] ID = 261037 933×659) ma dalla foto lato componenti non vedo i due elettrolitici.
Siccome non capisco dove vanno posizionati, come sono gli originali e di che marca le chiedo se può gentilmenti aiutarmi inviandomi una foto lato componenti dove sia possibile vedere il modello e la posizione di montaggio dei due elettrolitici.
Spero tanto in una sua risposta.
Ringraziandola anticipatamente le porgo distinti saluti.
Colombo Fuasto
Legnano

Salvadori Agostino ha scritto un commento il 26 gennaio 2013

Ho la vecchia radio di quando ero bambino: MAGNADYNE S109.
E’ possibile ripararla? Abito vicino a Udine
Grazie mille

Agostino Salvadori
San Giovanni al Natisone (UD)
0432756709 3311077396

Mauro ha scritto un commento il 15 febbraio 2013

Buongiorno
Ho recuperato dalla soffitta una vecchia radio a valvole che ricordavo da bambino funzionare.
Ho smontato il mobiletto in legno (che sto restaurando personalmente), ma mancano le valvole e necessita sicuramente di una pulizia e manutenzione.
L’ho portata da un radio tecnico ma non trovando riscontro tra il modello segnato (Siemens Telefunchen 421) e ciò che c’è all’interno non è stato in grado di intervenire.
Vorrei gentilmente sapere se sarebbe interessato a farlo. Posso inviarle le foto della radio così può farsi un’idea del lavoro da fare.
A presto cordiali saluti
Mauro Cappellin

marossa maurizio ha scritto un commento il 19 febbraio 2013

sono un appassionato costruttore di amplificatori a valvole
ultimamente sono venuto in possesso di una az2 rettificatrice della philips non riesco a trovare in rete il datasheet….se potesse aiutarmi Le sarei grato
ho provato ad accendele il filamento con il provavalvole della sre ma non si accende..pero’ controllando con il tester il filamento mi da ujna resistenza di o,5 ohm dunque non dovrebbe essere bruciato….
La ringrazio anticiopatamente

Ferdinando bani ha scritto un commento il 22 febbraio 2013

Buongirno, la contatto riguardo ad un imca radio pangamma if 121 che era di mio padre e vorrei sistemarlo , ha il problema del commutatore di gamma , conosce qualcuno che potrebbe ricostruirlo? Andava continuamente in corto
Grazie saluti

della monica salvatore ha scritto un commento il 1 marzo 2013

Buonasera.
Avrei bisogno di acquistare n.1 testina/puntina di un piatto HIFI Telefunken modello TS 200 matricola n.00720066.
Può gentilmente aiutarmi ?
Cordialità
sdm

Giovanni D'Amici ha scritto un commento il 13 marzo 2013

Salve,
possiedo una radio MINERVA mod. 375.
vorrei gentilmente avere un’idea di massima del valore.
Grazie.
Giovanni D’Amici

Andrea ha scritto un commento il 14 marzo 2013

De Poi buona sera..help!!!..sono un neo appassionato di questo stupendo mondo.Sto cominciando a creare un amica piccola collezione di radio.Il mio dubbio nasce dal fatto di aver acquistato una presunta radio,dico presunta perché non ha sintonia,probabilmente e un amplificatore o…bo’!!qui mi fermo…solo lei mi puo’ aiutare!!..La marca e Grammont,mi faccia sapere se ha voglia di toglierai una curiosità….i..A presto Andrea

Alessandro ha scritto un commento il 15 marzo 2013

De Poi buonasera,
ho una SAFAR 527RF (il modello in valigetta rossa con il giradischi e la presa fono) non riesco a trovare nessuna foto su internet di questo modello, è perfettamente funzionante (eccetto un rumore di fondo credo a 100 hz). Vorrei gentilmente avere un idea di massima del valore.

