Info e contatti

Grazie per la visita a questo sito!
Pubblichiamo nuovi articoli e aggiornamenti almeno ogni due settimane, quindi torna a visitarci spesso e aggiungici ai siti preferiti del tuo navigatore! Puoi anche ricevere via email le notifiche degli aggiornamenti, “Iscriviti al blog tramite email” nella colonna a destra o usa i flussi RSS in fondo pagina!

Date alcune domande ricorrenti, ti chiederei gentilmente di leggere il testo seguente prima di inviare un’email all’indirizzo che trovi più in basso. Dedichiamo parte del nostro tempo libero ai restauri e allo sviluppo di Radiomuseum.org (il maggiore sito web al mondo e in Italia sulle radio d’epoca), per il quale siamo amministratori per l’Italia, quindi richiediamo un po’ di comprensione nel leggere queste poche righe prima di contattarci. In particolare, per motivi di tempo, non siamo più in grado di rispondere ad email di consulenze.

COMPRO/VENDO/SERVIZI/RESTAURI: Se puoi aiutarmi, cerco per l’acquisto alcuni componenti (manopole, ecc.) e vendo per problemi di spazio alcuni apparecchi della mia collezione, restaurati e funzionanti. A chi mi aiuta verrà inoltre offerto il massimo supporto (nelle mie possibilità) per questioni di radio. Un elenco di ciò che compro, vendo e dei servizi che si effettuano si trova qui.

Richieste SCHEMI RADIO:
Inviaci un’email con il modello richiesto, elenco valvole e foto (davanti, retro, interno) dell’apparecchio.
In passato abbiamo personalmente acquisito con scanner, con elevata qualità d’immagine, qualche migliaio di schemi di apparecchi radio. Se si ha bisogno di uno schema, si può richiederlo via email all’indirizzo in basso, inviando anticipatamente in cambio fotografie di buona qualità dell’apparecchio (esterno non smontato ed interno), adatte alla pubblicazione su radiomuseum.org. Per buona qualità intendo: non sfuocate, non controluce, non sovraesposte o sottoesposte, con una risoluzione sufficiente. Gentilmente, riduci le dimensioni degli allegati alle email a non oltre 300KB per file. Le richieste di schemi che non siano corredate di foto di buona qualità riceveranno un’email semi-automatica in cui si chiederà l’invio delle foto e non saranno evase IN ALCUN CASO sino al ricevimento delle foto. Richiedo le foto per contribuire all’ampliamento della banca dati del sito senza scopo di lucro Radiomuseum.org; ti citeremo nella fonte (se desiderato).

Richieste QUOTAZIONI: non sono in grado di indicare il valore di un apparecchio (che comunque lo determina l’andamento del mercato, in costante evoluzione, e non certi cataloghi, che pur possono costituire un aiuto), in quanto estremamente dipendente da molte variabili, anche soggettive. Pertanto, NON CONOSCO IL VALORE DEL TUO APPARECCHIO. Sono comunque disponibile a fornire stime indicative e personali in caso di collezioni complete (es., a salvaguardia di eventuali eredi che desiderino alienare una collezione ad un valore equo, per evitare truffe), unicamente dietro rimborso.

Apparecchio guasto/fermo da anni?: contattami liberamente per affidarmi una riparazione all’email in basso.
Se invece vuoi ripararlo da te, alcune letture consigliate: radiomuseum.org, www.leradiodisophie.it e questo) , dove reperire informazioni tecniche e teoriche per la riparazione e la ricerca di guasti. Ci sono anche diversi libri (come le vecchie edizioni dei manuali Hoepli, tra cui quelli di Ravalico e di Costa, oppure i vecchi corsi Scuola Radio Elettra) che possono aiutare, spesso si trovano gratis per la consultazione o il prestito nelle biblioteche civiche. Ricevo molte domande su come riparare un guasto, alle quali non posso più rispondere per motivi di tempo. Pertanto, non si effettua consulenza per la riparazione via email (eccetto chi mi aiuta, vedi sopra) perché purtroppo non ho la disponibilità di tempo necessaria per studiare schemi e informazioni alla ricerca di guasti senza avere l’apparecchio tra le mani. Consiglierei di utilizzare i forum presenti sui siti specializzati quando possibile, in modo che le discussioni rimangano visibili a tutti (diversamente dalle email). Se hai un apparecchio guasto o fermo da anni, puoi comunque contattarmi per affidarmi la riparazione (consegna a Udine).

Altre richieste informazioni: data la vastità della produzione di radio, se avete una domanda inviate: fotografia dell’apparecchio (mantenere le dimensioni dei file allegati sotto i 300KB per file) e il nome del modello. Se avete bisogno di identificare un apparecchio, si consiglia di utilizzare la ricerca con galleria fotografica o ricerca in base alle valvole di radiomuseum.org. A chiunque si interessi di radio, consiglio l’iscrizione a tale sito, su Internet non c’è di meglio. Le foto inviate potranno essere pubblicate sul sito suddetto, e con l’invio si acconsente anticipatamente alla pubblicazione (sarai citato nella fonte, se desiderato) e all’utilizzo da parte di tale sito.