Grazie

fausto verdi ha scritto un commento il 18 marzo 2013

ciao cerco scheme radio telefunken little melody r174 , ho visto che lo hai su radiomuseum , ma sono bloccato perchè non riesco a mettere schemi in mio posesso , ti ringrazio saluti Fausto

Patrizia ha scritto un commento il 19 marzo 2013

Buongiorno sig De Poi, la contatto perchè ho visto che ha inviato a Radiomuseum 2 modelli di radio “Ferradio” del 1949. Io sarei molto interessata a trovare uno di questi modelli per motivi affettivi. Lei potrebbe aiutarmi inviadomi qualche indicazione.
La ringrazio molto anticipatamente
Saluti

Inoltro la sua richiesta al proprietario dell’apparecchio, con la preghiera di contattarla qualora fosse intenzionato a cederla. Cordialità

Paolo ha scritto un commento il 1 maggio 2013

Buongiorno,
sono in procinto di acquistare questo modello di radio: http://annunci.ebay.it/annunci.....i/46577747
Il venditore mi ha assicurato che funziona. Prossimamente andrò a completare l’acquisto. So per certo che l’unico canale ascoltabile adesso è Radio Uno. Se volessi utilizzare questa radio per sentire anche le frequenze in FM, sarebbe possibile? Che tipo di intervento bisognerebbe fare e quanto potrebbe costare?
Grazie
Saluti
Paolo

Salve,
una soluzione che non richiede interventi alla radio può essere l’utilizzo di un semplice tramettitore OM.

Mirco ha scritto un commento il 9 maggio 2013

Gent.mo Ing. De Poi,

mi chiamo Mirco e sono un Suo collega informatico di Genova. Le scrivo perché da un po’ di tempo ho deciso di restaurare la radio in oggetto (Imca Radio, Pangamma AM/FM IF121) e mi servirebbero gli schemi di questo modello, in particolare del gruppo di alimentazione/amplificazione che ho notato essere realizzato in maniera differente rispetto agli schemi disponibili in rete (5 condensatori invece che 6, connettore alimentatore/sintonizzatore differente e mancanza del connettore per le cuffie).
Potrebbe gentilmente inviarmi questi schemi? Al fine di completare questa mia richiesta Le allego le fotografie della radio. Mi faccia sapere se la qualità ed il numero di fotografie è sufficiente.

Siccome ho notato che Lei ha restaurato un modello simile/identico (fonte http://www.radiomuseum.org), volevo domandarLe un consiglio circa i condensatori elettrolitici di filtraggio da utilizzare (dovrebbero essere indicati nello schema come C3,C4,C5) per la sostituzione, in quanto ho notato che il condensatore multiplo (dovrebbe essere triplo ma non ne sono sicuro per mia ignoranza), marchiato Magneti Marelli, si scalda troppo ed inizia a “friggere” dopo pochi minuti di utilizzo mentre una delle due valvole rettificatrici (6X4) scintilla (credo che le due cose siano collegate ma non ne sono sicuro per mia ignoranza/inesperienza).
Inoltre, ho notato che sulla targhetta di tale condensatore sono riportati tre valori di capacità: 8 uF, 16 uF e 32 uF. Visto la tipologia dei condensatori utilizzati in origine e quelli che sono oggi disponibili sul mercato, volevo domandarLe se questi valori di capacità sono indicati per il corretto funzionamento della parte rettificatrice ed in caso contrario La prego di indicarmi quelli più corretti e la tipologia di condensatore più indicata per il restauro.

La parte del sintonizzatore dovrebbe essere “sana”, in quanto la persona che mi ha donato questa radio (mia nonna) ha fatto funzionare questa radio, in mia presenza, per un paio di minuti prima che la parte rettificatrice iniziasse a dare problemi. Inoltre, smontando il gruppo di alimentazione/amplificazione, ho notato che il condensatore multiplo aveva spurgato dell’olio dal foro di spurgo.
I catodi di quasi tutte le valvole (tutte originali) si riscaldano/illuminano a parte quello di una delle due rettificatrici (6X4): con il tester ho notato un aperto tra i piedini 3 e 4 di questa valvola (lo zoccolo è ok).

Al fine di meglio procedere con il restauro, vorrei svuotare il condensatore della Magneti Marelli e riempirlo con di condensatori elettrolitici per alta tensione (500 V) più moderni, in modo da meglio preservare l’estetica originale del gruppo di alimentazione/amplificazione. In base alla Sua esperienza di restauratore, vorrei sapere se questo è possibile/fattibile in termini di dimensioni.