Solitamente rispondiamo a tutte le email entro qualche settimana, a seconda del tipo di domanda e del tempo libero (poco in alcuni periodi dell’anno). Se non ricevi risposta pur avendo inviato le fotografie dell’apparecchio, rileggi questa pagina (per le richieste di quotazioni non riceverai ulteriori email in cui si ripeta quanto qui scritto), mentre non ho – davvero – più il tempo per rispondere a richieste di consigli di consulenza su riparazioni o richieste che richiedano di studiare lo schema), controlla che la tua casella email non abbia terminato lo spazio disponibile, controlla di aver trascritto correttamente il tuo indirizzo email, oppure controlla che la risposta non sia finita malauguratamente nella cartella “Posta indesiderata” o “Spam”. Non viviamo al computer, e abbiamo altre attività, quindi pazienta qualche settimana per la risposta: non serve inviare più volte la stessa email…

Se si desidera un contatto telefonico, si può richiedere preventivamente via email in modo da accordarsi per un orario conveniente.

Email (non posso rispondere a richieste quotazioni, ved. sopra)

Please refrain from asking for schematics not listed in radiomuseum.org or the value of a radio: I don’t know what your radio is worth. Thanks

View Giovanni De Poi's LinkedIn profileProfilo Linkedin Giovanni De Poi
View Alessandro De Poi's LinkedIn profileProfilo Linkedin Alessandro De Poi

Dicono di noi

Tra i più famosi collezionisti-riparatori vi sono gli animatori del sito http://www.depoi.net, dall’aspetto molto professionale

Notizie n.88, Settembre 2008, Istituto per il Marchio di Qualità

505 risposte a “Info e contatti”

De Poi ha scritto un commento il 22 febbraio 2017

Salve,

purtroppo non ho ricambi di scale parlanti, mi dispiace.

Immagino che lo conosca già, ma ha già provato a chiedere al suo corregionale Tino Abbondanti? trova i suoi contatti alla pagina:
http://www.radiomuseum.org/forum/si_trovano_ancora_le_scale_parlanti.html

Ulteriori fonti sono:
http://www.leradiodisophie.it/Scale_Parlanti-03.html ma a quanto vedo le scale disponibili della Vega hanno tutte l’occhio magico dalla parte opposta.

Se ha una base da cui partire può farla riprodurre e stampare su vetro da tramite servizi quali http://www.palmaco.it o http://www.eliocartotecnica.it

Conosco “di fama” il suo museo, complimenti per l’opera.

Cordiali saluti

Andrea ha scritto un commento il 3 aprile 2017

Buongiorno, sto sistemando per passione una Minerva Resia. Mi saprebbe dire gentilmente quanti ohm ha la cassa? Vorrei cambiarla perché è in pochino stanca!!! Grazie

Buongiorno,

in che senso dice che la “cassa” è stanca? Io eviterei di fare modifiche del genere a una radio d’epoca, dato che in primo luogo per sua natura non è un Hi-Fi e non si possono pretendere le prestazioni di volume e di fedeltà di questi ultimi, e in secondo luogo dopo tale intervento perde tutto il suo valore storico e collezionistico. Se poi si tratta di distorsione, perché è così convinto che sia dovuta all’altoparlante e non invece ad un guasto elettronico? Per verificarlo provi a collegare un altoparlante esterno per vedere la differenza; come impedenza gli altoparlanti da 4 ohm delle automobili vanno benissimo.

Consiglio comunque di rivolgersi a persona esperta prima di tentare certi interventi, che in molti casi deturpano la radio e non risolvono il problema.

Saluti

Buongiorno,

per “stanca” intendo che la membrana in carta è lesionata…posso provare a ripararla, applicando un piccolo strato sopra le crepe, l’ideale sarebbe trovare una cassa dell’epoca e sostituirla.

Anche a me, personalmente, non piace sostituire con parti “moderne”, ma non trovo molte altre soluzioni… per questo le chiedevo se era a conoscenza dei giusti ohm della cassa, perché alla peggio sarò costretto a montarne una nuova e sicuramente dovrò mettere una impedenza.

A presto!

Può provare a usare un metodo tipo “cartapesta”, con strisce di carta sottile oppure garza, e colla vinilica. Dopodichè se, come probabile, la bobina mobile raschia contro le espansioni polari del magnete, tentare di centrarla con i metodi “classici” che si trovano anche in rete (strisce di carta, corrente continua, ecc.)

In alternativa un qualsiasi altoparlante da radio d’epoca va bene, oppure le casse da autoradio con impedenza di 4 ohm.

Saluti

tarantino walter ha scritto un commento il 22 aprile 2017

buon giorno , cerco questi ricambi per radio giradischi telefunken r 174 mod. little melody
potenziometro con volume e interruttore di rete , tastino mf e manopole piccole , volume sintonia . grazie

Giovanni Mai ha scritto un commento il 1 maggio 2017

Buongiorno,

mi può cortesemente dire che prodotto usa per pulire / lucidare i telai di alluminio o lamiera ?

Saluti

G Mai

Buongiorno,

se si tratta di piccole superfici uso il polish, strofinando con uno straccio. Per oggetti di dimensioni maggiori uso una mola da banco con i dischi di straccio e cere abrasive per lucidatura metalli (come questa: https://www.amazon.co.uk/dp/B00BOR7LK0?ref_=pe_1365641_54848841) . Attenzione però che se l’alluminio è anodizzato, con questi metodi il trattamento viene rimosso.

Nunzio Quatela ha scritto un commento il 10 maggio 2017

Salve! Sono un tecnico riparatore/restauratore di radio d’epoca associato AIRE/ARM/RADIOMUSEUM sono alle prese con una tonfunk violetta dove un tecnico maldestro oltre a snaturare il circuito elettrico ha compromesso la taratura dell’apparecchio ritoccando non solo le MF ma anche i compensatori del gruppo RF, cosa .
Come devo operare x il ripristino avendo a disposizione solo l’oscillatore modulato SRE? Grazie x l’attenzione!!

Desideri scrivere un commento?