La ringrazio anticipatamente per il Suo aiuto e Le porgo i miei più cordiali saluti.

Salve,
se la raddrizzatrice scintilla c’è sicuramente un problema dell’alimentazione e al 99% è dovuto all’elettrolitico, dato che come mi scrive scalda e scintilla.
Se la 6X4 ha resistenza infinita tra i pin 3 e 4 ha il filamento interrotto. Lo scintillio all’interno dell’altra non dovrebbe essere dovuto al sovraccarico per il fatto che lavora da sola, al limite potrebbe surriscaldare ed esaurirsi prima ma non dare un fenomeno così evidente.
Raccomanderei la sostituzione di entrambe le valvole con valvole nuove o “matched” dato che quella con emissione superiore tende a condurre più dell’altra e ad esaurirsi prima portandosi al livello di quella meno efficiente.

Per la sostituzione all’interno dell’elettrolitico originale provi a procurarsi i ricambi (10, 22 e 33 uF a tensione uguale o superiore agli originali), a priori non saprei dirle anche perché se ne trovano di varie forme e dimensioni.

Raccomando di sostituire anche il condensatore di accoppiamento che dalla placca della 6AT6 porta all’uscita di bassa frequenza.

Cordiali saluti

martino ha scritto un commento il 15 giugno 2013

cerco lo schema di una radio a valvole marca PHONOLA modello RFV 7537 MAXIM del 1963,64,per contattarmi chiamare al numero 340 xxxxxx,grazie.

Poiché è stato inserito un indirizzo email errato, non ho potuto rispondere. Pertanto le suggerisco di utilizzare la ricerca schemi di radiomuseum.org, dove il modello è recensito. Cordiali saluti

dario ha scritto un commento il 26 giugno 2013

salve vorrei vendere la mia radio d’epoca degli anni trenta e vorrei sapere se lei fosse interessato ad acquistarla. premetto che non funziona il piatto dei dischi ci vorrebbe una messa a punto ma se la si vede sembra nuova.

distinti saluti

nicola ha scritto un commento il 29 giugno 2013

salve ho una radio meky “4″ anni 50 volevo sapere il suo valore il modello e’ r.541

luca ha scritto un commento il 1 luglio 2013

salvo ho una vierre 22, volevo sapere se è in possesso dello schema elettrico.
LA ringrazio e buona giornata

giuseppe ha scritto un commento il 4 luglio 2013

buongiorn o ho una wega regent 1002 del 1953 1954 funzionante come nuova vorei sapere il suo valore se ne ha uno? La ringrazio.

Domenico Bifulco ha scritto un commento il 21 luglio 2013

Salve ho una radio Minerva Nemi 1954 1955 perfettamente funzionanantee con tutti i documenti .Se sarebbe cosi’ gentile di dirmi una stima della radio con giradischi la ringrazio infinitamnete. Domenico

Marco ha scritto un commento il 28 luglio 2013

Salve, ho riscoperto da poco due vecchie radio che avevo in cantina, una è una Marconi 1533, l’altra una crosley 145. Mi piacerebbe risistemarle un pò ma ho la necessità di reperire almeno gli schemi elettrici se non fosse possibile avere anche quelli costruttivi, dato che la marconi è stata palesemente modificata e la vorrei riportare al suo stato originale. Se può aiutarmi la prego di contattarmi, la ringrazio anticipatamente.

Marco

Ciro ha scritto un commento il 12 agosto 2013

Salve Alessandro avrei bisogno di porle alcune domande circa una Radio Philips modello BI480/A per la quale però, non è presente la scala parlante. Dove potrei trovarla originale, e quanto mi costerebbe oppure, se non possibile, a chi posso rivolgermi per farla riprodurla egregiamente.
Grazie per la disponibilità

buona serata

Ciro

Salve, trova alcuni riferimenti su Radiomuseum cercando nel forum il testo “scale parlanti”.

Anna ha scritto un commento il 21 agosto 2013

Gentile Ingegnere,

sono interessata all’acquisto della sua radio ViErre 22 – Firte S.p.A. Pavia. Potrebbe fornirmi informazioni in merito al costo ed alle modalità di pagamento e di consegna.
Le invio il mio numero di cellulare che è 3479461160.

Distinti saluti
Anna

SALVATORE ha scritto un commento il 24 agosto 2013

SALVE SONO IN POSSESSO DI UNA RADIO MAGNADYNE SV 57 .
VORREI SE POSSIBILE CAPIRE PIU’ O MENO IL SUO VALORE DI MERCATO.
IN ATTESA DI UNA VOSTRA RISPOSTA LE PORGO I MIEI PIU’ CORDIALI SALUTI

seba ha scritto un commento il 2 settembre 2013
Franco Baldi ha scritto un commento il 26 settembre 2013

Salve, ho trovato in un cassetto il mio vecchio mangiadischi LESA mady 2. Funziona ancora, ma anche con le pile nuove la velocità è bassa.
anche se ho misurato la tensione sui morsetti del motore e sembra corretta (9,4 volt) la mia convinzione è che sia il motore, oppure la puleggia di trasmissione che scivola. Le due parti in questione, sono in qualche modo reperibili?
Grazie anticipatamente per la sua cortese risposta.
Franco Baldi
43 Gould Avenue
Petersham 2049
NSW Australia

Paolo ha scritto un commento il 7 ottobre 2013

Buongiorno in un mercatino ho visto in vendita “La Voce del Padrone mod.566″ al quale è stato sostituito il giradischi. Cortesemente lei conosce quale era il modello montato sull’originale?
grazie

Alessandro ha scritto un commento il 10 ottobre 2013

Salve, vorrei sapere se riparate anche autoradio.
Ne ho una dei primi anni 70 montata su una vecchia Volvo che funziona correttamente in modalità radio ma non riesce più a leggere le cassette.
E’ una riparazione che potete effettuare?
Eventualmente è possibile avere un’indicazione di massima sui costi?
Di dove siete? Vi trovo alla mostra di Padova?
Grazie
Ale

Buongiorno,

al momento non sono in grado di aiutarla, in quanto mi dedico prevalentemente ad apparecchi a valvole. Le consiglio di provare a contattare i tecnici elencati al seguente sito:

http://www.leradiodisophie.it/.....iparatori_
Cordialità

alessandro ha scritto un commento il 11 ottobre 2013

salve ho una radio Telephon radio mod. RT 98 in ottimo stato. volevo sapere in che anno è stata prodotta e dove posso trovare notizie sulla azienda produttrice dell’epoca. quanto puo valere questo modello integro e funzionante ? grazie saluti

Salve, trova le notizie (a dir vero poche) su produttore e modello su Radiomuseum come di consueto. Cordialità

Simona ha scritto un commento il 3 novembre 2013

Buongiorno, ho una radio d’epoca rc… È possibile sapere il valore?
Grazie
Simona

Andrea ha scritto un commento il 4 novembre 2013

Buongiorno e grazie per le informazioni preziose che date.
Io ho due problemi da risolvere con il vostro aiuto se possibile
il primo è che mi trovo una radio PHILIPS BI253A di cui non riesco a trovare lo schema da nessuna parte su internet e tra i miei libri.
il secondo è che sono in possesso di una radio Allocchio Bacchini mod.115 con scala parlante non originale. poiché la radio in questione ha la possibilità di ruotare la scala parlante di 180° vorrei sapere se i due lati sono ugali, diversi o
la scala e solo da una parte.
grazie per la disponibilità.
Andrea

Eugenio Lorenzi ha scritto un commento il 11 novembre 2013

Buongiorno mi chiamo Eugenio Lorenzi e ho letto sul sito radio museum che lei possiede nella sua collezione una radio Star T.
Vorrei sapere se la radio è in vendita.
Cordiali saluti

Salve, mi dispiace ma non posseggo alcuna radio “Star T”, ho semplicemente recensito il modello su radiomuseum. Cordiali saluti

Giovanni La Mantia, radioamatore: i0zkz, Roma - RM ha scritto un commento il 21 novembre 2013

Gentile ingegnere,
Un mio conoscente di condominio ha recentemente acquistato un radioricevitore Magnadyne SV 52 che, pur funzionando con qualche brontolio, presenta alcuni difetti. Le sarei molto grato di farmi sapere se sia possibile ricevere una copia del circuito di tale apparecchio via email, l’importo di tale servizio pagabile via Pay Pal.
In attesa di una cortese risposta e.mail gradisca i miei più cordiali saluti.
G. La Mantia

Buongiorno, non chiedo soldi per cercare schemi ma semplicemente le foto in cambio per la pubblicazione su radiomuseum, con il fine di sviluppare la banca dati di tale sito. Cordialità

Luigi ha scritto un commento il 3 dicembre 2013

Buongiorno;

sono un papà di 2 bimbi di 4 e 2 anni. La nonna qualche giorno fa ha trovato in garage un mio vecchio mangiadischi marca LESA modello MADY 2 vecchio di oltre 40 anni con un corredo di dischi 45 giri con canzoni per bambini. L’intenzione è quella di metterlo in funzione per poterlo far utilizzare ai miei bambini.

Dopo averlo aperto e rimosso una serie di oggetti estranei al dispositivo (soldatini, pezzi di macchinine cibo etc etc), ho provato a rimetterlo in funzione e dopo aver messo a posto la parte meccanica che pare funzioni correttamente, continua a non sentirsi nulla dall’altoparlante. L’unica parte su cui ho dei dubbi è la sk elettronica dell’amplificatore sulla quale ci sono una serie di componenti elettronici di cui alcuni semiconduttori al germanio. Alcuni sono riuscito a trovarli sui vari datasheet per altri non riesco a venirne a capo.

In particolare non riesco ad individuare alcuni condensatori il potenziometro e un semiconduttore (presumo sia un diodo) dalla sigla IO 337.

Le chiedo gentilmente se è possibile avere lo sk elettrico del dispositivo per poter individuare i componenti e se ha già qualche idea sulla causa del mancato funzionamento.

Ringrazio anticipatamente e allego via email le foto

Buongiorno,

le allego lo schema elettrico, ma fare una diagnosi a distanza non mi e’ facile. Ma e’ proprio muto in altoparlante, oppure si sente almeno un fruscio o qualche altro “segno di vita”?
Anzitutto provi a toccare con l’ausilio di un cacciavite il terminale corrispondente al cursore del potenziometro (collegato mediante C1 alla base del primo transistor), se riproduce un ronzio in altoparlante la parte elettronica funziona e potrebbe essere la testina ad essere andata.

Se non dovesse essere cosi’, provi con il tester digitale impostandolo sulla funzione “prova diodi” a misurare la tensione delle giunzioni dei transistor (senza alimentazione, e senza scollegare i componenti): tra B ed E e tra B e C dovrebbe misurare circa 0.6 volt per i transistor al silicio e 0.2 volt per quelli NPN al germanio (per i PNP basta invertire la polarita’). Se misura tensioni prossime allo zero, oppure superiori ai valori indicati, i transistor sono probabilmente guasti.

Altro problema frequente di questi circuiti sono gli elettrolitici, che se si “seccano” diventano dei circuiti aperti non permettendo il passaggio del segnale attraverso gli stadi (direi solo C6 in questo caso, C3 e C5 fanno da feedback audio, per cui se si interrompono il volume anzi dovrebbe aumentare).

Mi faccia sapere :)

Saluti

Giuseppe ha scritto un commento il 16 dicembre 2013

buongiorno,
la radio Marelli Radiomarelli RD-248-MF che mio nonno mi ha lasciato ha la cinghia della sintonia rotta, dove compro la cinghia nuova? oppure cosa posso usare? e per ultimo come si mette? io ho provato ma se non la si mette bene non si riavvolge e non funge?
puoi aiutarmi?
grazie e buon lavoro
Giuseppe Da Roma

Bacchini Maurizio ha scritto un commento il 19 dicembre 2013

Buongiorno ingegnere ! Spero che Lei possa aiutarmi, Sto disperatamente cercando lo schema di una radio SARCA 943 che vorrei tentare di rimettere in funzione, In rete non si trova nulla e la radio in mio possesso ha subito diverse modifiche alla parte elettrica nel corso degli anni. Vorrei se è possibile tentare di riportarla come all’origine. Le foto sono su radiomuseum alla pagina http://www.radiomuseum.org/r/sarca_493.html Può aiutarmi ? Grazie, Buon lavoro B. Maurizio

Michael Spiteri ha scritto un commento il 23 dicembre 2013

Hi

I own a Nuclear Prandoni giradischi Mod.58 Lara
I tried to find some information on this item but without success.
Can you please forward me some information about this product?
Grazie
Michael
Malta

vincenzo chiaviello ha scritto un commento il 27 dicembre 2013

desidero comprare la radio ex Cecoslovacchia, la radio USA, la radio Philips vorrei sapere i prezzi di ciascuna radio e di mandarmi le coordinate bancarie per effettuare il bonifico. Aspetto una vostra email. Vi auguro una buona vita.

luca ha scritto un commento il 29 dicembre 2013

Ciao, io sono in possesso di una radio firte vierre22, un tempo funzionava, ora quando provo ad accenderla sento solo un fruscio. Volevo chiederti se possibile di avere lo schema elettrico della radio, oppure se sapresti dirmi le varie valvole che monta e la posizione di ognuna all’interno del circuito.
Nel ringraziarti in anticipo di un tuo aiuto ti auguro buone feste.

concetto ha scritto un commento il 6 gennaio 2014

Buongiorno,
la contatto perchè avrei la necessità di recuperare lo schema di radio, mi può aiutare ?La radio in questione nella base delle valvole porta il marchio ISARE,con delle ali nelle 2 estremità della scritta,lo stessa scritta o stemma e riportata nell’altoparlante. Non è una radio autocostruita visto che nel mobile della radio e impresso il numero 61.Radio di grosse dimensioni con andamento orizzontale,molto pesante.
Grazie anticipatamente
Concetto

guido ha scritto un commento il 28 gennaio 2014

Ciao Alessandro,

sono Guido Ligorio e sono un’incallito collezionista dei prodotti LESA, collezione che comprende l’intera produzione LESA degli anni 50 e 60 inclusa anche la linea di elettrodomestici per la casa ( lucidatrici, aspirapolveri, frullatori, etc ).
Mi stavo chiedendo se lei ha apparecchi LESA in vendita – in generale – ed invece – in specifico – se le è capitato di recuperare un set di gambe-supporto per le fonovaligie LESA, per la serie delle cosiddette FONO-CONSOLLETTE tipo LESAPHON MIZAR, LESAPHON SAGITTARIO, LESAPHON 71A . Mi riferisco in pratica alle gambe in ferro di lunghezza 44 cm che potevano essere avvitate su questi modelli e di cui non ho mai avuto occasione di recuperarne alcun esemplare.
Beh se ha notizie per me la prego di voleri gentilmente contattare. Per il momento la ringrazio della speciale attenzione e porge i miei cordiali saluti e complimenti per il sito !

Federico Innocenti ha scritto un commento il 10 febbraio 2014

Buongiorno Ing. De Poi, sono un amatore di oggetti del passato Un paio di anni fa ho acquistato dal sig. Angelo di Monza il Radiofonografo “VEGA Mod. FM 108 FO”. In questi 2 anni ho utilizzato spesso il giradischi, poco la radio, e tutto filava bene fino a ieri sera quando l’amato oggetto ha fatto una grande fumata. Ho tolto la radio dal mobile staccando il giradischi e ho notato come come quello che credo sia un trasformatore risulti annerito e parzialmente cotto. Questa mattina sul banco ho provato ad accendere la radio, per un po’ funziona, ma il trasformatore si riscalda in fretta e poco dopo comincia di nuovo a fumare. Ricordavo che il mio fonografo (proprio lui lo riconosco perfettamente dalle foto) era stato da lei recensito su Radiomuseum. Francamente non ho ben chiaro se effettivamente lei ha già avuto tra le mani questo fonografo, magari anche per restaurarlo. Le sarei grato se mi potesse dare indicazioni in merito alla possibilità di ripararlo. Eventualmente prendo in considerazione sia di farle fare il lavoro direttamente, sia se ne ha la disponibilità di acquistare il ricambio del componente guasto, sempre che il tutto ne valga la pena. La saluto cordialmente e grazie per il tempo dedicatomi. Federico

Ivan Dall'Acqua ha scritto un commento il 26 febbraio 2014

Buongiorno Ing. De Poi,
Le scrivo da Pordenone in quanto vorrei riparare una vecchia radio che mi hanno regalato.
Si tratta di un Telefunken Domino Luxe mod. R196.
L’apparecchio é fermo da anni. Esteriormente sembra in buone condizioni, ad ogni modo non ho provato ad accenderlo per paura di danneggiarlo.
Mi piacerebbe restaurarlo e renderlo funzionante sempre che ne valga la pena.
Come posso fare per farle visionare l’apparecchio per una sua valutazione sull’eventuale riparazione?
Sono disposto a consegnare e ritirare l’apparecchio a Udine.
Resto in attesa di un suo cortese riscontro e la ringrazio per l’attenzione.
Ivan

giancarlo ha scritto un commento il 8 aprile 2014

salve,
ho un Grundig satellit 3400 da revisionare.Esteticamente e’ come nuovo ma ha problemi sulle onde corte,vorrei sapere se potreste fare il lavoro.
Vi ringrazio

grinda giancarlo
18038 Sanremo

Salvatore ha scritto un commento il 22 aprile 2014

Salve,
la contatto perchè avrei la necessità di recuperare lo schema di una radio TELEFUNKEN medy R266, mi può aiutare ?
Grazie

mario ha scritto un commento il 2 maggio 2014

salve sono in possesso di una vecchia silco transilco sembrerebbe sana in tutto però manca il pacco batterie..sarà difficile averne uno? mi sa dire che valore può avere la radio in questione? grazie a presto …mario

renato ha scritto un commento il 15 maggio 2014

Gent.mo Ing. De Poi, ci siamo già sentiti in passato.
Sto riparando una Grundig type 3367 per un mio amico.
Non riesco a togliere il telaio: la manopola della sintonia
non viene via. Ho tolto anche il coperchio in metallo che ricopre
la manopola sperando che ci fosse una vite. Le altre manopole
sono venute via con facilià per estrazione. Ho anche svitato la
vite di fissaggio del perno dove scorre la cordicella della sintonia
ma non si sposta di un mm.
Può gentilmente darmi delle indicazioni?
Grazie Renato

Angelo ha scritto un commento il 18 maggio 2014

Salve sarei interessato allo schema elettrico di una radio Philips Cappella 753/4E/3D naturalmente pagando,la ringrazio anticipatamente

patrizia bianconcini ha scritto un commento il 31 maggio 2014

posseggo una radio Super Nicoletta IF51 Imcaradio funzionante sprebbe dirmi più o meno il suo valore grazie

Sandro ha scritto un commento il 5 giugno 2014

Salve avrei gentilmente bisogno di un informazione, ho una tv telefunken modello ttv 11/17 non funzionante ma mi piace come arredo, cercavo solo l’anno di produzione ma non sono riuscito a trovarlo, mi puo’ dire dove posso trovarlo? Grazie a presto

mauro de vita ha scritto un commento il 13 giugno 2014

Buongiorno, sto cercando un’autoradio per una Alfa Romeo 1900 prima serie del ‘53. Andrebbero bene Autovox Ra15/ar, Aster 756, etc. Può aiutarmi?

grazie
cordiali saluti
Mauro

sandro ha scritto un commento il 22 ottobre 2014

salve dove siete,mi date un recapito telefonico.
grazie

Giovanni La Mantia, i0zkz ha scritto un commento il 5 novembre 2014

Salve,
Se nella tua disponibilità, puoi inviarmi copia del circuito Solaphon Mod. 510.2?
Spese via PayPal
Grazie,
Glam, i0zkz

Luca ha scritto un commento il 27 novembre 2014

Buongiorno, ho visto nel sito di radiomuseum che avete un Radio phonola 579/a, io ne ho una ancora in patina originale perfetta, il fatto che la scala parlante si è distrutta a pezzi. A modo di farmi una foto della sua che me la faccio fare?
Grazie Luca

Desideri scrivere un commento?